Serie A: Carpi-Atalanta, Chievo-Genoa, Udinese-Verona e Sampdoria-Frosinone (domenica)

Serie A

Ecco gli approfondimenti, le probabili formazioni e i pronostici riguardo le partite che si giocano domenica in Serie A alle 15:00.

CARPI – ATALANTA | domenica ore 15:00

L’Atalanta non può più permettersi altre sconfitte, la situazione in classifica sta diventando preoccupante, e pensare che alla fine del girone di andata la salvezza sembrava già assicurata. E invece Carpi e Frosinone hanno migliorato il rendimento ma soprattutto l’Atalanta non è stata capace di vincere una partita nelle ultime undici giornate (cinque pareggi e sei sconfitte) crollando fino al tredicesimo posto ma soprattutto dilapidando quasi tutto il vantaggio accumulato sulla terzultima posizione, che ora è di soli sei punti.

La situazione non è ancora grave ma il calendario mette di fronte all’Atalanta una diretta concorrente per la salvezza, il Carpi, che vincendo questo scontro diretto riaprirebbe i giochi in zona retrocessione tirandosi dietro proprio i diretti avversari.

Il Carpi a dire il vero non se la passa pure benissimo, dopo una serie di cinque risultati consecutivi la squadra ha perso tre delle ultime quattro partite. Il pareggio in casa del Torino nell’ultimo turno ha ridato morale e va comunque notato come le sconfitte siano arrivate contro Fiorentina, Napoli e Roma, tutte squadre d’alta classifica. D’ora in poi il calendario sarà più abbordabile e il Carpi anche contro le grandi ha dimostrato di avere un’ottima fase difensiva.

Sarà una partita probabilmente brutta tra due squadre che puntano soprattutto sulla fase difensiva: non è un caso se il Carpi è quella che in Serie A ha fatto finora più 0-0 (5), seguita dall’Atalanta a quota 4. L’Atalanta è la squadra che ha fatto meno gol nel 2016 e in questa partita dovrà fare a meno del suo migliore calciatore, Gomez (5 gol e 4 assist).

Sarà una partita equilibrata e combattuta, sarà difficile vedere gol, soprattutto nel primo tempo: più probabile vedere un alto numero di cartellini, anche perché l’Atalanta è la squadra che ha totalizzato più espulsione (12) non solo in Serie A ma in tutti i cinque maggiori campionati europei.

Probabili formazioni
CARPI: Belec, Zaccardo, Romagnoli, Gagliolo, Letizia, Pasciuti, Crimi, Bianco, Di Gaudio, Lollo, Mbakogu.
ATALANTA: Sportiello, Toloi, Masiello, Paletta, Dramè, Kurtic, De Roon, Cigarini, Diamanti, Pinilla, D’Alessandro.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
UNDER 1.5 PRIMO TEMPO (1.25, Bet365)
UNDER 2.5 (1.53, Bet365)
OVER 5.5 CARTELLINI (1.72, Bet365)




CHIEVO – GENOA | domenica ore 15:00

Nelle ultime settimane il Chievo è stato particolarmente penalizzato dagli infortuni, soprattutto nella scorsa giornata le numerose assenze hanno influito non poco nella sconfitta nel derby contro il Verona. Il Chievo ha una classifica ancora tranquilla e il ko non ha peggiorato di molto l’attuale posizione della squadra allenata da Maran, che ha otto punti di vantaggio sulla terzultima, un margine più che rassicurante.

Il Genoa grazie alla vittoria fondamentale nell’ultimo turno sull’Udinese ha migliorato una situazione che stava iniziando a farsi preoccupante, i punti di vantaggio sul Frosinone sono adesso cinque.

Visto che ci sono altri due scontri diretti in zona salvezza in questa giornata, Carpi-Atalanta e soprattutto Sampdoria-Frosinone, l’impressione è che un pareggio starebbe più che bene a entrambe le squadre e se la partita non si sbloccherà nel primo tempo l’equilibrio potrebbe confermarsi fino al novantesimo.

Chievo e Genoa non hanno delle soluzioni offensive tali da fare pensare che la partita si sbloccherà subito: il Chievo da quando ha perso Paloschi – ceduto allo Swansea nel corso del calciomercato invernale – ha meno potenziale in attacco, stesso discorso per il Genoa che ha venduto Perotti alla Roma e che non può disporre del suo capocannoniere Pavoletti, infortunato.

L’ultimo gol su azione del Chievo è stato segnato proprio da Paloschi, lo scorso 17 gennaio. Da allora il Chievo ha sì segnato ma solo grazie a un autogol, un calcio di punizione e tre rigori. Il rendimento del Genoa finora in trasferta è stato disastroso, solo Frosinone e Sampdoria hanno perso più volte, motivo per cui anche un pareggio sarebbe accettato di buon grado.

Probabili formazioni
CHIEVO: Bizzarri, Frey, Dainelli, Cesar, Gobbi, Castro, Rigoni, Radovanovic, Birsa, Floro Flores, Inglese.
GENOA: Perin, Burdisso, De Maio, Munoz, Ansaldi, Laxalt, Dzemaili, Rincon, Cerci, Matavz, Suso.

PROBABILE RISULTATO: 0-0
UNDER 2.5 (1.57, Eurobet)
X (3.00, Bet365)
X2 + UNDER 3.5 (1.65, Eurobet)
SAMPDORIA – FROSINONE | domenica ore 15:00

Per la Sampdoria questa è una partita di fondamentale importanza, e a disposizione la squadra allenata da Montella ha un solo risultato: la vittoria. Solo i tre punti contro la terzultima in classifica permetterebbero alla Sampdoria di respirare e affrontare le prossime partite con maggiore tranquillità. Un pareggio o peggio una sconfitta metterebbero invece maggiore pressione ai calciatori, molti dei quali non sono abituati a giocare per la salvezza.

La Sampdoria nonostante i tanti problemi e i troppi cambi fatti nel corso del calciomercato invernale ha una squadra di buona qualità tecnica, che sulla carta non dovrebbe avere problemi a centrare la salvezza nonostante il pessimo rendimento recente (9 punti nelle ultime 14 partite). Starà a Montella trovare le giuste tattiche di gioco per fare rendere questa maggiore qualità rispetto al Frosinone, non riuscirci potrebbe solo peggiorare la situazione.

Il Frosinone giocherà mettendo in campo il solito agonismo e la voglia di correre, ma riuscirà a fare risultato solo se gli avversari non saranno determinati. L’aiuto dei tifosi dello stadio Marassi e il pessimo rendimento del Frosinone che è la squadra che ha fatto meno punti in trasferta (appena cinque) fanno pensare positivo per i blucerchiati.

Montella non ha particolari problemi di formazione e punterà sul 4-3-3 con Correa e Ricky Alvarez trequartisti schierati dietro Quagliarella. Con il Frosinone che molto probabilmente giocherà col baricentro molto basso avere tanti calciatori bravi nel tiro dalla distanza (Fernando, Soriano, Ricky Alvarez e Quagliarella) potrebbe essere d’aiuto per sbloccare la partita, che sarà il compito più difficile per la Sampdoria. Più la partita resterà sullo 0-0, più le paure della Sampdoria aumenteranno dando eventualmente l’opportunità al Frosinone di cercare il colpaccio.

Probabili formazioni
SAMPDORIA: Viviano, Moisander, Ranocchia, Silvestre, De Silvestri, Correa, Fernando, Soriano, Dodò, Alvarez, Quagliarella.
FROSINONE: Leali, Rosi, Ajeti, Blanchard, Pavlovic, Gori, Sammarco, Frara, Tonev, Dionisi, D. Ciofani.

PROBABILE RISULTATO: 3-1
1 (1.61, Bet365)
1/1 PARZIALE/FINALE (2.40, Bet365)
UDINESE – VERONA | domenica ore 15:00

Il Verona nell’ultimo turno di campionato ha vinto la seconda partita di questa stagione e ha dimostrato di credere ancora nella salvezza, nonostante la classifica sia ancora molto negativa (7 punti in meno rispetto alla quartultima). I tanti scontri diretti di questa giornata nella parte bassa della classifica permetterebbero però al Verona di recuperare altri punti in caso di vittoria, un successo tra l’altro metterebbe nei guai proprio i diretti avversari dell’Udinese che sono fermi a 27 punti e che nelle ultime otto giornate hanno fatto peggio del Verona: 2 pareggi e 6 sconfitte.

Il rientro dall’infortunio di Toni ha fatto molto bene all’attacco del Verona che ha segnato 10 gol nelle ultime 4 partite di campionato, gli stessi che era riuscito a segnare nelle precedenti 18 partite. L’allenatore Delneri sta facendo giocare sempre insieme Pazzini e Toni: il Verona è in una situazione di classifica disperata e per salvarsi deve osare, giocando all’attacco. Una tattica che potrebbe andare bene anche contro l’Udinese, involuta nell’ultimo periodo e impaurita dai recenti risultati. Ad aiutare l’allenatore Colantuono c’è però l’assenza per squalifica nella difesa avversaria di Moras, il calciatore guida del reparto e l’uomo di maggiore esperienza senza il quale il Verona perde molto.

Partita aperta a qualsiasi risultato, il Verona andrà a Udinese a giocarsela e i gol non dovrebbero mancare.

Probabili formazioni
UDINESE: Karnezis, Piris, Felipe, Danilo, Armero, Kuzmanovic, Guilherme, Badu, Bruno Fernandes, Thereau, Zapata.
VERONA: Gollini, Bianchetti, Albertazzi, Helander, Pisano, Wszolek, Marrone, Ionita, Siligardi, Pazzini, Toni.

PROBABILE RISULTATO: 2-2
GOL (1.80, Bet365)