Serie A: Empoli-Palermo e Roma-Inter (sabato)

Serie A

La trentesima giornata di Serie A prende il via sabato con i due anticipi in programma alle 18 e alle 20.45: analisi, pronostici e probabili formazioni.

EMPOLI – PALERMO | sabato ore 18:00

Empoli-Palermo è la sfida tra due delle squadre più in difficoltà in Serie A nell’ultimo periodo. L’Empoli non vince da 10 partite di campionato (cinque pareggi e cinque sconfitte), il Palermo da otto (tre pareggi e cinque sconfitte), e ha fatto un solo gol nelle ultime quattro giornate.

L’Empoli però grazie allo straordinario girone di andata nonostante l’ultimo periodo negativo occupa una posizione di classifica tranquilla e con gli attuali 35 punti in classifica può dirsi già salvo. La quota salvezza dovrebbe aggirarsi in questa stagione intorno ai 36 punti, questo per via del recente miglioramento nei risultati di Carpi e Frosinone che hanno inguaiato il Palermo, che al momento a quota 27 ha un solo punto di vantaggio sul Frosinone e due sul Carpi.

Domenica scorsa Novellino ha esordito con una sconfitta per 1-0 contro il Napoli, se il Palermo si trova in questa situazione è per colpa delle bizzarre decisioni del presidente Zamparini e dei continui cambi di allenatore. La rosa del Palermo non è da salvezza tranquilla, ma l’impressione è che se non ci fosse stato l’esonero prematuro di Iachini a quest’ora la squadra sarebbe già in una posizione tranquilla. C’è comunque ancora tempo per rimediare, contro il Napoli il Palermo ha messo in mostra qualche miglioramento nella fase difensiva, mentre in attacco dipende esclusivamente dalle giocate di Vazquez. Anche per questo motivo Novellino ha in mente di provarlo da “falso nueve”, in modo da sfruttare l’abilità negli inserimenti senza palla di Hiljemark, Brugman, Trajkovski e Quaison contro la difesa a zona schierata solitamente molto alta dall’Empoli. Un’idea del genere potrebbe avere successo contro una difesa che ultimamente ha preso gol con grande regolarità: l’Empoli ha sempre subito gol nelle ultime cinque partite in casa ed è la squadra che ha preso complessivamente più gol di testa, particolare da tenere in considerazione visto che il Palermo è dopo il Verona la squadra che ha fatto più gol di testa.

Allo stesso tempo il Palermo nonostante i miglioramenti fatti intravedere contro il Napoli in fase di non possesso palla potrebbe avere difficoltà a contenere le ottime geometrie offensive dell’Empoli, che ha un centrocampo di grande qualità con Zielinski, Paredes e Saponara, anche se ultimamente il trequartista non è stato in grado di assicurare lo stesso rendimento di avvio stagione.

Per l’Empoli sarà importante non perdere per evitare di diminuire il vantaggio sulla zona retrocessione, con un pareggio la salvezza diventerebbe quasi sicura e un punto probabilmente starebbe bene anche al Palermo, in attesa che Novellino riesca a trovare la giusta tattica di gioco per fare i restanti punti che mancano per la salvezza da qui alla fine del campionato.

Il parteggio è a quota 3.75 su Bet365 che #.

Probabili formazioni
EMPOLI: Skorupski, Laurini, Tonelli, Costa, Zambelli, Zielinski, Paredes, Croce, Saponara, Pucciarelli, Maccarone.
PALERMO: Sorrentino, Struna, Gonzalez, Andelkovic, Pezzella, Hiljemark, Jajalo, Brugman, Trajkovski, Quaison, Vazquez.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
GOL (1.90, Bet365)
X (3.75, Bet365)




ROMA – INTER | sabato ore 20:45

Roma-Inter è una partita molto importante in ottica terzo posto. La Roma grazie alle recenti otto vittorie consecutive ha superato in classifica l’Inter e ha ora cinque punti di vantaggio, un margine cospicuo visto che ormai mancano solo nove partite alla fine del campionato. Lo stesso allenatore dell’Inter Mancini ha riconosciuto come in caso di mancata vittoria in questo scontro diretto sarebbe difficile poi superare successivamente la Roma in classifica, a maggiore ragione in caso di sconfitta.

Queste parole di Mancini fanno capire che l’Inter non si accontenterebbe di un eventuale pareggio e cercherà di andare a Roma per vincere e riaprire la lotta per il terzo posto. In tal senso Mancini potrebbe decidere di insistere – nonostante le assenze di Palacio (squalificato) e Icardi (infortunato) – con il 4-2-3-1 che nelle ultime settimane ha migliorato il numero di gol fatti rispetto al 4-3-3. Per confermare il 4-2-3-1 Mancini però dovrebbe inserire Biabiany titolare e così facendo – a parte il giovane Manaj – non avrebbe poi in panchina attaccanti o comunque calciatori offensivi per cambiare tattica in corso d’opera in caso di svantaggio. Per questo motivo Mancini potrebbe iniziare col 4-3-3 inserendo Medel e Kondogbia a centrocampo per dare maggiore protezione alla difesa, che ha subito almeno un gol in dieci delle ultime undici partite di campionato.

L’Inter ha un ottimo portiere come Handanovic e una delle migliori coppie centrali di difesa del campionato, di fronte però ci sarà una squadra che da quando è arrivato Spalletti ha iniziato ad attaccare in modo via via sempre più organizzato e allo stesso tempo imprevedibile. I progressi della Roma in fase di possesso palla rispetto alla Roma di Garcia sono visibili a occhio nudo e confortati dalle statistiche: nelle ultime otto partite la Roma non solo ha sempre vinto, ma ha sempre segnato almeno due gol a partita. La Roma deve ancora migliorare in difesa, Szczesny continua a subire troppi gol e nonostante le recenti vittorie ha subito esattamente un gol a partita in cinque delle ultime sei partite giocate all’Olimpico.

L’Inter un gol in contropiede potrebbe anche riuscire a segnarlo, Ljajic, Perisic ed Eder sono in buona forma e hanno messo in mostra una buona intesa anche nella partita vinta 3-0 in Coppa Italia contro la Juventus.

Spalletti per aggirare la solida difesa dell’Inter molto probabilmente rinuncerà a Dzeko: inutile mandarlo in campo a fare a sportellate con una coppia di difesa tosta come quella dell’Inter, meglio provare a sorprendere Miranda e Murillo con i continui inserimenti di Nainggolan, Salah, Pjanic ed El Shaarawy puntando sull’ottimo Perotti nel ruolo di “falso nueve”.

La Roma è favorita ma l’Inter ha le qualità per approfittare delle debolezze difensive della Roma. Visto che l’Inter per riaprire i giochi in zona Champions dovrà provare a vincere c’è da aspettarsi – eventualmente nel secondo tempo in caso di risultato fermo sul pareggio – un atteggiamento tattico più offensivo, che potrebbe dare vita a una partita aperta e più spettacolare rispetto a quelle giocate a inizio di stagione dell’Inter e più in linea con le ultime, visto che ha fatto cinque “over 2.5” nelle ultime sei giornate di campionato.

Il “gol” (entrambe le squadre segnano) è a quota 1.90 su Bet365 che #.

Probabili formazioni
ROMA: Szczesny, Florenzi, Zukanovic, Manolas, Digne, Pjanic, De Rossi, Nainggolan, Salah, Perotti, El Shaarawy.
INTER: Handanovic, Nagatomo, Miranda, Murillo, D’Ambrosio, Brozovic, Medel, Kondogbia, Ljajic, Perisic, Eder.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1X + OVER 1.5 (1.48, Eurobet)
GOL (1.90, Bet365)
OVER 1.5 SECONDO TEMPO (2.00, Bet365)