Serie A: Chievo-Frosinone, Empoli-Verona, Genoa-Inter e Juventus-Lazio (mercoledì)

Serie A

Ecco gli approfondimenti, le probabili formazioni e i pronostici su quattro delle sette partite che si giocano mercoledì in Serie A alle 20:45.

CHIEVO – FROSINONE | mercoledì ore 20:45

Il Frosinone ha centrato nell’ultimo turno una vittoria di fondamentale importanza nella corsa salvezza, in casa del Verona ultimo in classifica e condannato in questo modo alla retrocessione. I tre punti sono stati importanti visto che il Carpi terzultimo aveva pure vinto sabato contro il Genoa, e perché sono arrivati in trasferta dove finora il rendimento del Frosinone era stato disastroso. In questo turno ripetersi per il Frosinone sarà parecchio complicato, perché l’avversario sarà il quadrato Chievo. La squadra allenata da Maran si è salvata ormai da tempo ma sta mostrando grande professionalità e voglia di stupire perché sta continuando a fare punti anche contro squadre che teoricamente dovrebbero essere più “affamate”, come l’Udinese domenica scorsa.

Il Chievo è imbattuto da cinque giornate (tre vittorie, due pareggi), in questo parziale ha subito un solo gol e le cose vanno ancora meglio in casa dove ha perso solo una delle ultime nove partite di campionato, quella “inevitabile” contro la Juventus: per il resto quattro vittorie e quattro pareggi.

Il Frosinone farà una partita difensiva, provando a non concedere spazi al Chievo che è molto abile in contropiede e a verticalizzare una volta riconquistata palla a centrocampo. Stellone farà giocare la sua squadra con il baricentro molto basso e infoltirà difesa e centrocampo per provare a ovviare al pressing alto del Chievo. Sarà una partita probabilmente con poche occasioni da gol, tutte e due le squadre ricorrono con insistenza al fallo tattico e non è un caso se sono ai primi due posti per numero di cartellini gialli: 90 il Frosinone, 89 il Chievo.

A tal proposito si può provare l’over 5.5 cartellini che è a quota 2.10 su Bet365.

Probabili formazioni
CHIEVO: Bizzarri, Sardo, Gabmerini, Cesar, Gobbi, Castro, Rigoni, Hetemaj, Birsa, Inglese, Floro Flores.
FROSINONE: Leali, M. Ciofani, Russo, Blacnhard, Pavlovic, Chibsah, Gucher, Frara, Paganini, D. Ciofani, Tonev.

PROBABILE RISULTATO: 1-0
1X + UNDER 3.5 (1.60, Eurobet)
OVER 5.5 CARTELLINI (2.10, Bet365)




EMPOLI – VERONA | mercoledì ore 20:45

Il Verona perdendo in casa domenica scorsa contro il Frosinone ha detto definitivamente addio alle ultime speranze di salvezza. I punti di ritardo dalla quartultima posizione sono aumentati a nove quando mancano appena cinque giornate alla fine del campionato, anche l’allenatore Delneri si è arreso e la squadra arriverà a Empoli molto probabilmente con il morale basso. Dall’altra parte la squadra allenata da Giampaolo proverà a dare un’altra gioia ai suoi tifosi dopo la recente vittoria al “Castellani” nel derby contro la Fiorentina che ha impreziosito una stagione più che positiva, giocata su alti livelli soprattutto nel girone di andata in cui si sono fatti notare in particolar modo i centrocampisti Paredes, Zielinski e Saponara.

L’Empoli – che ha già dimostrato la sua superiorità nella sfida del girone di andata vinta col risultato di 1-0 – parte favorito anche stavolta. Il Verona ha ormai poco da difendere e giocherà probabilmente all’attacco, schierando contemporaneamente Pazzini e Toni. Anche per questo motivo è da prendere in considerazione l’over 2.5 come alternativa al segno “1”.

Probabili formazioni
EMPOLI: Pelagotti, Bittante, Tonelli, Costa, Mario Rui, Zielinski, Paredes, Croce, Saponara, Pucciarelli, Maccarone.
VERONA: Gollini, Pisano, Bianchetti, Moras, Albertazzi, Wszolek, Marrone, Ionita, Rebic, Pazzini, Toni.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1 (1.83, Bet365)
OVER 2.5 (1.80, Bet365)
GOL (1.70, Bet365)
GENOA – INTER | mercoledì ore 20:45

L’Inter è tornata a credere nella possibilità di qualificarsi alla prossima Champions League superando la Roma al terzo posto. Nelle ultime due giornate grazie alle vittorie contro Frosinone e Napoli e ai contemporanei pareggi dei giallorossi contro Bologna e Atalanta, la squadra nerazzurra ha recuperato quattro punti in classifica e ora ce ne sono altri quattro di ritardo da recuperare. Il divario resta considerevole considerando che ci sono solo cinque giornate di campionato da giocare, ma nel prossimo turno la Roma affronterà il Napoli e così l’Inter vorrà farsi trovare eventualmente pronta.

Per l’Inter non sarà comunque facile vincere tutte le partite che restano da qui alla fine del torneo, la squadra allenata da Mancini troppo spesso ha fallito sul più bello e già questa trasferta contro il Genoa – che arriva dopo la bella vittoria sul Napoli – non sarà da sottovalutare. Il Genoa non perde da sette partite di fila in casa (cinque successi, due pareggi), e ha vinto tutte le ultime quattro giocate a Marassi, inoltre l’allenatore Gasperini – un ex sempre col dente avvelenato – ha recuperato negli ultimi giorni due calciatori fondamentali in attacco come Pavoletti e Cerci, con quest’ultimo pronto a dare il suo contributo nel secondo tempo.

Nonostante la presenza in campo di Pavoletti e Icardi – che dopo Higuain sono stati finora gli attaccanti a fare più gol in rapporto al numero di palloni giocati – questa sembra essere una partita da “under 2.5”: il Genoa ha mantenuto la porta inviolata in cinque delle ultime sette partite interne, l’Inter – che sembra avere ritrovato una certa solidità difensiva con Miranda e Murillo tornati su ottimi livelli – ha fatto tre “under 2.5” nelle ultime tre trasferte.

Probabili formazioni
GENOA: Lamanna, Marchese, Munoz, De Maio, Ansaldi, Rincon, Dzemaili, Laxalt, Gabriel Silva, Pavoletti, Suso.
INTER: Handanovic, D’Ambrosio, Miranda, Murillo, Nagatomo, Medel, Brozovic, Palacio, Perisic, Eder, Icardi.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
UNDER 1.5 PRIMO TEMPO (1.40, Bet365)
X2 + UNDER 3.5 (1.70, Eurobet)
JUVENTUS – LAZIO | mercoledì ore 20:45

La Juventus nell’ultimo turno ha aumentato a nove i punti di vantaggio sulla seconda in classifica e così è già iniziato il conto alla rovescia per i festeggiamenti del quinto scudetto consecutivo. Il livello di concentrazione resterà comunque molto alto anche in questa partita, Allegri è un grande motivatore e già l’anno scorso nonostante i tanti punti di margine sulla Roma, la Juventus non si accontentò di amministrare il vantaggio. Questa partita potrebbe però essere un po’ più complicata del previsto, viste le assenze di Marchisio (le quattro sconfitte subite in questo campionato sono tutte arrivate in sua assenza) e probabilmente Khedira che potrebbe essere tenuto a riposo dall’allenatore. Con Hernanes e Sturaro la qualità del centrocampo si abbassa, ma la Juventus nel corso di questa stagione ha dovuto fare fronte a parecchi infortuni e – a parte l’avvio di stagione – ne è sempre uscita alla grande.

La Lazio da quando Simone Inzaghi ha sostituito Pioli ha vinto due partite su due mettendo in mostra segnali di crescita incoraggianti, il problema è che la tradizione recente di questa squadra contro la Juventus non induce all’ottimismo: non è riuscita a fare gol in ben nove delle 14 partite più recenti e non batte i diretti avversari dal dicembre 2003: 16 successi bianconeri e sei pareggi da allora.

I numeri della Juventus sono straordinari: ha ottenuto 67 punti sui 69 a disposizione nelle ultime 23 giornate, e ha vinto tutte le ultime 13 partite casalinghe di campionato, mantenendo la porta inviolata in ciascuna delle ultime otto.

Chi cerca una quota più alta rispetto a quella del classico segno “1” può provare l’X con Handicap, ovvero la vittoria della Juventus con un solo gol di margine: la Juventus ha vinto con un solo gol di scarto ben cinque delle ultime sette partite giocate allo Stadium.

Probabili formazioni
JUVENTUS: Buffon, Barzagli, Bonucci, Rugani, Lichtsteiner, Khedira, Lemina, Pogba, Alex Sandro, Dybala, Mandzukic.
LAZIO: Marchetti, Basta, Bisevac, Gentiletti, Lulic, Onazi, Biglia, Parolo, Felipe Anderson, Klose, Keita.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1 (1.55, Eurobet)
X CON HANDICAP (-1.0) (3.50, Eurobet)