Liga: Granada-Eibar

Pronostici Liga spagnola
Pronostici Liga spagnola

Il primo turno di Liga spagnola si chiude con il posticipo tra Granada ed Eibar: ecco l’analisi della partita, le probabili formazioni e i pronostici, e una presentazione delle due squadre per questa nuova stagione.

GRANADA – EIBAR | domenica ore 20:30

Dopo un girone di andata in cui aveva sorpreso molti osservatori – per la qualità del gioco e per la personalità mostrata in campo – nel girone di ritorno del campionato scorso, a causa di un calciomercato invernale a dir poco sventato, l’Eibar è entrato in un circolo di cattivi risultati e prestazioni che lo hanno portato in zona retrocessione, una parte di classifica da cui invece era rimasto sorprendentemente lontano per quasi tutta la stagione. Alla fine la salvezza è arrivata solo grazie alla retrocessione dell’Elche (per penalizzazione legata a motivi non sportivi): è una notizia che l’Eibar ha appreso in modo più o meno definitivo soltanto a fine luglio (prima c’era da aspettare l’esito dei ricorsi), e intanto c’era già da ricostruire la squadra, a partire dall’allenatore, dopo il forfait di Gaizka Garitano.

È arrivato Jose Luis Mendilibar, allenatore basco con una certa esperienza in squadre di buon livello in Prima Divisione (Athletic Bilbao, Levante e Real Valladolid, tra le altre), è già allenatore dell’Eibar nella stagione 2004-2005. La cosa più urgente da sistemare in questo calciomercato estivo era la difesa: nella stagione scorsa i guai erano cominciati dopo la cessione del centrale più forte nella rosa (Raul Albentosa, al Derby County), e intanto l’altro centrale titolare, Raul Navas, è tornato alla Real Sociedad, a fine prestito. Per cercare di risolvere questa grana in difesa, è stato preso Ivan Ramis, ex Maiorca con un’esperienza di tre stagioni al Wigan. Per rinforzare l’attacco sono stati presi Simone Verdi, ex Empoli in prestito dal Milan, e alcuni buoni giocatori di Seconda Divisione della passata stagione: Borja Baston (dal Deportivo, ma è proprietà dell’Atletico), Keko (dall’Albacete, ex Catania e giovanili dell’Atletico) e Sergi (dal Numancia).

Il Granada, primo avversario dell’Eibar nel campionato 2015-2016, viene da un finale di stagione notevole in cui ha ottenuto una salvezza “miracolosa”, da molti ritenuta impossibile a poche giornate dalla fine. E invece, dieci punti nelle ultime quattro partite (e tre gol di El Arabi, improvvisamente risorto) hanno restituito grandissima fiducia da parte dei tifosi e della società nei confronti dell’allenatore Jose Ramon Sandoval, che nella passata stagione – per certi versi anche un po’ sfortunata – ha spesso chiesto difesa alta e squadra all’attacco. Senza grandi risultati, a dire il vero: 29 gol in 38 partite, secondo peggiore attacco del campionato.

Il Granada di questa nuova stagione riparte esattamente da quel Granada – El Arabi in attacco – ma con un “innesto” a centrocampo da cui in molti si aspettano un miglioramento della “manovra” offensiva, anche se non avrà molto tempo per dimostrare di meritare la fiducia dell’allenatore: Rene Khrhin, acquistato dall’Inter a titolo definitivo (per 1,3 milioni di euro) dopo il prestito al Cordoba, dovrà non far rimpiangere l’assenza di Manuel Iturra, passato all’Udinese. Se non dovesse convincere, rischia di perdere il posto in favore di Ruben Perez, ex Torino, acquistato dal Granada a titolo definitivo dall’Atletico Madrid. In più per rinforzare la difesa – dopo la cessione di Jeison Murillo all’Inter e di Allan Nyom al Watford – è arrivato David Lomban, difensore di discreto livello, buona esperienza e notevole altezza (1,88 m), svincolato dall’Elche. Non giocherà la prima partita perché deve scontare un turno di squalifica, dopodiché il suo posto da titolare non dovrebbe essere in dubbio.

Il problema più grosso rimane probabilmente la sterilità dell’attacco e l’incapacità di fare gol in molti modi: a parte El Arabi (8 gol), il giovane attaccante colombiano Jhon Cordoba (4 gol) e l’ala destra Robert Ibáñez (4 gol), nella stagione scorsa nessun altro giocatore del Granada è riuscito a segnare oltre 3 gol.

Le probabili formazioni:
GRANADA: A. Fernandez; M. Lopes, Babin, Mainz, Salva Ruiz; Marquez, Krhin; Robert Ibanez, Piti, Rochina; El-Arabi.
EIBAR: Irureta; Capa, Ramis, Dos Santos, Luna; Escalante, D. Garcia; Keko, Saul Berjon, Arruabarrena, Borja Baston.

PROBABILE RISULTATO: 1-0
UNDER 2,5 (1.45, Eurobet e SNAI)
NO GOL (1.62, Eurobet)