Serie A: Atalanta-Genoa, Bologna-Chievo, Verona-Palermo e Torino-Empoli (domenica)

Serie A

Analisi, pronostici e probabili formazioni per le altre quattro partite di domenica pomeriggio alle 15.

ATALANTA – GENOA | domenica ore 15:00

Il Genoa è una delle squadre più in difficoltà in Serie A nell’ultimo periodo, ha perso le ultime cinque partite di campionato ed è stato eliminato in casa dalla Coppa Italia da una formazione di Lega Pro, l’Alessandria. Nelle ultime partite l’allenatore Gasperini ha dovuto rinunciare contemporaneamente a Perotti e Pavoletti, due calciatori fondamentali nel gioco offensivo della squadra. Rientrato Pavoletti, il Genoa è tornato a segnare due gol, ma lo ha fatto nell’ultimo turno di campionato con la Sampdoria che era già avanti di tre gol. Il problema attuale del Genoa è la difesa, Gasperini chiederà maggiore attenzione nelle coperture oltre al solito pressing a centrocampo, l’impressione è che in questa partita il Genoa baderà prima di tutto a difendere con ordine, visto che l’Atalanta è una squadra abile in attacco quando può giocare di rimessa, mentre va in difficoltà contro le avversarie che giocano col baricentro basso.

L’Atalanta ha una classifica tranquilla ma ha perso le ultime tre partite e per questo motivo sarà molto motivata, in casa finora ha ottenuto ottimi risultati e contro questo deludente Genoa la doppia chance interna sembra altamente probabile. Anche Reja come Gasperini però chiederà ai suoi maggiore attenzione a livello difensivo, visto che ultimamente la squadra ha subito troppi gol. In attacco l’Atalanta ha il problema rappresentato dall’assenza di Pinilla, Denis finora non è stato all’altezza del compagno di reparto, mentre la partenza di Moralez non è stata ancora colmata. D’Alessandro ha talento, ma è un calciatore discontinuo e non è ancora in grado di assicurare 90 minuti ad alta intensità.

La fase offensiva dell’Atalanta dipenderà ancora una volta dal “Papu” Gomez, che oltre ad avere già fatto 5 gol è un fattore anche sui calci piazzati e sui calci d’angolo. A proposito, il Genoa è la squadra di Serie A che finora ha concesso più gol su calcio d’angolo (5), in queste situazioni di gioco l’Atalanta è molto abile e ha dei bravi saltatori. Chi vuole puntare su un azzardo può provare Stendardo o Toloi come primo marcatore della partita: come sempre consiglimo qui sul Veggente, conviene aspettare le formazioni ufficiali.

Probabili formazioni
ATALANTA: Sportiello, Stendardo, Toloi, Paletta, Brivio, Kurtic, Cigarini, Grassi, D’Alessandro, Denis, Gomez.
GENOA: Perin, Izzo, De Maio, Burdisso, Ansaldi, Rincon, Rigoni, Laxalt, Suso, Pavoletti, Gakpé.

PROBABILE RISULTATO: 1-0
1X (1.32, Eurobet)
1X + UNDER 3.5 (1.65, Eurobet)
UNDER 1.5 PRIMO TEMPO (1.30, Eurobet)




BOLOGNA – CHIEVO | domenica ore 15:00

Il Bologna da quando è arrivato Donadoni ha fatto ottimi risultati ed è stato capace di cancellare la sconfitta nell’ultima giornata del 2015 andando a vincere mercoledì a San Siro contro il Milan. Tutte e due le squadre in questa partita dovranno fare i conti con delle assenze importanti. Il Bologna dovrà rinunciare a Diawara, Brienza e Mounier, il Chievo a Gamberini, Castro e Meggiorini. Sono in tutti e due i casi assenze pesanti, ma se il Bologna ha una panchina più lunga e sostituti di buon livello, nel Chievo la mancanza di Castro e Meggiorini si farà sentire. Nel gioco fatto di pressing alto continuo e di verticalizzazioni appena si riconquista il pallone, mancheranno due dei calciatori migliori nell’ultimo passaggio: Castro e soprattutto Meggiorini, già a quota 6 assist. Il Bologna potrà contenere più facilmente le ripartenze del Chievo annullando l’unica fonte di gioco rimasta, cioè Birsa.

Il Bologna ha ritrovato grande convinzione nei propri mezzi e i risultati positivi aiutano a giocare meglio: ha vinto tre delle ultime quattro partite e ha fatto ben 16 punti nelle ultime 8 giornate. In attacco oltre a Giaccherini c’è Destro che da quando è arrivato Donadoni è diventato molto più volenteroso, quasi un altro calciatore rispetto all’inizio della stagione. Destro ha già fatto 6 go al Chievo che è la sua vittima preferita in Serie A: da provare come marcatore.

Probabili formazioni
BOLOGNA: Mirante, Oikonomou, Gastaldello, Rossettini, Masina, Donsah, Taider, Brighi, Falco, Destro, Giaccherini.
CHIEVO: Bizzarri, Cacciatore, Cesar, Gobbi, Dainelli, Radovanovic, Pinzi, Hetemaj, Birsa, Inglese, Paloschi.

PROBABILE RISULTATO: 1-0
1 (2.40, Eurobet)
UNDER 2.5 (1.52, Eurobet)
DESTRO MARCATORE (2.80, Eurobet)
TORINO – EMPOLI | domenica ore 15:00

Torino ed Empoli hanno perso la prima partita di Serie A del 2016, ma se la squadra allenata da Ventura ha confermato i suoi limiti attuali soprattutto a livello di gioco, quella di Giampaolo ha fatto l’ennesima bella partita e contro l’Inter non ha demeritato. Prima della sconfitta con l’Inter, l’Empoli aveva vinto le precedenti quattro partite di campionato e aveva sempre segnato almeno un gol nelle precedenti undici giornate di Serie A. Numeri non casuali, l’Empoli sta giocando bene soprattutto grazie all’ottimo contributo dei centrocampisti Paredes e Zielinski, molto precisi nei passaggi e allo stesso tempo veloci e abili nel farsi trovare liberi per i passaggi dei compagni. In attacco fondamentale è il lavoro di Saponara sulla trequarti, mentre da Pucciarelli e Maccarone (che pure ha fatto 4 degli ultimi 6 gol della squadra) ci si aspetterebbe un maggiore cinismo in zona gol.

Il Torino al contrario dell’Empoli ha parecchie difficoltà a impostare il gioco, la manovra è lentissima e le uniche occasioni nascono dalle sgroppate di Bruno Peres sulla fascia destra e dagli inserimenti con tiro di Baselli. Per il Torino questa è una partita importantissima dopo i recenti risultati negativi, i calciatori daranno il massimo ma non potrebbe bastare contro una squadra al momento più in forma e più organizzata: il Torino ha vinto solo una delle ultime cinque partite in casa e solo due volte nelle ultime 11 giornate di campionato, la doppia chance esterna è da provare. L’assenza di Tonelli, leader della difesa avversaria, potrebbe però essere un piccolo vantaggio per il Torino in fase offensiva: almeno un gol potrebbe riuscire a segnarlo.

Probabili formazioni
TORINO: Padelli, Bovo, Glik, Moretti, Bruno Peres, Benassi, Vives, Baselli, Molinaro, Quagliarella, Belotti.
EMPOLI: Skorupski, Laurini, Barba, Costa, Mario Rui, Zielinski, Paredes, Buchel, Saponara, Pucciarelli, Maccarone.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
X2 (1.85, Eurobet)
GOL (1.85, Eurobet)
VERONA – PALERMO | domenica ore 15:00

Verona-Palermo è una partita difficile da pronosticare per quanto riguarda i segni “1X2”. Il Verona per riaprire il suo campionato e tornare a credere nella possibilità della salvezza deve vincere a tutti i costi, anche un pareggio sarebbe troppo poco contro una possibile candidata alla lotta per non retrocedere. Difficile però puntare sulla vittoria di una squadra che dopo 18 giornate di campionato è ancora a secco di vittorie.

Il Palermo ha confermato contro la Fiorentina tutti i suoi limiti a livello difensivo e anche a livello caratteriale, la squadra ha un’età media troppo giovane e questo potrebbe essere un fattore negativo in uno stadio caldo come il Bentegodi. Rispetto al Verona però il Palermo ha a disposizione la qualità di Vazquez, calciatore che può risolvere anche da solo con una giocata individuale partite di questo tipo.

Visto che per il Verona è una partita assolutamente da vincere e che prima o poi dovrà sbilanciarsi a livello tattico, il pronostico migliore per questa partita sembra essere l’over 1.5.

Probabili formazioni
VERONA: Gollini, Sala, Moras, Bianchetti, Souprayen, Hallfredsson, Viviani, Wszolek, Ionita, Emanuelson, Pazzini.
PALERMO: Sorrentino, Struna, Gonzalez, Goldaniga, Lazaar, Hiljemark, Jajalo, Chochev, Vazquez, Trajkovski, Gilardino.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
OVER 1.5 (1.30, Eurobet)