Serie A: Atalanta-Lazio, Frosinone-Carpi, Verona-Fiorentina e Milan-Chievo

Serie A

Analisi, pronostici e probabili formazioni per quattro partite della decima giornata in programma mercoledì sera alle 20:45.

ATALANTA – LAZIO | mercoledì ore 20:45

La Lazio ha 18 punti in classifica e fa parte del gruppetto di squadre al secondo posto. Se la squadra allenata da Pioli si trova lì non è per merito del rendimento avuto finora in trasferta. La Lazio quando ha giocato lontano dall’Olimpico in questo avvio di stagione ha spesso fatto brutte figure, perdendo 3 partite su 4 e subendo sempre almeno un gol a partita, 12 in totale. I problemi della Lazio soprattutto in trasferta sono dovuti alla scarsa tenuta della difesa, che sta pagando l’assenza del calciatore più forte fermo per infortunio, De Vrij. In fase offensiva la Lazio è sempre pericolosa anche cambiando gli interpreti, la squadra allenata da Pioli già l’anno scorso ha dimostrato di essere capace di fare gol con continuità e di avere un possesso palla e degli schemi offensivi in grado di bucare anche le difese più coperte.

L’avversaria della Lazio sarà una squadra molto temibile come l’Atalanta, soprattutto quando gioca in casa. L’Atalanta ha fatto 10 punti su 4 partite giocate a Bergamo e ha sempre fatto almeno un gol a partita. Rispetto alla formazione che ha giocato contro la Juventus, l’allenatore Reja dovrebbe ripresentare tra i titolari Gomez, che è in gran forma e che alla Lazio ha già fatto due doppiette in carriera.

Quando gioca la Lazio puntare sul “gol” è spesso una buona idea, e può esserlo anche a questo giro visto il potenziale offensivo dell’Atalanta che in contropiede con Gomez e Moralez al servizio di Pinilla potrebbe creare molti problemi alla linea di difesa degli avversari schierata solitamente molto alta.

Il “gol” è a quota 1.70 su Bwin che accredita un bonus pari al 100% del primo deposito (bonus massimo: 25€; versamento minimo: 10€): una prima metà del bonus viene accreditata al momento del primo deposito, l’altra metà al momento della verifica del conto.

Formazioni ufficiali
ATALANTA: Sportiello, Masiello A., Stendardo, Paletta, Dramè, Carmona, De Roon, Kurtic, Moralez, Pinilla, Gomez.
LAZIO: Marchetti; Basta, Hoedt, Gentiletti, Lulic, Onazi Biglia, Candreva, Milinkovic-Savic, Felipe Anderson, Matri.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
GOL (1.70, Bwin)
A. GOMEZ MARCATORE (4.50, Eurobet)
1X + OVER 1.5 (2.05, Eurobet)




FROSINONE – CARPI | mercoledì ore 20:45

Frosinone-Carpi è la sfida tra due delle principali candidate alla retrocessione a fine anno, due squadre che da neopromosse stanno incontrando parecchie difficoltà ad ambientarsi nella nuova categoria. La società del Frosinone ha deciso di confermare e dare piena fiducia all’allenatore della promozione Stellone e di confermare in gran parte il gruppo di calciatori che ha portato questa squadra dalla Lega Pro alla Serie A, con l’aggiunta di qualche calciatore con qualche esperienza in più in questo torneo come Leali, Rosi, Diakitè e Chibsah.

Il Carpi al contrario non ha confermato la fiducia data a inizio stagione a Castori e lo ha sostituito con Sannino. Castori non ha avuto il tempo di lavorare con i tanti nuovi calciatori arrivati nel corso dell’estate. La squadra è stata quasi totalmente rivoluzionata, ha perso la compattezza difensiva che aveva in Serie B anche per la partenza del portiere Gabriel, non degnamente rimpiazzato. Brkic, Benussi e Belec sono i portieri che hanno giocato titolari nel corso di questo avvio di stagione, ora il titolare è Belec che però come pronosticato qui sul Veggente non sembra all’altezza del compito e infatti ha già qualche gol subito sulla coscienza.

Il rendimento del Frosinone finora è stato negativo in trasferta, ma in casa ha fatto vedere ottime cose pur perdendo sia contro Torino che Roma, e ha poi vinto bene contro Empoli e Sampdoria. Il Frosinone in questo avvio di campionato non ha mai subito più di due gol in una singola partita, e ha sempre fatto “under 2.5” nelle ultime otto giornate.

L’under è da prendere in considerazione anche perché dall’altra parte un allenatore attento alla fase difensiva come Sannino manderò in campo un Carpi molto probabilmente abbottonato. La migliore intesa dei calciatori del Frosinone rispetto a quelli del Carpi e il fattore campo spingono per il resto a pronosticare la doppia chance interna.

#– che offre ai nuovi clienti un bonus di 20 euro con una prima scommessa da almeno 5 euro (a quota minima 2.00) + un bonus ulteriore di 5 euro a settimana per chi scommette almeno 25€ a settimana in singole/multiple da quota minima 2.00 – è possibile giocare la combo bet con la doppia chance interna unita all’under 3.5.

Formazioni ufficiali
FROSINONE: Leali, Rosi, Diakitè, Blanchard, Crivello, Paganini, Gori, Chibsah, Soddimo, Dionisi, D. Ciofani.
CARPI: Belec, Fedele, Romagnoli, Spolli, Letizia, Cofie, Marrone, Gabriel Silva, Di Gaudio, Matos, Borriello.

PROBABILE RISULTATO: 1-0
1X + UNDER 3.5 (1.75, Eurobet)
UNDER 2.5 (1.75, Eurobet)
VERONA – FIORENTINA | mercoledì ore 20:45

Verona e Fiorentina hanno perso nell’ultimo turno di campionato, ma in modi differenti. Il Verona – che ancora non ha vinto una singola partita in queste prime nove giornate di Serie A – è stato preso a pallate a Marassi dalla Sampdoria. La Fiorentina – che è ancora seconda in classifica nonostante le ultime due sconfitte consecutive – ha giocato ancora una volta una buona partita, venendo punita dal maggiore cinismo della Roma.

L’unica “colpa” – se vogliamo – di Paulo Sousa, allenatore della Fiorentina, è stata quella di giocare all’attacco contro la Roma, provando e riuscendo a fare maggiore possesso palla e lasciando però spazi per le ripartenze dei giallorossi. Paulo Sousa ha grande fiducia nei suoi calciatori, che hanno dimostrato di seguirlo, ma contro la Roma sarebbe forse stato meglio assumere un atteggiamento più prudente e mettere in difficoltà i giallorossi che quando affrontano squadre col baricentro basso e ben chiuse in difesa vanno in difficoltà.

Paulo Sousa non ha voluto snaturare il gioco della sua squadra, ma in questo modo ha lasciato spazi da attaccare a Salah e Gervinho che non a caso sono stati i due marcatori della partita. Giocando però in questo modo e con la stessa intensità vista contro la Roma a Verona la Fiorentina avrà grandi probabilità di tornare alla vittoria, contro una squadra che sta difendendo male e che per colpa degli infortuni si ritrova priva di attaccanti centrali. Oltre a Toni in questa partita mancherà molto probabilmente ancora una volta Pazzini, e così non ci sarà un punto di riferimento per gli attacchi del Verona che di solito fa molto affidamento sull’abilità nel gioco aereo della punta centrale.

La migliore organizzazione tattica della Fiorentina, al completo e più attrezzata a livello tecnico, dovrebbe fare la differenza. La Fiorentina ha vinto le ultime tre partite consecutive al “Bentegodi” segnando ben nove gol, “2” e “over 2.5” sono da provare. Come possibile marcatore, occhio a Borja Valero che potrebbe giocare da trequartista: il Verona di solito lascia spazi al limite dell’area di rigore per i tiri da lontano e lo spagnolo ha già fatto tre gol in carriera al Verona, sua vittima preferita.

Anche su SNAI – che offre 5€ gratis al momento della verifica del conto + 15€ di bonus associando al conto la carta di credito + un bonus settimanale pari al 50% della spesa in multiple a quota minima 2.00 (fino a un massimo di 50€ di bonus a settimana, per 4 settimane consecutive dalla registrazione) – è possibile giocare la combo bet con le doppie chance: l’X2+over 1.5 è a quota 1.49.

Formazioni ufficiali
VERONA: Gollini, Pisano, Moras, Marquez, Souprayen, Sala, Greco, Ionita, Matuzalem, Jankovic, Juanito Gomez.
FIORENTINA: Tatarusanu, Roncaglia, Rodriguez, Astori, Blaszczykowski, Vecino, Marcos Alonso, Borja Valero, Ilicic, Rossi, Kalinic.

PROBABILE RISULTATO: 1-3
2 (1.87, Eurobet)
X2 + OVER 1.5 (1.49, Eurobet)
BORJA VALERO MARCATORE (5.00, SNAI)
MILAN – CHIEVO | mercoledì ore 20:45

Il Milan è tornato alla vittoria domenica contro il Sassuolo, ma ha giocato una brutta partita e ha vinto con un solo gol di scarto, segnando negli ultimi minuti di gioco contro una squadra costretta a giocare più di un tempo in dieci contro undici. Il Sassuolo ha dato la sensazione di essere una squadra più organizzata, e visto che anche il Chievo gioca un calcio pratico e ordinato c’è da pensare che il Milan avrà ancora i soliti problemi in fase di manovra, e farà fatica a costruire occasioni da gol. Il Milan finora ha sempre subito almeno un gol in tutte le partite, e ne ha fatti 11 su 9 partite giocate, ma se ha segnato così tanto lo deve alla precisione dei suoi due attaccanti: Luiz Adriano e soprattutto Bacca (45.5% di “conversion rate”, quasi un gol ogni due tiri fatti), oltre a Bonaventura e Balotelli.

Il Milan non è una squadra che riesce ad arrivare con facilità al tiro, contro il Sassuolo le cose sono migliorate da questo punto di vista solo perché i rossoneri giocavano in undici contro dieci. In porta ci dovrebbe essere ancora Donnarumma, apparso colpevole sul gol subito da Berardi domenica, così come lo era stato il titolare Diego Lopez su quello di Baselli nel turno precedente di campionato. Dei problemi tattici del Milan qui sul Veggente abbiamo già scritto parecchio, il passaggio al 4-3-3 con Montolivo, Kucka e Bertolacci titolari non dovrebbe migliorare la situazione, e Cerci non sembra ancora meritare il suo ingresso in campo che ha comportato il cambio di modulo.

Il Chievo farà la solita partita difensiva puntando sul pressing e sulle ripartenze: appena riconquista il pallone, il Chievo prova a verticalizzare. Quando troverà il giusto corridoio contro la difesa non impeccabile del Milan, Paloschi e Meggiorini potrebbero trovarsi a tu per tu con Donnarumma. Difficile fidarsi di questo Milan, meglio optare per il gol del Chievo.

Formazioni ufficiali
MILAN: Donnarumma, Abate, Alex, Romagnoli, Antonelli, Kucka, Montolivo, Bertolacci, Cerci, Bacca, Bonaventura.
CHIEVO: Bizzarri, Frey, Cesar, Dainelli, Gobbi, Radovanović, Pinzi, Castro, Birsa, Paloschi, Pellissier.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
SEGNA GOL SQUADRA OSPITE (1.58, Eurobet)