Serie A: Empoli-Lazio e Palermo-Juventus (domenica)

Serie A

La domenica di Serie A si chiude con le altre due partite in programma alle 18 e alle 20.45: analisi, pronostici e probabili formazioni.

EMPOLI – LAZIO | domenica ore 18:00

Empoli-Lazio sarà molto probabilmente una bella partita, tra due squadre che giocano bene a calcio e che provano sempre a imporsi con delle tattiche abbastanza offensive. La Lazio di Pioli l’abbiamo ammirata già lo scorso anno, quando arrivò con merito al terzo posto giocando un calcio divertente. In questa prima parte della nuova stagione la Lazio non è riuscita a essere continua nei risultati e sta pesando in modo particolare l’assenza per infortunio di De Vrij, forse l’unico difensore centrale di alto livello a disposizione dell’allenatore. La Lazio gioca col baricentro alto, fa un calcio molto dispendioso (è tra le squadra che hanno percorso più chilometri) e per questo motivo a volte viene punita al primo errore in fase difensiva. In trasferta poi c’è parecchio da migliorare, finora la Lazio è stata disastrosa: 5 sconfitte su 6 partite con 16 gol subiti.

Rispetto alla Lazio – il cui gioco era già conosciuto – ha sorpreso l’Empoli, anche perché ha cambiato guida tecnica rispetto allo scorso anno. L’allenatore Giampaolo è riuscito a proseguire la strada intrapresa lo scorso anno da Sarri, ha deciso di non variare il tema tattico e così l’Empoli anche contro le squadre più forti prova sempre a fare gioco e attacca con parecchi calciatori appena possibile. L’Empoli solo in due occasioni non è riuscito a fare gol in questa stagione e contro la non sempre impeccabile difesa della Lazio molto probabilmente riuscirà ad andare a segno anche stavolta.

Come possibile marcatore occhio a Maccarone, che ha fatto gol in cinque delle ultime sette partite in cui la sua squadra giocava in casa contro la Lazio.

Probabili formazioni
EMPOLI: Skorupski, Laurini, Tonelli, Costa, Mario Rui, Zielinski, Paredes, Buchel, Saponara, Livaja, Maccarone.
LAZIO: Marchetti, Basta, Hoedt, Mauricio, Lulic, Parolo, Biglia, Milinkovic-Savic, Felipe Anderson, Candreva, Klose.

PROBABILE RISULTATO: 2-2
GOL (1.72, Eurobet)
OVER (2.00, Eurobet)
MACCARONE MARCATORE (2.95, Eurobet)




PALERMO – JUVENTUS | domenica ore 20:45

La Juventus mercoledì ha vinto in Champions League 1-0 in casa contro il Manchester City confermando il suo attuale processo di crescita. Soprattutto, l’allenatore Allegri sembra avere trovato più o meno una formazione tipo e una tattica di gioco da cui partire, il 3-5-2 che tante soddisfazioni ha dato nell’era Conte.

Prima della partita contro il Manchester City abbiamo analizzato il periodo della Juventus.

Nonostante le incertezze di Chiellini la difesa bianconera è tornata solida quasi quanto quella dello scorso anno, che del resto disponeva degli stessi calciatori di questa stagione. Allegri non è ancora però riuscito a migliorare la fase offensiva della sua squadra, impoverita dalle partenze di Pirlo, Vidal e Tevez. Se ultimamente i risultati sono stati migliori è probabilmente merito di Dybala, finalmente inserito stabilmente tra i titolari da Allegri dopo settimane in cui era stato lasciato colpevolmente in panchina. Dybala è l’unico calciatore che riesce a dare imprevedibilità alla fase offensiva della Juventus, ed è l’unico tra gli attaccanti ad avere delle caratteristiche simili a Tevez, di cui ultimamente sta provando a imitare i movimenti offensivi.

Il problema di Allegri finora è stato forse quello di insistere troppo nello schierare un modulo col trequartista quando in squadra non c’è un vero trequartista. Attaccare per vie centrali con il lento Hernanes che toglie spazi agli inserimenti di Pogba non sembra un’ottima idea, e visto che in attacco c’è uno spilungone come Mandzukic sarebbe forse preferibile inserire Alex Sandro e Cuadrado abili a crossare dal fondo. La Juventus ha tanti calciatori di qualità a disposizione, ma finora Allegri non è stato in grado di trovare una formazione in grado di esaltare le qualità dei singoli.

Contro il Manchester City il gol partita è arrivato proprio su un cross di Alex Sandro per la testa di Mandzukic. Allegri contro il Palermo dovrebbe confermare il 3-5-2 che dà grandi sicurezze in fase difensiva e che permette di arrivare più facilmente al cross con gli esterni (Evra o Alex Sandro da una parte, Lichtsteiner o Cuadrado dall’altra), che libera spazio al centro per gli inserimenti di Pogba e che permette a Dybala di svariare e a Mandzukic di farsi valere nel gioco aereo.

Il Palermo ha cambiato allenatore e con Ballardini al posto di Iachini ha fatto un punto nella difficile trasferta dell’Olimpico contro la Lazio. Il Palermo ha una squadra in grado di salvarsi, ma sembra inferiore e non di poco rispetto alle “big” di questo campionato. Chi non si fida del “2” secco può optare per la doppia chance esterna unita all’under 3.5.

Probabili formazioni
PALERMO: Sorrentino, Struna, Gonzalez, Goldaniga, Brugman, Jajalo, Rigoni, Hiljemark, Lazaar, Vazquez, Gilardino.
JUVENTUS: Buffon, Barzagli, Chiellini, Bonucci, Alex Sandro, Sturaro, Marchisio, Pogba, Cuadrado, Dybala, Mandzukic.

PROBABILE RISULTATO: 0-2
2 (1.60, Eurobet)
X2 + UNDER 3.5 (1.45, Eurobet)