Russian Premier League: Dinamo-Spartak, FK Krasnodar-Rubin e Terek-CSKA (domenica)

Russian League

Tredicesima giornata del massimo campionato russo. Spiccano il derby di Mosca tra la Dinamo e lo Spartak, la sfida tra l’FK Krasnodar ed il Rubin Kazan ed il match tra il Terek Grozny ed il CSKA.

DINAMO MOSCA – SPARTAK MOSCA | domenica ore 11:30

CSKA e Lokomotiv si sono insediati ai vertici della classifica della Russian Premier League, mentre Dinamo e Spartak – le altre due squadre di Mosca – sono state protagoniste di un inizio di stagione più complicato. La Dinamo è alle prese con problemi economici ed è stata esclusa dall’Europa League, competizione per la quale si era qualificata piazzandosi al quarto posto nello scorso campionato. Kevin Kuranyi, Balazs Dzsudzsak, Mathieu Valbuena e William Vainqueur sono andati via: le loro partenze hanno indebolito la rosa a disposizione di Andrey Kobelev, che a metà luglio ha sostituito l’esonerato Stanislav Cherchesov. Lo Spartak è un club di tradizione, ma da anni non riesce più a conquistare titoli: molti allenatori si sono recentemente alternati in panchina, senza però riuscire a trovare le soluzioni giuste. La discontinuità di rendimento penalizza questa squadra, che sta faticando a risollevarsi anche sotto la guida di Dmitri Alenichev, ingaggiato in estate. Entrambe le formazioni giocheranno con una sola punta di ruolo e cercheranno di evitare una nuova delusione. “Under” da provare.

Probabili formazioni:
DINAMO MOSCA: Gabulov, Sosnin, Zhivoglyadov, Morozov, Kozlov, Tashaev, Denisov, Zobnin, Ionov, Kokorin, Pogrebnyak.
SPARTAK MOSCA: Rebrov, Parshivlyuk, Makeev, Tasci, Bocchetti, D. Kombarov, Ozbiliz, Shirokov, Glushakov, Popov, Promes.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
PRONOSTICO: UNDER (1.75, #)




FK KRASNODAR – RUBIN KAZAN | domenica ore 14:30

Entrambe le squadre sono reduci da pareggi ottenuti in Europa League, ma si è trattato di risultati ai quali bisogna attribuire significati differenti tra loro. L’FK Krasnodar è stato bloccato dal PAOK Salonicco, che non stava attraversando un gran periodo: la squadra allenata da Oleg Kononov ha confermato di essere lontana dai livelli di rendimento raggiunti nella scorsa stagione, anche a causa delle difficoltà derivanti dal fatto di dover conciliare gli impegni di campionato con quelli in campo continentale. Il Rubin Kazan ha compiuto una bella impresa: è infatti uscito indenne da Anfield Road. Contro il nuovo Liverpool di Jurgen Klopp, si è portato inizialmente in vantaggio con Marko Devic, prima di rimanere in inferiorità numerica per l’espulsione di Oleg Kuzmin e di subire il gol dell’1-1: a quel punto, quando sembrava destinato a soccombere, ha avuto il merito di non mollare ed è stato capace di conquistare un punto prezioso. Il risultato appena ottenuto potrebbe dare fiducia al Rubin in vista delle prossime partite, a cominciare proprio da quella con l’FK Krasnodar.

Probabili formazioni:
FK KRASNODAR: Sinitsyn, Kaleshin, Sigurdsson, Granqvist, Petrov, Ahmedov, Strandberg, Bystrov, Kaboré, Wanderson, Smolov.
RUBIN KAZAN: Ryzhikov, Kuzmin, Kvirkvelia, Kambolov, Nabiullin, Ozdoev, Kislyak, Karadeniz, Carlos Eduardo, Kanunnikov, Portnyagin.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
PRONOSTICO: X2 (2.15, William Hill)
TEREK GROZNY – CSKA MOSCA | domenica ore 17:00

Buon inizio di stagione per il Terek Grozny, che occupa la sesta posizione della classifica della Russian Premier League e sta segnando con una certa continuità: ha realizzato almeno un gol in ciascuna delle ultime otto partite ufficiali disputate. Il punto di riferimento offensivo di questa squadra è Zaur Sadaev, che – dopo essere stato ceduto in prestito prima al Beitar Gerusalemme, poi al Lechia Danzica ed infine al Lech Poznan – ha finalmente iniziato a trovare spazio nel Terek e può vantare un bilancio di cinque reti in dodici presenze, Coppa nazionale compresa. Sadaev, che compirà ventisei anni il prossimo 6 novembre, ha appena scontato un turno di squalifica e adesso è pronto a tornare in campo: giocherà da centravanti nel 4-2-3-1 predisposto da Rashid Rakhimov. Il CSKA Mosca è in testa alla classifica del massimo campionato russo e sta ben figurando anche in Champions League, ma non riesce ad essere solidissimo: ha mantenuto inviolata la propria porta soltanto in uno degli ultimi nove incontri e potrebbe avere qualche difficoltà in fase difensiva anche in questo fine settimana.

Probabili formazioni:
TEREK GROZNY: Godzyur, Utsiev, Rodolfo, Semenov, Kudryashov, Kuzyaev, Adilson, Lebedenko, Ivanov, Rybus, Sadaev.
CSKA MOSCA: Akinfeev, Fernandes, A. Berezoutski, Ignashevitch, Schennikov, Dzagoev, Wernbloom, Tosic, Panchenko, Musa, Doumbia.

PROBABILE RISULTATO: 2-2
PRONOSTICO: SQUADRA DI CASA A SEGNO (1.44, #)