Russian Premier League: Mordovia-FK Krasnodar, Lokomotiv-Ufa e Zenit-Rubin (domenica)

Russian League

Ventesimo turno del massimo campionato russo. Mordovia Saransk, Lokomotiv Mosca e Zenit San Pietroburgo affrontano rispettivamente FK Krasnodar, Ufa e Rubin Kazan.

MORDOVIA SARANSK – FK KRASNODAR | domenica ore 12:30

Il Mordovia Saransk è ultimo in Russian Premier League. Durante la lunga sosta invernale, ha perso uno dei pochi calciatori di qualità presenti all’interno del proprio organico: l’attaccante Yannick Djaló, che era arrivato in prestito dal Benfica all’inizio di questa stagione, ma è tornato al club portoghese in anticipo rispetto al previsto, per poi cambiare ancora maglia e trasferirsi al Ratchaburi, club thailandese. Dopo essere stato eliminato dall’Europa League per mano dello Sparta Praga, l’FK Krasnodar sembra essere riuscito a voltare pagina: la vittoria ottenuta si supplementari contro il Terek Grozny in Coppa di Russia ed il pareggio imposto allo Zenit San Pietroburgo in campionato rappresentano risultati incoraggianti per la squadra allenata da Oleg Kononov, che dovrebbe conquistare un risultato positivo anche in questo weekend.

Probabili formazioni:
MORDOVIA SARANSK: Revishvili, Nakhushev, Rykov, Lomic, Tishkin, Stevanovic, Dudiyev, Vlasov, Makhmudov, Mukhametshin, Samodin.
FK KRASNODAR: Kritsyuk, Petrov, Strandbrg, Sigurdsson, Torbinski, Ahmedov, Kaboré, Pereyra, Smolov, Ari, Mamaev.

PROBABILE RISULTATO: 1-2
X2 (1.20, Bet365)




LOKOMOTIV MOSCA – UFA | domenica ore 15:00

Nelle tre partite disputate dopo la pausa invernale, la Lokomotiv è apparsa molto meno competitiva rispetto alla prima parte di questa stagione: è stata eliminata dall’Europa League per mano del Fenerbahce e ha perso in campionato contro il Terek Grozny, mostrando una condizione atletica non ottimale. La cessione di un attaccante di buon livello come Baye Oumar Niasse – passato all’Everton per 13,5 milioni di sterline – ha permesso al club di Mosca di rimpinguare le proprie casse, ma lo ha anche indebolito dal punto di vista tecnico. La società ha sostituito Niasse con Ezekiel Henty, che è ancora giovane. è arrivato dall’Olimpija Ljubljana e avrà presumibilmente bisogno di tempo per ambientarsi. “Under” possibile contro l’Ufa, che ha il secondo peggior attacco della Russian premier League, con diciassette gol segnati in diciannove giornate.

Probabili formazioni:
LOKOMOTIV MOSCA: Guilherme, Pejcinovic, Durica, Mykhalyk, Denisov, Kolomejtsev, Tarasov, Samedov, Miranchuk, Kasaev, Skuletic.
UFA: Shelia, Stotskiy, Nikitn, Paurevic, Tumasyan, Diego Carlos, Zubarev, Marcinho, Zinchenko, Krotov, Handzic.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
UNDER (1.66, Paddy Power)
ZENIT SAN PIETROBURGO – RUBIN KAZAN | domenica ore 17:30

Mercoledì scorso, lo Zenit è stato eliminato dalla Champions League: dopo aver perso per 1-0 la partita d’andata contro il Benfica, si è portato in vantaggio nella sfida di ritorno e ha sperato di arrivare quantomeno ai tempi supplementari, ma poi ha incassato due gol ed è uscito di scena. Le energie spese nell’impegno infrasettimanale – unite alla delusione rimediata – dovrebbero penalizzare il club di San Pietroburgo nella gara casalinga di campionato contro il Rubin Kazan, pronto a sfruttare la stanchezza dei propri avversari soprattutto nel secondo tempo. Gli ospiti potrebbero anche approfittare di eventuali nuove disattenzioni di Yuri Lodygin, portiere dello Zenit, tutt’altro che impeccabile in occasione di entrambe le reti subite durante il sopracitato return match con il Benfica.

Probabili formazioni:
ZENIT SAN PIETROBURGO: Lodygin, Anyukov, Lombaerts, Garay, Zhirkov, Mauricio, Witsel, Kokorin, Danny, Hulk, Dzyuba.
RUBIN KAZAN: Ryzhikov, Kuzmin, Kvirkvelia, Pylyavskyi, Bergstrom, Ozdoev, Kambolov, Kanunnikov, Caktas, Tkachuk, Portnyagin.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
X2 SECONDO TEMPO (1.75, #)
SQUADRA OSPITE A SEGNO (1.90, William Hill)