Liga: la classifica prima dell’ultima giornata

Con le partite della 38esima giornata si conclude anche il campionato spagnolo: ci sono tre squadre in lotta per non retrocedere, due squadre per il titolo e due per il quinto posto (che dà la qualificazione all’Europa League certamente senza preliminari).

La classifica

classifica-liga

I criteri per determinare le posizioni di classifica nel campionato spagnolo in caso di arrivo di due o più squadre a pari punti a fine campionato sono: 1) il numero di punti ottenuti negli scontri diretti (la classifica avulsa, nel caso di più squadre a pari punti); 2) la differenza gol negli scontri diretti; 3) la differenza gol generale; 4) il numero di gol segnati; 5) i punti nella classifica “fair-play”; 6) uno spareggio. (Dopo il primo criterio, in caso di parità persistente, si applica il criterio successivo e così via).

Barcellona e Real Madrid

Se già era favorito per la vittoria del titolo rispetto all’Atletico Madrid con lo stesso numero di punti in classifica, tanto più il Barcellona lo è ora rispetto al Real Madrid, al secondo posto con un punto in meno. L’unica combinazione di eventi possibili perché si verifichi una clamorosa vittoria del titolo da parte del Real Madrid è: vittoria del Real Madrid in casa del Deportivo La Coruna e sconfitta o pareggio del Barcellona in casa del Granada (sia Granada che Deportivo sono già “salve”). In caso di sconfitta del Barcellona, con un pareggio il Real Madrid non ne caverebbe niente lo stesso: contro il Barcellona è in svantaggio nella differenza gol negli scontri diretti (ha vinto 2-1 al “Camp Nou” ma aveva perso 4-0 al “Bernabeu” nel girone di andata).

Celta Vigo e Athletic Bilbao

Grazie alla vittoria per 1-0 contro il Malaga nel turno scorso, il Celta – approfittando del pareggio dell’Athletic Bilbao in casa del Las Palmas – ha contro-sorpassato l’Athletic al quinto posto in classifica. Resta una sola partita da giocare: il Celta Vigo la giocherà in casa dell’Atletico Madrid, e intanto l’Athletic chiuderà la stagione al “San Mamés” contro il Siviglia (gran partita: sarà la quarta che giocano contro in questa stagione). A cose serve il quinto posto in classifica? Non molto. Nel senso che quest’anno ci sono buone probabilità che sia la quinta che la sesta squadra in classifica nel campionato spagnolo ottengano la qualificazione direttamente alla fase a gruppi della prossima edizione dell’Europa League (evitando cioè i preliminari).

Perché ciò accada occorre che il Barcellona batta il Siviglia in finale di Coppa del Re, domenica 22 maggio: poiché il Barcellona è già qualificato per un’altra competizione europea (la Champions League) vincendo cederebbe la sua qualificazione di diritto in Europa League alla quinta in classifica, la quale a sua volta cederebbe la sua qualificazione di diritto (quella senza preliminari) alla sesta squadra in classifica. A quel punto soltanto la settima squadra in classifica – proprio il Siviglia, già sicuro del settimo posto matematico – disputerebbe il terzo turno preliminare per accedere alla prossima Europa League (sempre che intanto non abbia vinto la finale di Europa League di quest’anno: in quel caso, come noto, andrà in Champions). E se la Coppa del Re la vince il Siviglia? In quel caso i preliminari li farà “normalmente” la sesta in classifica, e allora sì: il quinto posto in classifica – anziché il sesto – sarà valso a qualcosa di più.

Getafe, Sporting Gijón e Rayo Vallecano

Queste tre squadre si giocheranno all’ultima giornata un solo posto per la permanenza in Primera División nella prossima stagione. Il Granada è già salvo perché, pur essendo ancora teoricamente raggiungibile sia dal Getafe che dallo Sporting Gijón, sarebbe in vantaggio sia negli scontri diretti che in caso di classifica avulsa a tre (Granada 10, Getafe 4, Gijon 2). Il Rayo Vallecano non era messo troppo male ma ora, dopo aver perso 2-1 contro la Real Sociedad, rischia parecchio. Il Rayo giocherà in casa contro il Levante; lo Sporting Gijón in casa contro il Villarreal; il Getafe in trasferta contro il Betis. Nessuna delle loro avversarie, teoricamente, è in lotta per qualcosa: ma – qualora ce ne fosse il bisogno – la vittoria inattesa e clamorosa del Levante, già retrocesso, contro l’Atletico Madrid nel turno scorso dimostra che i fattori che determinano le motivazioni di una squadra e l’esito di una partita di calcio sono molteplici e non sempre scontati o prevedibili.

Il Rayo Vallecano si salva se:
– vince, e intanto sia Getafe che Sporting Gijón non vincono;
– pareggia, e intanto sia Getafe che Sporting Gijón perdono (a pari punti il Rayo sarebbe in vantaggio nella classifica avulsa).

Lo Sporting Gijón si salva se:
– vince, e intanto il Getafe non vince;
– pareggia, e intanto il Getafe perde e il Rayo Vallecano perde o pareggia.

Il Getafe si salva se:
– vince, a prescindere da qualsiasi risultato dello Sporting (il Getafe è in vantaggio negli scontri diretti: 2-1 e 1-1);
– pareggia, e Sporting e Rayo non vincono;
– perde insieme a Sporting e Rayo.

 

> Il bonus di Bet365 solo per dispositivi mobili