Champions League: Atletico Madrid-Astana e Galatasaray-Benfica (gruppo C)

Champions League

La notizia da sapere in questo girone è che l’allenatore dell’Astana ha deciso di non convocare i suoi titolari in vista dell’importante partita di domenica prossima nel campionato kazako contro il Kairat. L’Atletico Madrid dovrebbe approfittare. In questo post trovate approfondimenti, probabili formazioni e pronostici anche per Galatasaray-Benfica.

ATLETICO MADRID – ASTANA | mercoledì ore 20:45

In una partita tanto squilibrata sul piano tecnico e qualitativo quanto può essere quella tra l’Atletico Madrid e i kazaki dell’Astana, la notizia più rilevante è che l’allenatore dell’Astana, Stanimir Stoilov, per questa terza partita di Champions League ha deciso di non convocare tutti i titolari della squadra. Stoilov ha voluto evitare la trasferta ai titolari perché domenica prossima l’Astana, attualmente seconda in classifica nel principale campionato di calcio del Kazakistan, giocherà una fondamentale partita contro la prima in classifica, il Kairat Almaty: mancano quattro giornate alla fine del campionato, e tra Astana a Kairat ci sono cinque punti di distanza (l’Astana ha una partita in meno, che recupererà mercoledì 28).

Stoilov ha ammesso che si tratta di una decisione molto razionale, basata sull’idea che l’Atletico sia una squadra nettamente superiore in ogni caso, e che invece l’Astana abbia concrete possibilità di giocarsi nuovamente la vittoria del campionato, un obiettivo più realistico e alla sua portata a patto che batta il Kairat domenica prossima in trasferta. Nella prima partita di Champions League l’Astana è stato battuto 2-0 dal Benfica in trasferta, ma nella seconda è riuscito a ottenere un pareggio in casa per 2-2 contro il Galatasaray.

Gli assenti saranno Aničić , Shomko, Cañas, Maksimović, Dzholchiyev e Nuserbayev più lo squalificato Twumasi.

In questo momento l’Atletico Madrid ha molto bisogno di battere l’Astana, cercando peraltro di fare una cosa che non gli riesce molto spesso: un sacco di gol. È un obiettivo determinato dal brutto risultato dell’Atletico nella seconda giornata, ossia la sconfitta interna per 2-1 contro il Benfica dopo la convincente vittoria per 2-0 in trasferta contro il Galatasaray: la fine della fase a gironi è ancora lontana, ma all’Atletico tocca ora vincere le partite con la consapevolezza che avere una buona differenza reti generale potrebbe tornare molto utile in caso di complicazioni in classifica.

Fun fact: Fernando Torres ha segnato in totale 99 gol con la maglia dell’Atletico Madrid, contando tutte le competizioni, e se dovesse partire titolare contro l’Astana avrebbe una possibilità maggiore di raggiungere quota 100 proprio nella competizione più prestigiosa. L’assenza di Vietto, infortunato, aumenta di fatto le possibilità di vedere Torres in campo (anche se Vietto non sarebbe comunque titolare, e poi il turnover di solito avviene tra Torres e Jackson Martinez). Sabato scorso, nella vittoria in trasferta per 2-0 contro la Real Sociedad, Torres è entrato a metà del secondo tempo al posto di Martinez, e ha giocato bene, anche meglio di Martinez: non solo Torres ha fornito l’assist a Ferreira Carrasco per il secondo gol, ma in genere sta mostrando un’intesa crescente con il giovane Angel Correa, il trequartista attualmente più in forma nell’Atletico.

Le probabili formazioni:
ATLETICO MADRID: Oblak; Juanfran, Gimenez, Godin, Filipe Luis; Gabi, Tiago, Koke, Correa; Griezmann, Torres.
ASTANA: Erić, Beysebekov, Ilić, Postnikov, Akhmetov, Pikalkin, Dedechko, Zhukov, Muzhikov, Kéthévoama, Kabananga.

PROBABILE RISULTATO: 3-0
1 + NO GOL (1.54, Paddy Power)
FERNANDO TORRES MARCATORE (2.30, SNAI)




GALATASARAY – BENFICA | mercoledì ore 20:45

La clamorosa vittoria ottenuta sul campo dell’Atletico Madrid è stata pesantissima per il Benfica, che si è portato al comando della classifica del gruppo C di Champions League. La squadra allenata da Diego Simeone, però, dovrebbe reagire prontamente: è infatti attesa da un doppio confronto abbastanza agevole con l’Astana, che è la squadra più debole del girone e peraltro ha preannunciato la propria intenzione di affidarsi ad un massiccio turnover in questa terza giornata della fase a gironi, per prepararsi meglio all’imminente sfida contro il Kairat Almaty, decisiva per l’assegnazione del titolo nazionale kazako.

Per rientrare in corsa per la qualificazione agli ottavi di finale, dunque, il Galatasaray deve contare solo sulle proprie forze: dopo aver conquistato un solo punto nei primi due turni, la formazione turca ha bisogno di inseguire una vittoria e non può permettersi di giocare in modo prudente. Ad Istanbul, dove il pubblico di casa è sempre molto caloroso e gioca un ruolo importante, il Benfica sarà presumibilmente messo in difficoltà soprattutto da Wesley Sneijder e Lukas Podolski: quest’ultimo, in particolare, si piazzerà sulla fascia sinistra e tenterà di approfittare dell’assenza di Nelson Semedo, terzino destro che è stato protagonista di un buonissimo inizio di stagione, ma dovrà saltare questa sfida a causa di problemi fisici.

L’allenatore del Galatasaray Hamza Hamzaoğlu è stato abbastanza spavaldo nel corso della conferenze stampa di presentazione della partita, dicendo che la sua squadra è favorita per la vittoria e annunciando già quale sarà la formazione titolare. Questo fa pensare a una partita d’attacco e giocata ad alta intensità fin dai primi minuti di gioco per provare a mettere paura al Benfica, una squadra che è stata capace recentemente di vincere un un campo difficilissimo come il “Vicente Calderon” di Madrid.

Il Benfica non ha mai vinto le prime tre partite consecutive nella fase a gironi di Champions League e finora non ha mai vinto in Turchia su quattro trasferte in Champions League: la doppia chance interna è da provare, del resto anche un pareggio farebbe molto comodo in ottica qualificazione alla squadra portoghese.

Le probabili formazioni:
GALATASARAY: Muslera, Sabri Sarıoğlu, Chedjou, Hakan Balta, Carole, Selçuk İnan, Bilal Kısa, Yasin Öztekin, Sneijder, Podolski, Umut Bulut.
BENFICA: Júlio César, Sílvio, Luisão, Jardel, Eliseu, Gonçalo Guedes, André Almeida, Samaris, Gaitán, Jonas, Raúl Jiménez.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
OVER 1.5 (1.33, William Hill)
1X (1.70, #)

Le combobet con doppia chance di Eurobet