Russian Premier League: Ufa-CSKA, FK Krasnodar-Krylya e Mordovia-Zenit (mercoledì)

Russian League

Ventottesima giornata del massimo campionato russo. Ufa, FK Krasnodar e Mordovia Saransk affrontano rispettivamente CSKA Mosca, Krylya Sovetov e Zenit San Pietroburgo.

UFA – CSKA MOSCA | mercoledì ore 16:00

A tre giornate dalla conclusione della Russian Premier League, il CSKA Mosca è in testa alla classifica: ha due punti di vantaggio sull’FK Rostov, quattro nei confronti dello Zenit San Pietroburgo e sei sull’FK Krasnodar. Questo turno infrasettimanale può essere molto importante: la capolista è impegnata contro l’Ufa, squadra che è quartultima, sta lottando per evitare la retrocessione e ha il secondo peggior attacco del campionato. Il CSKA non è attualmente brillantissimo dal punto di vista offensivo, come ha confermato nello scorso weekend, ottenendo una striminzita vittoria per 1-0 contro il Terek Grozny. La squadra allenata da Leonid Slutski dovrebbe comunque uscire con un risultato positivo anche dal suo prossimo match, che si preannuncia poco spettacolare.

Probabili formazioni:
UFA: Shelia, Nikitin, Tumasyan, Alikin, Safronidi, Paurevic, Zubarev, Stotskiy, Marcinho, Sly, Krotov.
CSKA MOSCA: Akinfeev, Fernandes, V. Berezutski, Ignashevich, Schennikov, Wernbloom, Dzagoev, Tosic, Eremenko, Golovin, Musa.

PROBABILE RISULTATO: 0-1
X2 + UNDER 3.5 (1.45, Eurobet)




FK KRASNODAR – KRYLYA SOVETOV | mercoledì ore 18:30

Dopo aver ottenuto cinque vittorie consecutive in campionato, l’FK Krasnodar è stato fermato sull’1-1 dal Rubin Kazan ed è scivolato a sei punti di distanza dal CSKA Mosca, capolista del massimo campionato russo. Conquistare il titolo sarà difficile, ma c’è una posizione in zona Europa League da consolidare: rimane inoltre la possibilità di lottare per la qualificazione ai preliminari di Champions, traguardo riservato alla squadra che arriverà al secondo posto, piazzamento attualmente occupato dall’FK Rostov, a +4 nei confronti dell’FK Krasnodar. Grazie ai recenti successi su Terek Grozny e Ufa, il Krylya Sovetov è ormai tranquillamente a metà classifica: priva di particolari motivazioni, la formazione allenata da Frank Vercauteren rischia di subire una sconfitta nel turno infrasettimanale.

Probabili formazioni:
FK KRASNODAR: Kritsyuk, Kaleshin, Granqvist, Sigurdsson, Petrov, Ahmedov, Kaboré, Gazinskiy, Mamaev, Smolov, Wanderson.
KRYLYA SOVETOV: Loria, Rodic, Taranov, Burlak, Nadson, Tsallagov, Mollo, Simaeys, Pomerko, Yakovlev, Jahovic.

PROBABILE RISULTATO: 2-0
1 (1.35, William Hill)
MORDOVIA SARANSK – ZENIT SAN PIETROBURGO | mercoledì ore 18:30

La vittoria ottenuta sabato scorso sul campo dell’Anzhi Makhachkala è stata preziosa per lo Zenit, che è rimasto in corsa per la conquista della Russian Premier League: il club di San Pietroburgo è terzo in classifica, a quattro punti di distanza dal CSKA Mosca e a due dall’FK Rostov. In questo turno infrasettimanale, André Villas-Boas proverà a guidare la propria squadra verso un nuovo successo, ma dovrà anche fare i conti con alcune defezioni: sarà senza terzini sinistri di ruolo, viste le assenze di Domenico Criscito e Yuri Zhirkov. L’allenatore portoghese non avrà nemmeno la possibilità di adattare su quella fascia Aleksandr Anyukov, anch’egli fuori dalla lista dei convocati, perciò dovrebbe schierare Andrey Ivanov, difensore giovane e inesperto. Anche il Mordovia Saransk, però, si troverà presumibilmente in difficoltà in fase di non possesso: mancheranno Emin Makhmudov e Dalibor Stevanovic, mediani preziosi a livello tattico. “Gol” da provare.

Probabili formazioni:
MORDOVIA SARANSK: Revishvili, Tishkin, Perendija, Rykov, Gapon, Vlasov, Shipitsin, Bober, Mukhametshin, Lutsenko, Samodin.
ZENIT SAN PIETROBURGO: Lodygin, Smolnikov, Lombaerts, Neto, Ivanov, Javi Garcia, Yusupov, Shatov, Witsel, Hulk, Dzyuba.

PROBABILE RISULTATO: 1-2
GOL (2.05, William Hill)