Euro 2016: Ucraina-Irlanda del Nord (giovedì)

La seconda giornata del gruppo C inizia giovedì alle 18: a Lione, Ucraina e Irlanda del Nord – battute domenica scorsa rispettivamente da Germania e Polonia – si affrontano in una partita delicatissima.

UCRAINA – IRLANDA DEL NORD | giovedì ore 18:00

 
Ucraina e Irlanda del Nord si affronteranno giovedì alle 18, allo “Stade de Lyon” di Lione (la partita sarà trasmessa su Sky, non sulla Rai). Le due squadre sono inserite nel gruppo C di Euro 2016, insieme con Germania e Polonia. Questa è la classifica attuale: Germania 3, Polonia 3, Irlanda del Nord 0, Ucraina 0. 

Com’è andata la prima partita dell’Ucraina

L’Ucraina ha esordito in questa fase finale dei Campionati Europei perdendo per 2-0 contro la Germania. Era una partita difficilissima per la nazionale allenata da Mykhaylo Fomenko, che comunque ha destato una buona impressione soprattutto nel primo tempo, quando ha costretto Manuel Neuer a un paio di parate non semplici e Jerome Boateng a un salvataggio sulla linea di porta. Il match è stato deciso da un colpo di testa di Shkodran Mustafi e da una bella conclusione di controbalzo di Bastian Schweinsteiger, bravo a sfruttare un rapido contropiede, pochi minuti dopo essere entrato in campo. Contro l’Irlanda del Nord, avversaria decisamente più agevole rispetto a quella appena affrontata, l’Ucraina potrebbe ottenere un risultato differente.

Com’è andata la prima partita dell’Irlanda del Nord

La consueta attenzione tattica non è bastata all’Irlanda del Nord per evitare di perdere per 1-0 contro la Polonia, che ha controllato il gioco sin dall’inizio dell’incontro ed è riuscita a segnare il gol decisivo al 6′ della ripresa, quando Arkadiusz Milik – forte attaccante dell’Ajax, che ha recentemente attirato le attenzioni di molti club, anche italiani – ha sfruttato un assist di Jakub Blaszczykowski dalla destra e ha battuto Michael McGovern. L’Irlanda del Nord ha confermato di avere pochi calciatori dotati tecnicamente ed è riuscita a rendersi pericolosa solo in un paio di circostanze: nel finale, uno schema su palla inattiva ha liberato al tiro Steven Davis – che però non è riuscito a calciare – e un lancio lungo ha messo in crisi Wojciech Szczesny, scontratosi in uscita con Lukasz Piszczek. Troppo poco, per sperare di ottenere almeno un punto.

Il modulo e i giocatori dell’Ucraina

L’Ucraina si affida al 4-2-3-1. In porta c’è Andriy Pyatov, che ha ormai acquisito una buona esperienza internazionale anche a livello di club, grazie alla sua lunga militanza nello Shakhtar Donetsk, ma non è sempre impeccabile. La difesa è composta da Artem Fedetskiy, Yevhen Khacheridi, Yaroslav Rakitskiy e Vyacheslav Shevchuk. I due mediani – Serhiy Sydorchuk e Taras Stepanenko – danno equilibrio alla squadra, che ha grande qualità soprattutto sulle corsie offensive, presidiate da Andriy Yarmolenko e Yevhen Konoplyanka, in forza rispettivamente alla Dinamo Kiev e al Siviglia. Centralmente, invece, spazio a uno tra Viktor Kovalenko e Alexandr Zinchenko: entrambi sono giovanissimi, ma il primo sembra attualmente più pronto, è partito titolare contro la Germania e dovrebbe essere confermato in questa seconda partita. In attacco, Roman Zozulya è favorito su Yevhen Seleznyov.

Il modulo e i giocatori dell’Irlanda del Nord

Nel match con la Polonia, l’Irlanda del Nord ha schierato dieci uomini dietro la linea del pallone. Sulla carta, Michael O’Neill ha optato per il 4-5-1; in realtà, però, gli esterni di centrocampo ripiegavano fino alla linea difensiva, che diventava quindi praticamente a sei. Anche contro l’Ucraina, la nazionale nordirlandese scenderà in campo con enorme prudenza. Il modulo di base potrebbe essere il 5-3-2, con Michael McGovern in porta, Conor McLaughlin, Gareth McAuley, Craig Cathcart, Jonny Evans e Stuart Dallas in difesa, Steven Davis, Chris Baird e Oliver Norwood a centrocampo, Conor Washington – o, in alternativa, Jamie Ward – ad affiancare teoricamente Kyle Lafferty in attacco, ma pronto soprattutto ad aiutare i mediani in fase di non possesso palla.

Che partita può uscirne

Sarà una partita delicatissima: entrambe le squadre hanno perso all’esordio in questa competizione, perciò dovranno assolutamente cercare di evitare una nuova sconfitta, in modo da rimanere in corsa per la qualificazione alla fase a eliminazione diretta.

L’Irlanda del Nord – già solitamente abituata a giocare in modo molto attento dal punto di vista tattico – tenterà di chiudere tutti gli spazi e lascerà l’iniziativa all’Ucraina, che potrebbe far valere la superiore qualità tecnica di cui dispone e ottenere una vittoria, puntando soprattutto su Yarmolenko e Konoplyanka.

L’arbitro della partita sarà il ceco Pavel Kralovec.

Le promozioni interessanti dei bookmaker su questa partita

Eurobet rimborserà tutte le scommesse singole su RisEsatto Primo Marcatore (dell’incontro e squadra), Parziale/Finale, Tempo del primo goal e Combobet (1×2 + Under/Over 2.5 e 1×2 + Goal/NoGoal) perdenti se nella partita verrà assegnato un calcio di rigore.

Probabili formazioni:
UCRAINA: Pyatov, Fedetskiy, Khacheridi, Rakitskiy, Shevchuk, Sydorchuk, Stepanenko, Yarmolenko, Kovalenko, Konoplyanka, Zozulya.
IRLANDA DEL NORD: McGovern, McLaughlin, McAuley, Cathcart, Evans, Dallas, Davis, Baird, Norwood, Washington, Lafferty.

PROBABILE RISULTATO: 2-0
1 (1.57, Bet365)
1X + UNDER 3.5 (1.39, #)