Serie A: Atalanta-Napoli, Fiorentina-Chievo, Verona-Sassuolo e Roma-Genoa (domenica)

Serie A

Analisi, pronostici e probabili formazioni per le quattro partite di domenica pomeriggio alle 15.

ATALANTA – NAPOLI | domenica ore 15:00

Il Napoli ha fatto capire nelle ultime tre partite ufficiali che gli ultimi minuti di affanno nella partita contro l’Inter e la sconfitta di Bologna sono sono già stati superati con successo. La squadra allenata da Sarri ha ripreso a giocare bene e anche cambiando parecchi calciatori in Europa League e Coppa Italia ha segnato con grande facilità. Soltanto contro la Roma il Napoli non è riuscito a fare gol, ma ha creato parecchie occasioni da gol e avrebbe probabilmente meritato di vincere.

Fare risultato pieno in casa dell’Atalanta – che ha vinto finora ben sette partite su nove – non è mai facile, ma il Napoli sembra essere nelle condizioni di riuscirci. Sarri ha a disposizione la formazione tipo al contrario di Reja che deve rinunciare per squalifica a Cherubin e Kurtic e per infortunio a Carmona e soprattutto Pinilla, attaccante che è stato spesso fondamentale nei successi di questa stagione. Al suo posto ci sarà Denis che non sembra in grado di vincere il duello con Koulibaly, diventato uno dei migliori difensori di serie A per rendimento.

Dopo avere fatto un solo punto nelle ultime due partite, il Napoli cercherà una vittoria per riavvicinarsi al primo posto occupato dall’Inter.

Probabili formazioni
ATALANTA: Sportiello, Raimondi, Toloi, Paletta, Dramé, Cigarini, De Roon, Grassi, Moralez, Denis, Gomez.
NAPOLI: Reina, Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam, Allan, Jorginho, Hamsik, Callejon, Higuain, Insigne.

PROBABILE RISULTATO: 1-2
X2 + OVER 1.5 (1.41, Eurobet)




FIORENTINA – CHIEVO | domenica ore 15:00

La sconfitta contro la Juventus e l’eliminazione a sorpresa dalla Coppa Italia contro il Carpi hanno un po’ abbassato il morale della Fiorentina che però può ritenersi ampiamente soddisfatta per questa prima parte di stagione. Il nuovo allenatore Paulo Sousa è riuscito a dare un bel gioco alla sua squadra, che fa tanto possesso palla e arriva facilmente alla conclusione, attaccando sulle fasce con Alonso o Bernardeschi oppure verticalizzando con Ilicic sempre bravo a premiare gli scatti sul filo del fuorigioco di Kalinic.

La Fiorentina ha un alto tasso tecnico e dovrebbe riuscire ad aggirare il pressing continuo del Chievo che parte già dagli attaccanti. La Fiorentina ha vinto tutti e cinque gli ultimi precedenti contro il Chievo segnando sempre almeno due gol a partita, e avrà grandi motivazioni dopo le due brutte sconfitte con Juventus e Carpi. Il Chievo al contrario ha vinto tre delle ultime quattro partite e arriverà a Firenze senza particolari pressioni, e questo potrebbe essere un problema soprattutto in avvio di gara in cui servirà massima concentrazione contro una squadra abituata ad attaccare fin da subito e che ha fatto già 12 gol nei primi 30 minuti di gioco, più di ogni altra squadra in Serie A.

Probabili formazioni
FIORENTINA: Tatarusanu, Tomovic, Rodriguez, Astori, Bernardeschi, Vecino, Badelj, Alonso, Ilicic, Borja Valero, Kalinic.
CHIEVO: Bizzarri, Cacciatore, Gamberini, Dainelli, Gobbi, Castro, Radovanovic, Hetemaj, Birsa, Meggiorini, Paloschi.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1 (1.48, Eurobet)
1X + OVER 1.5 (1.36, Eurobet)
OVER 1.5 PRIMO TEMPO (2.70, Eurobet)
VERONA – SASSUOLO | domenica ore 15:00

Il pareggio di San Siro contro il Milan ha ridato convinzione al Verona che però resta ancora troppo attardato in classifica (-9 dalla quartultima), motivo per cui ha bisogno di fare subito punti e di vincere finalmente la prima partita di questo campionato di Serie A per continuare a sperare nella salvezza.

L’avversario di turno non sarà dei più facili visto che al Bentegodi arriverà il Sassuolo sesto in classifica, squadra organizzatissima e che nell’ultimo turno non ha giocato causa nebbia contro il Torino. Il Sassuolo ha una partita in meno nelle gambe e non ha giocato in Coppa Italia, anche per questo motivo Delneri ha deciso di snobbare completamente la proibitiva partita contro il Napoli di mercoledì scorso lasciando a casa quasi tutti i titolari.

Il Verona dovrà fare una partita d’attacco, sfruttando il fattore campo e l’appoggio dei tifosi che non hanno mai abbandonato la squadra nonostante i risultati negativi. Delneri ha piano piano ritrovato i calciatori che in questa squadra hanno fatto la differenza in passato, ci sono Sala e Halfreddson molto bravi negli assist, e poi con Viviani e Siligardi l’allenatore ha a disposizione anche due ottimi tiratori sulle palle inattive, sia per i tiri diretti che per gli assist per la testa di Moras e Toni molto bravi nel gioco aereo.

Il Verona ritrova col ritorno di questi calciatori parecchie soluzioni offensive: vincere sarà difficile, ma contro il Sassuolo – penalizzato dalle assenze di Magnanelli e Berardi – almeno un gol dovrebbe riuscire a farlo.

Probabili formazioni
VERONA: Rafael, Sala, Moras, Helander, Souprayen, Hallfredsson, Viviani, Jankovic, Ionita, Siligardi, Toni.
SASSUOLO: Consigli, Vrsaljko, Cannavaro, Acerbi, Peluso, Pellegrini, Missiroli, Laribi, Politano, Floccari, Sansone.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
SEGNA GOL SQUADRA IN CASA (1.28, Eurobet)
ROMA – GENOA | domenica ore 15:00

Difficile capire quale squadra sta messa peggio in questo momento tra Roma e Genoa. La Roma è stata eliminata mercoledì dalla Coppa Italia perdendo in casa ai calci di rigore contro lo Spezia, una squadra di Serie B. Il Genoa ha fatto peggio perdendo a Marassi ai tempi supplementari contro l’Alessandria, che aveva tra l’altro un calciatore infortunato in campo dopo avere già effettuato tutte e tre le sostituzioni.

Lo zero a zero contro lo Spezia ha confermato che la Roma non ha un valido gioco offensivo (5 gol fatti nelle ultime 6 partite di Serie A), ed è giusto che l’allenatore Rudi Garcia sia in discussione perché i calciatori di qualità in questa squadra non mancano. La manovra è sempre lenta e prevedibile, con Dzeko che si è fatto valere più per i recuperi in difesa che per i gol fatti. Il bosniaco è a posto dal punto di vista fisico e non può certo essere accusato di scarso impegno, il problema è che non è messo nelle condizioni di segnare dalla squadra, priva di schemi, con i centrocampisti e gli esterni capaci di fare solo passaggi in orizzontale o all’indietro, mai una verticalizzazione valida o una sovrapposizione dei terzini con un cross teso e preciso dentro l’area di rigore.

Il Genoa ha deluso contro l’Alessandria, il guaio è che ha perso con Perotti e Pavoletti – i suoi migliori attaccanti – in campo, due calciatori che salteranno invece questa partita per squalifica. L’inconsistenza dell’attacco del Genoa e la difesa della Roma che oltre a Manolas può contare su Rudiger in crescita nelle ultime partite fanno pensare all’opportunità di puntare sull’under e sul “no gol”. Per il resto è difficile sbilanciarsi più di tanto sui segni “1X2”, visto che l’allenatore Rudi Garcia è ormai un separato in casa e la Roma giocherà in uno stadio Olimpico pronto a contestare i calciatori al primo passaggio sbagliato. I rientri di Gervinho e Salah nella formazione titolare – con loro in campo la Roma ha fatto 25 gol nelle prime 10 partite di campionato – fanno comunque pensare che la Roma sia favorita per la vittoria, nonostante tutti gli attuali problemi sopra elencati.

Probabili formazioni
ROMA: Szczesny, Florenzi, Manolas, Rüdiger, Digne, Pjanic, De Rossi, Nainggolan, Gervinho, Dzeko, Salah.
GENOA: Perin, Figueiras, Izzo, De Maio, Ansaldi, Laxalt, Rincon, Tachtsidis, Lazovic, Gakpé, Capel.

PROBABILE RISULTATO: 1-0
NO GOL (1.90, Eurobet)
UNDER 3.5 (1.37, Eurobet)
1X + UNDER 3.5 (1.58, Eurobet)