Champions League: Roma-Bayer Leverkusen e Barcellona-Bate Borisov (gruppo E)

Champions League

La Roma per sperare nella qualificazione agli ottavi di finale deve battere in casa il Bayer Leverkusen. Nell’altra partita della quarta giornata del girone E il Barcellona non dovrebbe avere problemi al “Camp Nou” contro il Bate Borisov.

ROMA – BAYER LEVERKUSEN | mercoledì ore 20:45

Quella di andata finita 4-4 è stata una partita strana, che ha estremizzato col risultato sul campo il pronostico di base che avevamo pensato qui sul Veggente, e cioè il “gol” (entrambe le squadre segnano). La Roma è una squadra piena di talento tra centrocampo e attacco, che trova il gol con estrema facilità: solo sabato nella sconfitta di Milano contro l’Inter la squadra giallorossa non è riuscita a fare almeno un gol in una singola partita in questa stagione. Allo stesso tempo però l’allenatore Rudi Garcia non è riuscito a dare solidità alla fase difensiva: Rudiger non ha pienamente convinto, e il portiere Szczęsny dopo un ottimo avvio di stagione è tornato a fare papere con la stessa continuità dei tempi dell’Arsenal.

Anche il Bayer Leverkusen non è una squadra da zero a zero: gioca col baricentro alto, fa un pressing continuo già con gli attaccanti e l’allenatore Roger Schmidt è uno che ama vincere le partite giocando all’attacco. Le statistiche di Schmidt sono chiare: su 369 partite da allenatore, le sue squadre hanno fatto 745 gol subendone 431. Un altro motivo per cui avevamo deciso di puntare sul “gol” era la presenza in campo di due specialisti dei calci piazzati: Pjanic (che infatti all’andata ha fatto gol su calcio di punizione) e Çalhanoğlu che proverà a rispondergli in questa partita di ritorno, e viste anche le incertezze di Szczęsny potrebbe anche riuscirci.

A inizio campionato a dire il vero il Bayer Leverkusen – non ancora al top della condizione fisica – aveva delle difficoltà a trasformare in gol le parecchie occasioni che creava, anche per via della cessione dell’attaccante Son. Da quando è arrivato il “Chicharito” Hernandez le cose sono decisamente migliorate. Il messicano ha fatto quattro gol nelle ultime tre partite giocate dal Bayer Leverkusen, tutte finite coi segni “gol” e “over 2.5”.

Nell’ultima partita di Bundesliga giocata in casa del Wolfsburg, il Bayer ha mostrato ancora una volta delle gravi incertezze in fase difensiva, dopo avere preso tre gol in casa dallo Stoccarda – pur riuscendo poi a vincere in rimonta 4-3 – i due gol presi da Bendtner e Draxler hanno condannato la squadra di Leverkusen all’ennesima brutta figura in trasferta. Il rendimento del Bayer fuori casa è di gran lunga peggiore rispetto a quello casalingo: tra Bundesliga e Champions League ha perso 5 partite su 8.

La Roma è all’ultimo posto nel girone, e considerando che giocherà la prossima partita in casa del Barcellona, per continuare a sperare nella qualificazione agli ottavi di finale ha solo la vittoria a disposizione, motivo per cui se il risultato dovesse restare bloccato sullo 0-0 – difficile – dovrebbe comunque scoprirsi di più nel secondo tempo per provare a prendersi i tre punti. Anche stavolta è una partita da “gol” e “over”, con la Roma leggermente favorita: la doppia chance interna è da provare, del resto anche il pareggio al Bayer Leverkusen andrebbe benissimo.

Le probabili formazioni:
ROMA: Szczęsny, Florenzi, Manolas, Rüdiger, Digne, Nainggolan, De Rossi, Pjanić, Gervinho, Džeko, Salah.
BAYER LEVERKUSEN: Leno, Donati, Tah, Papadopoulos, Wendell, Kampl, Kramer, Mehmedi, Bellarabi, Hernández, Kiessling.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
GOL (1.55, Eurobet)
OVER 2.5 (1.65, Eurobet)
OVER 1.5 SECONDO TEMPO (1.83, Eurobet)
1X + OVER 1,5 (1.56, Eurobet)




 

BARCELLONA – BATE BORISOV | mercoledì ore 20:45

Due settimane fa il Barcellona è riuscito a battere 2-0 in trasferta il BATE nonostante l’indisponibilità di diversi titolari a centrocampo, tra cui innanzitutto Messi e Iniesta. In loro assenza, a smuovere un po’ le cose ci ha pensato Rakitic, che ha giocato una partita quasi da trequartista, cavandosela piuttosto bene: ha segnato entrambi i gol, ma va aggiunto che ha anche sprecato un paio di altre occasioni e, in genere, non è sembrato propriamente a suo agio in quel ruolo. Nel frattempo nel Barcellona è tornato Iniesta, che sabato scorso ha giocato per una mezz’ora nella partita vinta 2-0 in trasferta dal Barcellona contro il Getafe, e che in questa partita della quarta giornata di Champions League partirà quasi certamente titolare.

Dopo tre partite il Barcellona si ritrova in prima posizione nella classifica del gruppo E, con 7 punti; dietro ci sono Bayer Leverkusen con 4 punti, BATE con 3 punti e Roma con 2 punti. In pratica il Barcellona sarebbe certo del passaggio del turno se battesse il BATE e se intanto la Roma non riuscisse a battere il Bayer Leverkusen. È una partita i cui precedenti storici più recenti non fanno molto onore al BATE. Dopo i cinque gol segnati in Bielorussia all’andata, nella stagione 2011-2012 il Barcellona – che poi vinse il torneo – batté 4-0 il BATE nella partita di ritorno della fase a gironi di Champions League giocata al “Camp Nou”. In genere, il BATE ha perso in tutte e cinque le precedenti occasioni in cui ha giocato una partita ufficiale in Spagna: in una di queste – una partita di Coppa Uefa contro il Villarreal nella stagione 2007-2008 – l’attuale allenatore Aleksandr Yermakovich era il capitano della squadra.

Se si esclude la vittoria del Barcellona per 2-0 sabato scorso contro il Getafe e due settimane fa proprio contro il BATE, era da nove partite che il Barcellona non vinceva una partita senza subire almeno un gol. Tralasciando le colpe dei difensori (non sempre inappuntabili, specialmente Piqué, a lungo atteso dopo la squalifica di inizio stagione), una parte delle responsabilità dei gol subiti – soprattutto in Champions League – è stata attribuita a Ter Stegen, che anche quest’anno è considerato da Luis Enrique il portiere da usare in coppa (e a Claudio Bravo non è che stia proprio benissimo, ha recentemente detto in un’intervista a TV3). Ter Stegen ha subìto gol sia contro la Roma che contro il Bayer Leverkusen, e in generale in questa stagione in nove partite giocate ha subìto 17 gol, già uno in più di quanti ne abbia subiti in tutta la stagione scorsa in 21 partite giocate.

I giocatori da tenere d’occhio come probabili marcatori sono Suarez e Neymar, in ottima forma tutti e due. Suarez ha segnato otto gol nelle ultime sette partite, e Neymar ne ha segnati sei in cinque partite: sulla fascia sinistra si sta rivelando inarrestabile per qualsiasi difensore avversario, che il più delle volte si trova a fare fallo in ritardo, quando Neymar e già in area e riesce quindi a procurarsi un rigore. Nel BATE mancano per infortunio Rodionov, Signevich e Zhavnerchik.

Le probabili formazioni:
BARCELLONA: Ter Stegen, Alves, Piqué, Mascherano, Alba, Busquets, Rakitic, Iniesta, Sandro, Suarez, Neymar.
BATE BORISOV: Chernik, Polyakov, Gaiduchik, Milunović, Mladenović, Gordeichuk, Nikolić, A. Volodko, Stasevich, Hleb, Jevtić.

PROBABILE RISULTATO: 4-1
1 + OVER 3,5 (1.67, Bwin)

7 buoni motivi per avere un conto con SNAI