Europa League: Fiorentina-Tottenham, Villarreal-Napoli e Galatasaray-Lazio

Approfondimenti, probabili formazioni e pronostici riguardo Fiorentina-Tottenham, Villarreal-Napoli (ore 19:00) e Galatasaray-Lazio (ore 21:05), le partite delle squadre italiane che andranno in campo per l’andata dei sedicesimi di finale di Europa League.

FIORENTINA – TOTTENHAM | giovedì ore 19:00

Fiorentina e Tottenham si ritrovano ad appena un anno di distanza nei sedicesimi di finale di Europa League. L’anno scorso a passare il turno fu la Fiorentina, che dopo il pareggio di 1-1 nella partita di andata a Londra, vinse 2-0 quella di ritorno in casa. Rispetto all’anno scorso la Fiorentina ha cambiato parecchio, meno il Tottenham che ha mantenuto tutti i suoi pezzi pregiati e a cui nella formazione tipo ha aggiunto Alderweireld in difesa, Alli a centrocampo e Son in attacco.

Nella partita di ritorno di Firenze dello scorso anno, il Tottenham schierò una formazione priva di parecchi titolari (Kane ad esempio partì dalla panchina) perché pochi giorni dopo gli Spurs furono impegnati nella finale di Capital One Cup. Stavolta la situazione sarà differente. Il Tottenham sta andando alla grande in campionato, nell’ultimo turno ha vinto in trasferta contro il Manchester City, è secondo in classifica e avendo la migliore difesa può addirittura ambire alla vittoria del campionato. L’Europa League potrebbe essere una distrazione da quello che è il principale obiettivo della stagione, ma sabato la Premier League sarà a riposo perché si giocheranno le partite di Fa Cup, e il Tottenham avrà un impegno tutto sommato alla portata in casa contro il Crystal Palace. Per questo motivo è probabile che Pochettino manderà in campo la formazione tipo a Firenze per poi fare turn over domenica prossima in Fa Cup.

L’obiettivo del Tottenham sarà quello di fare un risultato positivo e segnare almeno un gol, che sarebbe fondamentale in ottica doppio confronto.

La Fiorentina – che della formazione titolare della vittoria dello scorso anno non avrà nessun calciatore in campo al di fuori di Marcos Alonso – potrebbe invece fare un po’ di turn over. L’allenatore Paulo Sousa nel corso di questa stagione ha spesso cambiato almeno quattro o cinque calciatori tra gli impegni di campionato e quelli di Europa League con alterne fortune.

Fare gol al Tottenham non sarà facile, la fase difensiva di questa squadra è migliorata tantissimo rispetto alle passate stagioni e tra i motivi del miglioramento c’è pure la coppia centrale formata da due nazionali belgi validissimi come Vertonghen e Alderweireld. Vertonghen ha saltato le ultime quattro partite per infortunio e potrebbe non essere rischiato dal primo minuto da Pochettino, motivo per cui la Fiorentina ha qualche speranza in più a livello offensivo. Un’altra zona del campo dove la squadra allenata da Paulo Sousa potrebbe attaccare con successo è quella di sinistra, dove l’ottimo Berardeschi avrà di fronte l’anello debole della linea difensiva avversaria che è Walker (o Trippier, che dovrebbe essere titolare in questa partita).

Sarà molto probabilmente una partita equilibrata, il “gol” è da provare così come il pareggio. La Fiorentina nelle ultime uscite ha mostrato più di qualche calciatore non in perfette condizioni fisiche, di contro il Tottenham sta andando a mille, ha vinto le ultime sette partite ufficiali e merita grande rispetto.

Probabili formazioni
FIORENTINA: Sepe, Tomovic, Gonzalo Rodriguez, Astori, Marcos Alonso, Tino Costa, Vecino, Blaszczykowski, Zarate, Bernardeschi, Kalinic.
TOTTENHAM: Vorm, Trippier, Alderweireld, Wimmer, Davies, Dier, Carrol, Son, Alli, Lamela, Kane.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
GOL (1.80, Bet365)
X (3.25, Bet365)




VILLARREAL – NAPOLI | giovedì ore 21:05

Questa partita di Europa League è molto importante per il Napoli anche in ottica campionato: un risultato positivo sarebbe utile a dimenticare la sconfitta di Torino contro la Juventus e a ridare subito fiducia ai calciatori. La sconfitta contro la Juventus non è stata vissuta come un dramma dal Napoli: la squadra ha giocato alla pari con i campioni d’Italia in carica e la sconfitta è arrivata solo su un episodio, tra l’altro abbastanza sfortunato vista la deviazione decisiva sul tiro da fuori area di Zaza valso il gol della vittoria agli avversari. Una nuova sconfitta però potrebbe suonare come un allarme e sarebbe preoccupante in vista della partita non facile di lunedì sera in Serie A contro il Milan apparso in ripresa nelle ultime uscite.

L’avversario del Napoli nei sedicesimi di Europa League sarà il Villarreal, squadra sempre tosta da affrontare e difficile da battere soprattutto in trasferta, ma che non rappresenta un ostacolo insormontabile per questo Napoli. O meglio, se il Napoli farà una partita d’attacco come è nelle sue corde, evitando di ripetere l’errore commesso contro la Juventus in cui si è accontentato del pareggio tenendo Insigne e Callejon molto bassi, almeno un gol dovrebbe farlo. Difficilmente Sarri commetterà un errore del genere, anche perché nei turni ad eliminazione diretta fare gol in trasferta è molto importante, e tanto per fare un esempio questa partita sarebbe meglio pareggiarla 1-1 che 0-0.

E poi non è detto che il Villarreal riesca a fare gol al Napoli: se è vero che la squadra allenata da è imbattuta da undici partite di campionato, è anche vero che ne ha vinte solo due delle ultime cinque segnando appena quattro gol. Il Villarreal difende bene, è molto abile tatticamente e subisce pochi gol, in avanti però nonostante la qualità di Denis Suarez sulla trequarti, i due attaccanti titolari che solitamente sono Bakambu e Soldado stanno faticando a trovare il gol con continuità. Le ultime due vittorie in casa contro Granada e Malaga sono arrivate grazie a un calcio di rigore nel primo caso e a una papera del portiere avversario su tiraccio di Soldado nel secondo.

Il risultato di questa partita dipenderà molto anche dal tipo di formazione che Sarri manderà in campo. Con i titolari il Napoli potrebbe anche vincerla, questa partita, senza alcuni calciatore chiave come Jorginho (sicuro assente perché non convocato) e Higuain (probabilmente in panchina) fare risultato pieno sarà più difficile. Meglio optare per la doppia chance esterna e per il multigol “1-3” viste le caratteristiche del Villarreal. Nelle ultime 20 partite di Liga, il Villarreal non ha mai fatto “over 3.5”, ma allo stesso tempo con una squadra come il Napoli in campo viene difficile pensare a uno 0-0.

Probabili formazioni
VILLARREAL: Areola, Mario Gaspar, Musacchio, Ruiz, Costa, Dos Santos, Trigueros, Bruno, Suarez, Bakambu, Soldado.
NAPOLI: Reina, Maggio, Albiol, Chiriches, Strinic, David Lopez, Valdifiori, Hamsik, Callejon, Gabbiadini, Mertens.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
X2 (1.42, Eurobet)
MULTIGOL 1-3 (1.39, Eurobet)

GALATASARAY – LAZIO | giovedì ore 21:05

Rispetto a Fiorentina e Napoli che sono maggiormente concentrate sul campionato, dove la qualificazione in Champions League e lo Scudetto sono i principali obiettivi della stagione, la Lazio per via di una classifica troppo deficitaria punta decisamente sull’Europa League per provare a salvare una stagione finora andata decisamente male.

Il sorteggio per i sedicesimi di finale non è stato dei migliori, visto che l’avversaria sarà la temibile squadra turca del Galatasaray. Il Galatasaray è una squadra temibile soprattutto quando gioca in casa, infatti negli ultimi dieci precedenti contro squadre italiane i turchi sono imbattuti e hanno vinto per ben sette volte. Negli ultimi anni anche la fortissima Juventus di Antonio Conte è stata sconfitta qui dal Galatasaray, che l’ha eliminata dalla Champions League.

La Lazio dovrà provare a tenere aperto il discorso qualificazione segnando almeno un gol e giocandosi tutto nel match di ritorno all’Olimpico: se in casa il Galatasaray è molto temibile, nelle trasferte europee i risultati sono al contrario parecchio deludenti e in Italia non è mai riuscito a vincere (5 pareggi e 6 sconfitte).

Il Galatasaray allenato da Mustafa Denizli – che lo scorso novembre ha preso il posto di Hamza Hamzaoğlu – gioca un calcio molto offensivo, trova il gol con facilità ma ha una fase difensiva rivedibile, dovuta anche allo scarso impegno in fase di non possesso palla dei suoi calciatori offensivi. Oltre a Umut Bulut in campo vanno sempre due vecchie conoscenze del calcio italiano: Sneijder e Posolski. Tutti e due sono efficaci in attacco e molto abili nel tiro in porta, ma anche per volere dell’allenatore non fanno un grande lavoro quando la squadra difende. Il risultato è che nelle ultime sedici partite ufficiali il Galatasaray per ben quindici volte ha fatto registrare il segno “gol”.

L’allenatore della Lazio Pioli manderà in campo la migliore formazione possibile, visto che l’Europa League è diventato l’obiettivo principale di questa stagione. Importanti sono i rientri a tempo pieno di Biglia e Candreva che giocheranno titolari, lo schema sarà il 4-3-3 in cui Lulic giocherà da esterno nel tridente – formato per il resto da Candreva e uno tra Matri e Djordjevic – per dare maggiore equilibrio alla squadra. La Lazio dovrà difendere con ordine, il Galatasaray spinto dal tifo della Turk Telekom Arena giocherà all’attacco e così lascerà spazi da attaccare in contropiede. I passaggi in profondità di Biglia, gli inserimenti di Parolo e Milinkovic Savic e la velocità di Lulic e soprattutto Candreva potrebbero mettere ripetutamente in difficoltà la lenta difesa avversaria.

La Lazio ha numerose opzioni per fare gol al Galatasaray, ma vincere in Turchia non è mai facile e la doppia chance interna a quota 1.57 è una valida alternativa al “gol”.

Probabili formazioni
GALATASARAY: Muslera, Denayer, Chedjou, Semih Kaya, Carole, José Rodriguez, Selcuk Inan, Podolski, Sneijder, Adin, Umut Bulu.
LAZIO: Marchetti, Konko, Mauricio, Hoedt, Radu, Milinkovic-Savic, Biglia, Parolo, Candreva, Matri, Lulic.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
GOL (1.80, Bet365)
1X (1.57, Bet365)