Liga: Barcellona-Eibar e Atletico Madrid-Valencia (domenica)

Pronostici Liga spagnola
Pronostici Liga spagnola

Le probabili formazioni, le analisi e i pronostici riguardo Barcellona-Eibar (18:15) e Atletico Madrid-Valencia (20:30), due partite del campionato spagnolo che si giocano domenica e in cui potrebbero capitare cose molto differenti: molti gol in una, pochi nell’altra.

BARCELLONA – EIBAR | domenica ore 18:15

Nonostante l’assenza di Messi e Iniesta (che però ha ripreso ad allenarsi con il gruppo), il Barcellona sta riuscendo a venire fuori da questo periodo di pesanti infortuni senza rimetterci troppo in termini di risultati: è primo in classifica in campionato, nonostante la sconfitta di Siviglia di due settimane fa, ed è primo nel suo girone di Champions League, dopo che martedì scorso ha battuto 2-0 il BATE in Bielorussia (il Barcellona non finiva una partita senza prendere almeno un gol addirittura dal 29 agosto scorso). Purtroppo è stata una partita in cui il Barcellona ci ha rimesso un altro centrocampista, Sergi Roberto, che si è infortunato all’inguine e dovrà star fermo per dieci giorni: a questo punto le scelte di Luis Enrique a centrocampo sono seriamente limitate.

Probabilmente in porta rientrerà Claudio Bravo – che a quanto pare anche quest’anno cede il posto a Ter Stegen in Champions League – e al centro della difesa ci sarà uno tra Mascherano e Bartra insieme a Piqué. Molto probabilmente sarà Bartra, perché a questo punto Mascherano serve necessariamente in quella posizione mediana in cui preferiva giocare fino a qualche anno fa, prima di essere impiegato più stabilmente in difesa. Vista la situazione, in settimana Busquets è stato “provato” in posizione più avanzata ma con risultati non molto confortanti.

Le numerose assenze del Barcellona potrebbero consentire all’Eibar di vincere qualche duello a centrocampo in più rispetto a quanto non sarebbe avvenuto con le formazioni al completo, e quindi questo potrebbe favorire lo sviluppo delle azioni di attacco da parte di Saul Berjon e le possibilità di creare occasioni da gol. Detto questo, se Neymar giocherà bene anche solo la metà di quanto ha giocato bene contro il Rayo Vallecano la settimana scorsa (semplicemente incontenibile) questa condizione sarà ampiamente sufficiente al Barcellona per vincere comunque la partita.

Le probabili formazioni:
BARCELLONA: Bravo; Alves, Bartra, Piqué, Alba; Mascherano, Busquets, Rakitic; Neymar, Suarez, Munir (o Sandro Rodriguez).
EIBAR: Riesgo; Capa, Pantic, Santos, Juncà; Escalante, Garcia; Keko, Inui, Berjon; Borja Baston.

PROBABILE RISULTATO: 3-1
GOL (2.20, Bwin)
1X + GOL (2.25, SNAI)




ATLETICO MADRID – VALENCIA | domenica ore 20:30

In Champions League, dopo la prima partita persa in casa contro lo Zenit, al Valencia le cose stanno cominciando a girare un po’ meglio: ha vinto 1-0 in trasferta contro il Lione, e martedì scorso ha vinto 2-1 al “Mestalla” contro il Gent. È stata una vittoria molto più sofferta di quanto ci si potesse aspettare: dopo essere passato in vantaggio, il Valencia si è fatto raggiungere sull’1-1 a causa dell’ennesima disattenzione difensiva. A poco meno di venti minuti dalla fine, poi, in un’azione poco organizzata e molto confusa in area, è riuscito a trovare il gol del definitivo 2-1 grazie a un autogol di Mitrovic.

L’azione del pareggio del Gent sintetizza molto bene una parte dei problemi del Valencia in questi primi mesi di stagione (l’altra parte dei problemi, piuttosto rilevante, riguardo invece l’attacco). Gayá lascia un “buco” enorme sulla fascia che dovrebbe coprire lui, quella sinistra; Santi Mina cerca di tornare a difendere ma invece che continuare a recuperare la posizione sul terzino avversario, tenta una difficilissima rovesciata in corsa per spazzare lontano dall’area il pallone lanciato da Neto; va a vuoto; Foket prende palla, tutto solo, e segna un gol bellissimo.

L’Atletico Madrid in settimana ha vinto 4-0 contro l’Astana in Champions League, e già questa è una notizia: che l’Atletico abbia segnato più di due gol in una sola partita. C’è però da dire che i ritmi sono stati decisamente bassi e che il risultato non è mai stato in discussione, dato che l’Astana giocava senza numerosi titolari, rimasti in Kazakistan per preparare un’importante partita di campionato. L’impressione è che con il passare delle giornate, dopo le due brutte sconfitte consecutive di fine settembre contro Villarreal e Benfica, l’Atletico stia pian piano migliorando il proprio gioco nei limiti di quanto sia contemplabile nel sistema di gioco preferito da Simeone, e cioè puntando principalmente sui punti di forza dell’Atletico degli anni recenti: difesa, contrasti duri e pressing a centrocampo, calci piazzati.

Per questa ragione c’è da credere che l’Atletico sia in grado di vincere questa partita al Vicente Calderon, che certamente non presenta le difficoltà che presentava questa stessa partita lo scorso anno nel girone di ritorno, quando il Valencia era tutta un’altra squadra, non ancora “deformata” da una sessione di calciomercato il cui senso in tanti faticano ancora a comprendere. Ad ogni modo, non c’è da aspettarsi moltissimi gol: Atletico Madrid e Valencia hanno la seconda e la terza migliore difesa del campionato, e il Valencia – come accennato più sopra – sta anche mostrando fin dall’inizio del campionato una difficoltà preoccupante a fare gol (quintultimo peggiore attacco).

Le probabili formazioni:
ATLETICO MADRID: Oblak; Juanfran, Gimenez, Godin, Filipe Luis; Gabi, Tiago, Koke, Oliver Torres (o Correa); Griezmann, Martinez.
VALENCIA: Jaume Domenech; Cancelo, Mustafi, Abdennour, Gaya; Fuego, Parejo, Gomes; Feghouli, Piatti (o Santi Mina), Alcacer.

PROBABILE RISULTATO: 1-0
UNDER (1.70, Bwin)
1X + UNDER (1.90, Eurobet)

Le combobet con doppia chance di Eurobet