Liga: Getafe-Real Madrid e Celta Vigo-Betis (sabato)

Pronostici Liga spagnola
Pronostici Liga spagnola

Le probabili formazioni, i pronostici e le ultime su Getafe-Real Madrid e Celta Vigo-Betis, due delle quattro partite che si giocano sabato nel campionato spagnolo.

GETAFE – REAL MADRID | sabato ore 16:00

Per il Real Madrid è stata una settimana che può radicalmente cambiare le sorti di questa stagione: ha battuto il Wolfsburg 3-0 al “Bernabeu” realizzando quella rimonta necessaria per passare il turno dopo il 2-0 subìto in Germania. Nel frattempo il Barcellona è stato clamorosamente eliminato dall’Atletico, e questo – se si considera il Barcellona la squadra più forte al mondo – teoricamente aumenta le possibilità per il Real Madrid di giocarsela fino in fondo (in semifinale affronterà il Manchester City, mentre l’Atletico se la vedrà contro il Bayern). Anche in campionato l’andazzo recente è stato decisamente positivo: il Real Madrid ha vinto le ultime sei partite di campionato (finite tutte con almeno tre gol, tra l’altro), e tra queste c’è stata la vittoria sul Barcellona al “Camp Nou”, da molti ritenuto il primo “passo falso” del Barcellona in questo brutto periodo.

Dunque, quando mancano cinque giornate alla fine del campionato, la situazione attuale in classifica è questa: Barcellona primo con 76 punti, Atletico secondo con 73, Real terzo con 72. Tre grandi squadre in quattro punti: la Liga spagnola – e fino a un mese fa non sembrava affatto – è finito per essere il più avvincente al vertice, tra i cinque maggiori campionati di calcio d’Europa. Il Barcellona avrà se non altro il vantaggio di potersi dedicare soltanto a questo (la finale di Coppa del Re, il 22 maggio contro il Siviglia, si svolgerà a campionato bello che finito). Nessuna delle due “inseguitrici”, quindi, potrà permettersi di perdere punti in campionato, cosa che invece probabilmente avrebbero fatto, dedicandosi di più alla Champions, se le distanze dal Barcellona in campionato fossero ancora superiori ai sei punti, come fino a un mese fa. E invece è tutto aperto: e considerando che la Champions entrambe non posso vincerla, Real e Atletico sono “costrette” a giocarsela fino alla fine su tutti e due i fronti. E lo ha ribadito anche Zidane, in conferenza stampa, cercando di disperdere il pericoloso entusiasmo per i risultati della Champions: «noi ci giochiamo la Liga, e loro [il Getafe] si giocano tutto».

Il Getafe ha perso dieci delle ultime dodici partite giocate, e in nove occasioni nelle ultime undici giornate non ha segnato neanche un gol. È in penultima posizione con 28 punti, come lo Sporting Gijon, ma tra le squadre in zona retrocessione, al momento, sembra quella messa peggio e apparentemente meno capace di cambiare la storia di un disastroso girone di ritorno. Giocherà questa partita – giù piuttosto proibitiva in circostanze normali – senza alcuni importanti giocatori: a quella degli infortunati Emiliano Velázquez e Goitom si aggiunge l’assenza di Álvaro Medrán, squalificato. Oltre a passarsela molto male, il Getafe è anche la squadra che in questo campionato ha ricevuto più cartellini (123: 116 ammonizioni e 7 espulsioni).

Il Real Madrid invece non ha convocato Ramos, Casemiro, Mayoral e Danilo (squalificato), ma gli altri ci sono tutti, e almeno una parte dei titolari sarà regolarmente in campo. Chi titolare non è sta comunque bene fisicamente, e potrebbe non avere molte altre occasioni di giocare da qui alla fine della stagione: ci sarà turnover, lo ha detto Zidane. Il Real, tra le grandi d’Europa, è l’unica che al momento sta messa bene con gli infortuni: per Zidane sarà certamente un vantaggio, poter gestire la rosa nelle prossime settimane.

Le probabili formazioni:
GETAFE: Guaita; Pereira, Vigaray, Vergini, D. Suárez; Juan Rodríguez, Lacen; Sarabia, V. Rodríguez, Pedro León; Alvaro Vazquez.
REAL MADRID: Navas; Carvajal, Pepe, Varane, Marcelo; Kroos, Isco, James Rodriguez; Lucas Vazquez, Bale, Ronaldo.

PROBABILE RISULTATO: 0-2
2/2 primo tempo/finale (1.80, Paddy Power e Bwin)
2 con handicap 1:0 (1.80, Paddy Power)




 

CELTA VIGO – BETIS | sabato ore 22:05

Dopo una serie di brutti risultati invernali (sei sconfitte in otto partite), e dopo la tremenda sconfitta subìta al “Bernabeu” un mese fa (ingiusta e bugiarda, nel risultato: 7-1), il Celta Vigo ha ripreso a vincere e far punti, pur senza segnare con la facilità e la regolarità mostrate nelle prime fasi del girone d’andata. Ha ottenuto tre vittorie nelle ultime quattro partite, e in casa non non ne perde una da sei partite. Si trova ora in quinta posizione in classifica con un punto di vantaggio sull’Athletic Bilbao e quattro sul Siviglia: è a queste due squadre che deve badare, dal momento che prendere il Villarreal al quarto posto sembra un obiettivo fuori portata (è a +8). Nella trentatreesima giornata affronterà in casa il Betis, che si trova a +9 dalla zona retrocessione e che battendo 1-0 il Levante la settimana scorsa ha interrotto una pericolosa serie di tre sconfitte consecutive.

Nelle ultime settimane il Celta sta traendo beneficio dal maggiore equilibrio difensivo, dall’eccellente stato di forma di Orellana e dal progressivo miglioramento di Nolito, che dopo l’infortunio di gennaio non ha ancora raggiunto la forma del girone di andata ma è sulla buona strada. Un infortunio capitato a Hugo Mallo (starà fuori una decina di giorni) costringe Berizzo a schierare ancora la formazione che la settimana scorsa ha vinto 1-0 in trasferta contro lo Sporting Gijon (l’unica differenza dovrebbe essere la presenza del Tucu Hernandez).

Nel Betis mancherà ancora Vargas, che si era fatto male con la nazionale peruviana e sta ancora recuperando dal suo infortunio (sembrava potesse farcela ma alla fine non è stato convocato, e venerdì ha terminato in anticipo la sessione di allenamento).

Le probabili formazioni:
CELTA VIGO: Sergio; Jonny, Cabral, Sergi Gómez, Planas; Wass, Radoja; Pablo Hernández, Orellana, Nolito; Aspas.
BETIS: Adán; Molinero, Pezzella, Bruno, Montoya; N’Diaye, Petros; Joaquín, Ceballos, Musonda; Rubén Castro.

PROBABILE RISULTATO: 1-0
1 (1.60, Bet365 e Paddy Power)
1X + UNDER 3,5 (1.65, Eurobet)