Amichevoli internazionali: Belgio-Italia, Spagna-Inghilterra e Francia-Germania

Calcio

Venerdì sera ci sono tre partitoni in cui si affrontano le principali favorite per la vittoria dei prossimi Europei del 2016.

BELGIO – ITALIA | venerdì ore 20:45

Il commissario tecnico Antonio Conte ha fatto finora un ottimo lavoro. Nonostante i mezzi tecnici non eccezionali di questa Italia priva di campioni soprattutto in attacco, i risultati sono stati positivi e la qualificazione agli Europei del 2016 come prima squadra del girone è stata un capolavoro dell’ex allenatore della Juventus.

Conte è stato bravo sia come selezionatore, scegliendo sempre i calciatori più in forma tanto da spingere anche per la naturalizzazione di Eder, sia a livello tattico cambiano spesso schemi anche in relazione alle squadre avversarie. Il principale pregio di Conte è poi quello di essere un grande motivatore: i calciatori hanno dato sempre il massimo. La difficoltà aumenta quando c’è da motivare i calciatori in occasione delle amichevoli, vedremo se Conte riuscirà anche in questo miracolo.

Il Belgio attualmente ha una nazionale molto più forte di quella azzurra, il valore economico complessivo della rosa a disposizione di Marc Wilmots è di gran lunga più alto, basta solo guardare il prezzo dei cartellini di Hazard e De Bruyne, due dei tanti campioni presenti in questa squadra.

A livello tattico però Conte potrebbe però mettere in difficoltà il Belgio, puntando su una buona fase difensiva e sulle ripartenze veloci sfruttando le fasce. Il principale difetto del Belgio riguarda a livello difensivo i terzini, che spesso sono dei centrali schierati fuori ruolo. Lo stesso Wilmots è consapevole di questo problema e ultimamente ha dato spazio a terzini di ruolo, anche se di livello più basso rispetto ai compagni. Quando giocano Vertonghen e Alderweireld come terzini il problema a livello offensivo è che questi due calciatori non hanno un’accelerazione adatta per fare delle sovrapposizioni sulle fasce – dove ci sono Hazard e De Bruyne – e inoltre sono lenti e hanno difficoltà a recuperare la posizione quando la squadra perde palla e ha il baricentro alto. Stasera dovrebbe giocare l’ex Lazio Cavanda, calciatore poco abile in fase difensiva.

Per questo motivo Conte dovrebbe scegliere come schema il 4-4-2 pronto a trasformarsi in 4-2-4 in fase offensiva con El Shaarawy e Florenzi pronti a sfruttare gli spazi eventualmente lasciati liberi dai terzini avversari.

Il Belgio ha parecchia qualità in più dell’Italia, che però ha le potenzialità giuste per fare gol in contropiede al Belgio e – chissà – evitare in questo modo la sconfitta.

#– che offre ai nuovi clienti un bonus di 20 euro con una prima scommessa da almeno 5 euro (a quota minima 2.00) + un bonus ulteriore di 5 euro a settimana – saranno rimborsate tutte le scommesse singole sul risultato esatto, primo marcatore, parziale/finale, scorecast (1° marcatore + risultato esatto e segna + risultato esatto) e combobet (1×2 + Under/Over 2.5 e 1×2 + Goal/NoGoal) perdenti se nella partita verrà estratto un cartellino rosso o assegnato un calcio di rigore.

Probabili formazioni
BELGIO: Mignolet, Cavanda, Alderweireld, Lombaerts, Vertonghen, Witsel, Nainggolan, Ferreira-Carrasco, De Bruyne, Hazard, Benteke.
ITALIA: Buffon, Darmian, Bonucci, Chiellini, De Sciglio, El Shaarawy, Marchisio, Parolo, Florenzi, Pellè, Eder.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
GOL (2.00, William Hill)
X (3.30, Eurobet)




SPAGNA – INGHILTERRA | venerdì ore 20:45

L’Inghilterra ha vinto tutte e dieci le dieci partite del girone di qualificazione a Euro 2016, eppure la nazionale allenata da Hodgson non sembra essere ancora all’altezza delle più forti d’Europa. La Spagna dopo il Mondiale disastroso fatto in Brasile si è qualificata senza particolari difficoltà all’Europeo del 2016 e ha vinto l’ultima difficile partita in Ucraina pure essendo già sicura del primo posto.

Del Bosque non ha cambiato il gioco della sua squadra, basato ancora sul tiki taka, anzi dopo avere provato a inserire l’attaccante naturalizzato Diego Costa per modificare l’assetto offensivo della sua squadra è tornato ultimamente sui suoi passi. In questa partita Diego Costa è stato nuovamente convocato e potrebbe giocare titolare, il problema della Spagna in questo momento è l’assenza di un fromboliere in attacco capace di trasformare in gol la grande quantità di occasioni prodotte dalla squadra. A centrocampo ci sarà Busquets – probabilmente all’apice della sua carriera, sta giocando benissimo – con Fabregas e Thiago Alcantara, che ultimamente nel Bayern Monaco ha giocato spesso titolare. Dubbi sulla coppia centrale di difesa formata da Piqué e Bartra, il Barcellona sta subendo parecchi gol e Piquè non ha avuto finora un rendimento eccezionale. L’assenza per infortunio di Sergio Ramos si farà sentire.

L’Inghilterra proverà ad approfittarne in attacco puntando sull’ottimo stato di forma di Kane (6 gol nelle ultime 4 partite) e Vardy (sempre a segno nelle ultime 9 partite di Premier League). Vardy si è però leggermente infortunato nell’ultima partita di campionato e Hodgson potrebbe decidere di tenerlo a riposo. Anche Rooney non sarà titolare e così l’Inghilterra dovrebbe giocare con Kane attaccante di riferimento e Sterling e Barkley sulla trequarti. Non fanno parte dei convocati perché infortunati Milner, Walcott e Oxlade-Chamberlain.

Probabili formazioni
SPAGNA: Casillas, Azpilicueta, Piqué, Bartra, Jordi Alba, Busquets, Cesc Fabregas, Thiago, Iniesta, Alcacer, Diego Costa.
INGHILTERRA: Hart, Clyne, Cahill, Smalling, Bertrand, Shelvey, Delph, Lallana, Barkley, Sterling, Kane.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1 (1.70, Eurobet)
GOL (1.95, Eurobet)
1X + OVER 1.5 (1.56, Eurobet)
FRANCIA – GERMANIA | venerdì ore 20:45

La Francia giocherà i prossimi Europei del 2016 in casa e c’è grande entusiasmo intorno a questa nazionale che ha un ottimo potenziale e che partirà tra le favorite per la vittoria. Ultimamente è saltato fuori il problema relativo a Benzema e Valbuena (non convocati) a intaccare la tranquillità di uno spogliatoio che dai tempi di Domenech è sempre stato pieno di problemi. La qualità però non manca, soprattutto a centrocampo dove Matuidi gioca su livelli altissimi da ormai un paio di anni e Pogba apparso in ripresa nelle ultime partite con la Juventus. Poi in attacco ci sono tre calciatori che hanno iniziato la stagione molto bene: Griezmann (7 gol finora), Martial (5) e Giroud (8) spesso decisivo nelle ultime partite giocate con l’Arsenal.

La Germania campione del mondo in carica si presenterà a questa partita con una formazione sperimentale, visto che il commissario tecnico Low ha deciso di tenere a riposo calciatori fortissimi come Reus, Kroos e Ozil – titolari fissi di questa nazionale – oltre a Gotze, infortunato. Low dovrebbe fare degli esperimenti e darà spazio nel corso della partita a calciatori assenti da tempo in nazionale come Khedira e soprattutto Mario Gomez, e anche a giovani emergenti come Sanè e Volland.

La Francia – Benzema a parte – giocherà con una formazione molto vicina a quella tipo e giocando in casa avrà maggiori motivazioni degli avversarsi, che ultimamente hanno avuto parecchi problemi in difesa, subendo sempre gol nelle ultime quattro partite.

Probabili formazioni
FRANCIA: Lloris, Sagna, Koscielny, Varane, Evra, Pogba, Diarra, Matuidi, Griezmann, Giroud, Martial.
GERMANIA: Neuer, Ginter, J. Boateng, Hummels, Hector, Khedira, B. Schweinsteiger, L. Sané, Gündogan, Podolski, T. Müller.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1 (2.35, Eurobet)
GOL (1.68, Eurobet)
1X + OVER 1.5 (1.80, Eurobet)