Serie B: Cesena-Livorno, Avellino-Vicenza, Brescia-Modena, Como-Ascoli e Pescara-Cagliari (sabato)

Serie B
Serie B

Analisi, pronostici e probabili formazioni per cinque partite della quarta giornata di Serie B che si giocheranno sabato alle 15.

CESENA – LIVORNO | sabato ore 15:00

Cesena-Livorno è il partitone della sesta giornata di Serie B tra due squadre che hanno iniziato bene il campionato e che sono attrezzate per un campionato d’alta classifica.

Il Cesena è attualmente al terzo posto con dieci punti (3 vittorie, 1 pareggio, 1 sconfitta), proprio dietro al Livorno che ha dodici punti (4 vittorie e 1 sconfitta) ma che ha perso nell’ultimo turno, battuto in rimonta in casa dallo Spezia. Nelle ultime quattro partita la squadra allenata da Panucci ha mostrato una certa fragilità a livello difensivo, subendo sempre gol contro Como, Brescia, Ternana e appunto Spezia, bene 6 in totale su 4 partite. Del resto la tattica di gioco è molto offensiva, e permette allo stesso tempo al Livorno di fare parecchi gol: ben 13 in totale finora.

Il Cesena nell’ultima giornata pareggiando in 9 contro 11 a Perugia ha dimostrato grande solidità difensiva e grande carattere, l’allenatore Drago ha fatto un ottimo lavoro e ha messo su un ottimo gruppo. In questa partita dovrà però fare a meno per squalifica di due calciatori importanti come Cascione e soprattutto Ciano, molto abile pure sui calci piazzati. Il Cesena – come il Livorno – ha una rosa di grande qualità e la panchina lunga, le alternative non mancano.

Cesena leggermente favorito in una partita in cui almeno un paio di gol dovrebbero arrivare: il Livorno finora ha sempre fatto “over 2.5”.

#– che offre 10€ gratis subito dopo il primo deposito da almeno 10€ + un bonus (fino a un massimo di 100€) del 50% dell’importo delle scommesse effettuate entro 7 giorni dalla registrazione – è possibile giocare la “combo bet” 1X doppia chance + over 1.5″.

Probabili formazioni
CESENA: Gomis; Mazzotta, Lucchini, Caldara, Perico; Valzania, Sensi, Kone; Ragusa, Djuric, Rosseti.
LIVORNO: Pinsoglio; Calabresi, Ceccherini, Lambrughi, Gasbarro; Aramu, Luci, Schiavone; Vantaggiato, Comi, Pasquato.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
1X + OVER 1.5 (1.90, Eurobet)
GOL (2.00, Betfair)




AVELLINO – VICENZA | sabato ore 15:30

L’Avellino dopo i playoff dello scorso anno pur perdendo l’allenatore Rastelli, ha messo su una squadra potenzialmente d’alta classifica scegliendo Tesser come nuova guida tecnica. I risultati in questo avvio di stagione sono però stati deludenti, l’Avellino ha solo quattro punti in classifica (1 vittoria, 1 pareggio, 3 sconfitte) e in questa partita se la vedrà con il temibile Vicenza – che pure si è qualificato ai playoff dell’anno scorso – e che è ancora imbattuto con sette punti in classifica (1 vittoria, 4 pareggi).

L’Avellino con la formazione tipo ha buone possibilità di fare risultato contro un Vicenza in questo momento penalizzato dai troppi infortuni. Non ci sono stati recuperi tra gli infortunati nel reparto difensivo, ad eccezione del solo Rinaudo che potrebbe far parte dei convocati per la trasferta ma solo per sedersi in panchina. A questo si somma l’assenza per squalifica di Laverone (tre giornate) che di fatto ha costretto Marino a provare una difesa del tutto inedita, per la gara con i lupi.

Marino sarà costretto a schierare Sampirisi a destra, spostando D’Elia nella posizione di centrale sinistro insieme con El Hasni e inserendo Pinato come esterno di sinistra. Novità forzate anche a centrocampo dove per via delle assenze di Urso e Vita – e alle precarie condizioni fisiche di Sbrissa, Pazienza e Gagliardini – ci saranno Galano (arretrato rispetto alla solita posizione di attaccante), Modic e Cinelli. In avanti Gatto, Raicevic e Giacomelli.

Per l’Avellino questa è una partita da vincere dopo i primi risultati deludenti: doppia chance interna altamente probabile.

Probabili formazioni
AVELLINO: Frattali, Nitriansky, Biraschi, Ligi, Visconti; Jidayi, Arini, Zito; Insigne; Tavano, Trotta.
VICENZA: Vigorito, Sampirisi, El Hasni, D’Elia, Pinato; Galano, Modic, Cinelli; Gatto, Raicevic, Giacomelli.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1X (1.28, Eurobet)
SEGNA GOL SQUADRA IN CASA (1.23, Eurobet)
BRESCIA – MODENA | domenica ore 15:00

Il Modena ha il peggiore attacco del campionato, ha fatto finora solo due gol e tutti e due sono stati fatti negli ultimi cinque minuti di gioco nelle vittorie interne contro Ternana e Lanciano. Sono queste delle buone notizie per il Brescia, visto che il Modena finora non ha mai fatto gol nelle due partite giocate in trasferta, tutte e due perse con il risultato di 2-0. A peggiorare il rendimento dell’attacco del Modena c’è l’assenza per infortunio del calciatore più forte, il fromboliere Granoche.

Il Brescia in queste partite di inizio stagione ha mostrato una buona vivacità in fase offensiva, i tanti giovani hanno accettato con entusiasmo le disposizioni dell’allenatore Boscaglia, uno che fa giocare alle sue squadre un calcio offensivo e divertente. Dopo avere fatto solo un punto nelle prime tre giornate, anche per via di alcune ingenuità e giocando comunque ottime partite contro avversarie di valore (Cesena e Livorno in trasferta, Salernitana in casa), il Brescia ha fatto quattro punti nelle ultime due partite e può proseguire la serie positiva contro il Modena.

Probabili formazioni
BRESCIA: Minelli; Racine, Castellini, Caracciolo, Venuti; Martinelli, Mazzitelli; Kupisz, Morosini, Embalo; Geijo.
MODENA: Provedel; Rubin, Cionek, Gozzi, Calapai; Doninelli, Giorico, Galloppa; Mazzarani; Granoche, Stanco.

PROBABILE RISULTATO: 2-0
1X (1.32, Eurobet)
SEGNA GOL SQUADRA OSPITE PRIMO TEMPO NO (1.48, Eurobet)
COMO – ASCOLI | sabato ore 15:00

Como-Ascoli è la sfida tra due neopromosse che hanno iniziato così così il campionato. Tutte e due hanno cambiato parecchio rispetto alla scorsa stagione e avranno bisogno di tempo, soprattutto l’Ascoli che ha ricevuto l’ufficialità del ripescaggio in Serie B con grande ritardo.

L’Ascoli finora ha fatto solo due gol e ha il peggiore attacco del campionato insieme al Modena. Il Como finora ha fatto meglio in trasferta che in casa, anche se le prime partite il Como è stato costretto a giocarle a Novara per l’indisponibilità del proprio stadio e così sarà anche contro l’Ascoli. L’Ascoli oltre ad avere il peggiore attacco del campionato ha anche il primato negativo dei tiri in porta fatti, appena 2.4 in partita.

Il Como parte leggermente favorito in una partita che sarà probabilmente molto fallosa, tra due squadre che sono nei primi due posti nella classifica delle ammonizioni: 17 per l’Ascoli, 16 per il Como.

Probabili formazioni
COMO: Scuffet; Borghese, Cassetti, Garcia Tena; Jakimovski, Bessa, Brillante, Marconi; Ebagua, Gerardi, Bentivegna.
ASCOLI: Lanni; Canini, Mengoni, Milanovic; Almici, Addae, Pirrone, Altobelli, Antonini; Petagna, Cacia.

PROBABILE RISULTATO: 1-0
1X (1.28, Eurobet)
PESCARA – CAGLIARI | sabato ore 15:00

L’altra gran partita del sesto turno di Serie B è Pescara-Cagliari. Il Pescara che l’anno scorso ha perso la finale playoff affronta il Cagliari retrocesso dalla Serie A ma in pole position per la promozione diretta, come ha già dimostrato in questo avvio di campionato. Qui sul Veggente lo scriviamo da quando il Cagliari ha giocato la prima partita di Coppa Italia che l’allenatore Rastelli ha a disposizione una rosa di calciatori di grandissima qualità e adatti a un campionato come quello di Serie B in cui non basta solo la tecnica ma ci vuole anche agonismo e voglia di affermarsi.

A volere trovare un difetto, il Cagliari – che pure gioca un calcio molto offensivo, Rastelli non rinuncia mai ai tre attaccanti e non lo farà nemmeno in questa partita seppure privo di Sau e Giannetti – subisce gol con troppa facilità. Nelle ultime quattro partite il Cagliari ha sempre subito gol, solo contro il Crotone rimasto in dieci Storari ha mantenuto la porta inviolata. Non è piaciuta poi molto la gestione degli ultimi minuti di gioco: contro la Ternana, il Cagliari ha preso il gol del pareggio all’ultimo minuto, e nei minuti finali ha rischiato di subire il gol del pareggio anche contro Avellino e Latina.

Il Pescara ha grande qualità da centrocampo in su, è una squadra che gioca bene e che trova con facilità la porta avversaria: ci sono tutti i presupposti per una bella partita.

Probabili formazioni
PESCARA: Fiorillo; Fiamozzi, Fornasier, Zuparic, Zampano; Torreira, Mandragora, Benali; Valoti; Lapadula, Cocco.
CAGLIARI: Storari; Balzano, Salamon, Capuano, Pisacane; Dessena, Di Gennaro, Joao Pedro; Farias; Melchiorri, Cerri.

PROBABILE RISULTATO: 2-2
GOL (1.72, Eurobet)
X2 + OVER 1.5 (1.95, Eurobet)

Le altre partite: Lanciano-Spezia, Ternana-Novara, Latina-Bari, Entella-Pro Vercelli