Champions League: Psg-Chelsea

Champions League

Per la terza volta consecutiva Psg e Chelsea si affrontano nella fase a eliminazione diretta della Champions League. La partita di andata si giocherà a Parigi: ecco l’approfondimento, le probabili formazioni e i pronostici.

PSG – CHELSEA | martedì ore 20:45

Il Psg – che si è qualificato agli ottavi di finale di Champions League arrivando secondo nel gruppo A, dietro il Real Madrid – ha raggiunto per la quarta stagione consecutiva la fase a eliminazione diretta, che per questo club è un record. Nelle ultime tre stagioni però nonostante gli investimenti compiuti dalla società la squadra non è mai riuscita a superare i quarti di finale.

Il Chelsea, essendo la sua qualificazione in bilico fino all’ultima giornata della fase a gironi, ha “sofferto” molto più del Psg ma alla fine ha passato il turno come primo classificato nel girone G, davanti alla Dinamo Kiev: è la dodicesima volta nelle ultime 13 partecipazioni alla Champions League che il club di Londra riesce ad arrivare alla fase a eliminazione diretta.

Psg e Chelsea si sono già affrontate in Champions League nelle ultime due stagioni, e si è sempre trattato di partite generalmente molto equilibrate. Nel 2014 nei quarti di finale fu il Chelsea a passare il turno, vincendo 2-0 a Stamford Bridge dopo la sconfitta per 3-1 nella partita di andata. L’anno scorso il Psg si è vendicato vincendo lo scontro agli ottavi di finale: 1-1 all’andata e 1-1 al ritorno, coi tempi supplementari a Londra che furono decisivi (risultato finale 2-2).

Nell’ultimo precedente il Psg pareggiò pur giocando quasi tutta la partita in dieci contro undici, visto che al 31′ fu espulso Zlatan Ibrahimovic, non proprio un calciatore a caso. Nella partita di andata giocata a Parigi il Chelsea fece gol su calcio piazzato grazie a Ivanovic nel primo e unico tiro in porta. Il Psg dominò la partita non riuscendo però ad andare oltre l’1-1 grazie a un gol di Cavani. I dati statistici furono nettamente a favore del Psg: 14 tiri totali a 2, 6-1 i tiri in porta, 54% di possesso palla e 7-1 il computo dei calci d’angolo.

L’anno scorso il Psg ha mostrato una certa superiorità rispetto agli avversari, e visto che le squadre non sono poi così cambiate dall’anno passato (si è rinforzato più il Psg con Di Maria che il Chelsea con Pedro) è probabile che siano ancora una volta i francesi a passare il turno, o quanto meno a partire favoriti in questa partita di andata.

Il Psg ha la stessa formazione tipo dell’anno scorso – con le aggiunte di due calciatori forti come Kurzawa e Di Maria – e sta ottenendo dei risultati straordinari nel campionato di Ligue 1, praticamente già vinto: 22 vittorie, 4 pareggi e nessuna sconfitta con una differenza reti di +51 e un vantaggio di 24 punti sul Monaco secondo in classifica. Avendo quindi già praticamente vinto il campionato, il PSG si è potuto permettere il lusso di tenere in panchina nella partita di campionato di sabato scorso contro il Lille parecchi titolari: Thiago Silva, Verratti, Lucas, Di Maria e Ibrahimovic.

Molto diverso è il discorso del Chelsea, che pure ha mantenuto la quasi totalità dei calciatori che l’anno scorso avevano vinto abbastanza agevolmente il campionato di Premier League. I risultati deludenti di inizio stagione hanno causato l’esonero di Mourinho che ormai aveva dei rapporti tesi con parecchi calciatori, in particolare con Fabregas, Hazard e Diego Costa, che forse non a caso hanno migliorato il loro rendimento da quando è arrivato il nuovo allenatore Hiddink. Con l’olandese in panchina al posto di Mourinho il Chelsea è imbattuto, ma su 12 partite giocate ne ha vinto soltanto 6 e la vittoria netta nell’ultimo turno non deve impressionare più di tanto perché è arrivata contro una squadraccia come il Newcastle.

Per cercare di comprendere le ragioni tecniche sostanziali di questo calo di prestazioni rispetto alla scorsa stagione, si può sostenere che il Chelsea abbia “pagato” in questa stagione: l’anno in più di Ivanovic e Terry; l’infortunio a inizio stagione del portiere titolare Courtois; il calo di rendimento di Matic e Fabregas a centrocampo e di Diego Costa e Hazard in attacco.

Ci sono parecchi motivi per avere poca fiducia nel Chelsea in questa partita: le assenze di Terry e Zouma costringeranno Hiddink a schierare Ivanovic al centro della difesa. A destra ci sarà Azpilicueta e a sinistra Baba, calciatori che potrebbero perdere il confronto diretto con due calciatori veloci e abili nell’uno contro uno come Di Maria e Cavani. Hiddink sta spesso optando per una squadra molto difensiva, e – come fece Mourinho l’anno scorso – andrà a Parigi a giocare per lo 0-0, o quantomeno questo è ciò che lasciano intendere le sue scelte tattiche. L’allenatore olandese stravede per Obi Mikel, onesto mediano di centrocampo ma non all’altezza dei top club di Champions League, e lo piazzerà davanti la difesa al posto di Matic (squalificato) per spazzare via tutti i palloni che arriveranno da quelle parti. Fabregas sarà il regista, e in avanti ci saranno Willian, Hazard, Pedro e Diego Costa, e tutti avranno comunque precisi compiti in fase di non possesso palla. Hazard ha fatto finora un solo gol, in FA Cup, su 32 partite ufficiali con la maglia del Chelsea. Diego Costa sta andando meglio solo ultimamente, ma in Champions League ha segnato un solo gol nelle ultime 14 partite.

Se il Chelsea riuscirà a segnare, lo farà probabilmente su calcio piazzato: 7 dei 13 gol segnati finora in Champions League sono arrivati così, e Hiddink ha a disposizione un ottimo tirato come Willian (4 gol finora su punizione diretta) e tanti validi colpitori di testa come Cahill, Ivanovic e Diego Costa.

Il Psg può contare sulla formazione migliore, eccezion fatta per Aurier che è stato sospeso dal club. Al suo posto giocherà uno tra Marquinhos e Van der Wiel, calciatori con caratteristiche differenti. Trattandosi della partita di andata in casa in cui sarebbe importante non subire gol, è probabile che Blanc opti per la scelta più difensiva. A centrocampo pur non avendo ancora i novanta minuti nelle gambe per il recente infortunio ci sarà Verratti, che sarà poi probabilmente sostituito da Rabiot nella ripresa.

La vittoria del PSG è a quota 1.70 su Bet365 che #.

La partita di ritorno dello scorso anno fu molto nervosa: ci fu l’espulsione di Ibrahimovic e ben sette ammonizioni. Quel confronto ha lasciato qualche strascico polemico: l’attaccante svedese disse dopo la partita che i calciatori del Chelsea “sono dei bambini”. Visti i precedenti e la presenza in campo di calciatori dal cartellino giallo facile come David Luiz, Thiago Motta, Verratti, Cahil, Mikel e gli stessi Ibrahimovic e Diego Costa, considerata la quota invitante di 2.20 ha senso puntare sull’over 5.5 cartellini. L’arbitro della partita sarà lo spagnolo Carlos Velasco Carballo che nelle ultime tre partite dirette in Champions League ha assegnato tre calci di rigore.

Eurobet – che offre ai nuovi clienti un bonus di 20 euro con una prima scommessa da almeno 5 euro (a quota minima 2.00) + un bonus ulteriore di 5 euro a settimana per chi scommette almeno 25€ a settimana in singole/multiple da quota minima 2.00 – rimborserà tutte le scommesse singole eventualmente perdenti su Ris. Esatto Primo Marcatore, Parziale/Finale, Scorecast (1° Marcatore + Ris Esatto e Segna + Ris. Esatto) e Combobet (1×2 + Under/Over 2.5 e 1×2 + Goal/NoGoal) se Ibrahimovic farà almeno un gol durante la partita.

Le probabili formazioni:
PSG: Trapp, Marquinhos, Thiago Silva, David Luiz, Maxwell, Matuidi, Thiago Motta, Verratti, Di María, Ibrahimovic, Cavani.
CHELSEA: Courtois, Azpilicueta, Ivanović, Cahill, Baba, Fàbregas, Mikel, Hazard, Willian, Pedro, Diego Costa.

PROBABILE RISULTATO: 1-0
1 (1.70, Bet365)
UNDER 1.5 PRIMO TEMPO (1.33, Bet365)
OVER 5.5 CARTELLINI (2.20, Bet365)
1X + UNDER 3.5 (1.44, Eurobet)