Russian Premier League: c’è CSKA-Zenit

Russian League

Nell’ottava giornata del massimo campionato russo, spicca una sfida tra due squadre importanti: il CSKA Mosca e lo Zenit San Pietroburgo.

CSKA MOSCA – ZENIT SAN PIETROBURGO | sabato ore 13:00

Gli opposti momenti che queste due squadre stanno vivendo sono ben fotografati dalle attuali situazioni dei loro rispettivi allenatori: quello del CSKA, Leonid Slutski, sta dimostrando di saper conciliare il lavoro per il proprio club e quello per la nazionale russa, che nei giorni scorsi ha guidato verso due importanti vittorie contro Svezia e Liechtenstein; quello dello Zenit, André Villas-Boas, è entrato in rotta con i vertici societari, ha appena comunicato la propria intenzione di andar via a fine stagione e deve anche scontare sei giornate di squalifica, comminategli per aver insultato e spintonato un arbitro. Il club di Mosca è in testa alla Russian Premier League, mentre la squadra di San Pietroburgo è terza e ha già perso due volte nelle prime sette giornate. La doppia chance interna è interessante, così come l’opzione “under”, che si è verificata in quattro degli ultimi sei precedenti.

Probabili formazioni:
CSKA MOSCA: Akinfeev, Nababkin, V. Berezoutski, Ignashevitch, Schennikov, Natkho, Wernbloom, Dzagoev, Eremenko, Musa, Doumbia.
ZENIT SAN PIETROBURGO: Lodygin, Smolnikov, Neto, Garay, Criscito, Yusupov, Javi Garcia, Hulk, Witsel, Shatov, Dzyuba.

PROBABILE RISULTATO: 1-0
PRONOSTICO: 1X (1.36 su William Hill)
UNDER (1.66 su #)
AMKAR PERM – KUBAN KRASNODAR | sabato ore 15:30

Il Kuban Krasnodar è uno dei tanti club calcistici europei che hanno recentemente avuto problemi economici: già non brillantissimo durante la scorsa stagione, ha iniziato quella attuale tra difficoltà ancor maggiori ed occupa l’ultimo posto della classifica della Russian Premier League, insieme con il Rubin Kazan, a quota tre punti. Tre sono anche i gol segnati nelle prime sette giornate dal Kuban, che sta dimostrando di avere problemi soprattutto dal punto di vista realizzativo: gli arrivi del trequartista Andrey Arshavin e del centravanti Roman Pavlyuchenko non hanno finora dato i frutti sperati, anche perché entrambi i calciatori appena citati non sono più giovanissimi. In questo campionato, il club di Krasnodar ha già totalizzato sei “under”, esattamente come l’Amkar Perm, che adesso si appresta a sfidare in una partita destinata ad essere tutt’altro che spettacolare.

Probabili formazioni:
AMKAR PERM: Selikhov, Balanovich, Belorukov, Cherenchikov, Zanev, Gol, Idowu, Peev, Jovicic, Arzumanyan, Prudnikov.
KUBAN KRASNODAR: Belenov, Xandao, Armas, Lobkarev, Bugayev, Rabiu, Tilsov, Kulik, Tkachev, Melgarejo, Arshavin.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
PRONOSTICO: UNDER (1.50 su #)
RUBIN KAZAN – LOKOMOTIV MOSCA | sabato ore 18:00

In questa fase iniziale della stagione, il Rubin Kazan ha brillato soltanto in Europa League, competizione alla quale è stato ammesso al posto della Dinamo Mosca, esclusa a causa dei propri guai finanziari: entrato in scena a partire dal terzo turno preliminare, ha eliminato prima lo Sturm Graz e poi il Rabotnicki, qualificandosi per la fase a gironi. In campionato, il Rubin sta deludendo moltissimo: con un bilancio di una sola vittoria e ben sei sconfitte nei primi sette turni, si ritrova ad affiancare il Kuban Krasnodar in ultima posizione. Situazione differente per la Lokomotiv Mosca, che è uscita imbattuta da tutte le partite finora disputate in questa edizione della Russian Premier League: la squadra allenata da Igor Cherevchenko, seconda in classifica, sembra pronta a prolungare ulteriormente il proprio momento positivo. Doppia chance esterna da provare.

Probabili formazioni:
RUBIN KAZAN: Nesterenko, Kuzmin, Kvirkvelia, Kambolov, Nabiullin, Ozdoev, Georgiev, Kanunnikov, Carlos Eduardo, Bilyaletdinov, Dyadyun.
LOKOMOTIV MOSCA: Guilherme, Shishkin, Corluka, Pejcinovic, Denisov, Mykhalyk, Tarasov, Samedov, Kolomejtsev, Kasaev, Niasse.

PROBABILE RISULTATO: 1-2
PRONOSTICO: X2 (1.28 su William Hill)