La Liga spagnola comincia con Malaga-Siviglia

Pronostici Liga spagnola
Pronostici Liga spagnola

Stasera comincia la nuova stagione del campionato spagnolo, con un derby dell’Andalusia: il Siviglia – che quest’anno avrà anche la Champions League – affronta in trasferta il Malaga, allo stadio “La Rosaleda”. Le perplessità sulla qualità delle due formazioni, per ora, riguardano più che altro le difese.

MALAGA – SIVIGLIA | venerdì ore 20:30

Nonostante una sessione di calciomercato che non ha convinto pienamente gli osservatori, e da molti definita “rischiosa”, il Siviglia allenato da Unai Emery ha impressionato positivamente per la buona prestazione dei suoi giocatori nella Supercoppa europea persa 5-4 contro il Barcellona. Per quanto riguarda le potenzialità – e i dubbi tattici – legate al Siviglia sia nella Liga che nella Champions League, vale quanto detto una decina di giorni fa, in occasione della presentazione della Supercoppa europea, appunto:

Rispetto alla stagione scorsa, il Siviglia ha ceduto più di dieci giocatori e diversi titolari, tra cui: un attaccante discontinuo ma di indiscusso valore tecnico (Bacca, al Milan); un mediano di grande forza fisica e buona visione di gioco (M’Bia, al Trabzonspor): un esterno destro veloce ed eccellente negli inserimenti (Aleix Vidal, proprio al Barcellona). Tra le cose buone c’è da segnalare l’acquisizione in prestito di Immobile, che con Emery allenatore potrebbe giocare bene e divertirsi, e soprattutto il fatto di aver tenuto Krychowiak, un validissimo mediano di copertura, e Gameiro, forse uno dei migliori attaccanti “a buon mercato” d’Europa (che ora senza Bacca avrà probabilmente più spazio da titolare).

È arrivato un venticinquenne trequartista sinistro ucraino velocissimo, Konopljanka dal Dnipro, da tenere d’occhio (lo voleva anche l’Atletico, che peraltro gli offriva uno stipendio maggiore), e un altro di grande esperienza come Krohn-Dehli, dal Celta Vigo, e tornerà utile anche lui. Dal Milan è arrivato Rami e dal Bordeaux è arrivato il brasiliano Mariano, per offrire un maggior numero di alternative in difesa.

Sul piano delle casse della società, il Siviglia ha certamente guadagnato qualcosa, per adesso: le cessioni di Bacca per 30 milioni e di Aleix Vidal per 17 milioni si possono sostanzialmente ritenere un buon affare. Probabilmente però le numerose cessioni hanno anche indebolito l’organico della squadra. Ammesso che non arrivi più nessuno nel calciomercato, restano da valutare due o tre cose, da cui potrebbe dipendere la stagione del Siviglia: l’adattabilità di Immobile e Konopljanka al campionato spagnolo e agli schemi di Emery (secondo noi potrebbero funzionare bene); la capacità di Gameiro di assumersi maggiori responsabilità, ora che le partite toccherà giocarle probabilmente dall’inizio; e la capacità di calciatori come Krychowiak, Banega, Vitolo e Iborra di confermarsi ad alti livelli.

Ci sarà finalmente la possibilità di cambiare modulo, o quantomeno di sperimentare in attacco: il 4-4-2, invece del consueto 4-2-3-1, potrebbe valorizzare sia Immobile che Gameiro senza necessariamente dover rinunciare a uno dei due (come capitava con Bacca, tatticamente incompatibile con Gameiro).

L’impressione è che la responsabilità principale degli eventuali successi del Siviglia nella stagione 2015-2016 sarà ancora una volta attribuita a Emery: i calciatori di buona qualità ci sono (non tantissimi, a dirla tutta), ma si tratta di gente che in Spagna non ha ancora mai giocato e che potrebbe metterci del tempo prima di abituarsi agli schemi dell’allenatore. E comunque i problemi principali per adesso sono in difesa, il reparto in cui il Siviglia presenta maggiori lacune.

La buona notizia, se non altro, è che Krychowiak – dopo un infortunio a una costola, che gli ha impedito di giocare regolarmente nelle partite prestagionali – è stato convocato per la trasferta a Malaga. Da settimane il 25enne centrocampista polacco del Siviglia è al centro dell’interesse di diverse squadre europee, tra cui l’Arsenal, che secondo il Telegraph avrebbe starebbe valutando di offrire al Siviglia i 30 milioni di euro della clausola di rescissione. Non è ancora chiaro se alla fine Krychowiak andrà via oppure no, ma intanto stasera dovrebbe essere regolarmente in campo. Mancheranno ancora, invece, sia Pareja che Carriço, ancora infortunati.

Il Malaga viene da una stagione sostanzialmente deludente: dopo un girone di andata decente, l’ultima parte della Liga ha visto la squadra allenata da Javi Gracia chiudere in nona posizione, fuori dalle coppe europee. Come il Siviglia, anche il Malaga ha ceduto nel calciomercato estivo diversi calciatori protagonisti della passata stagione: Juanmi, Castillejo, Samuel Garcia, Portillo, Sergio Sanchez. Però sono arrivati, specialmente sulla trequarti, una serie di calciatori che potrebbero ben adattarsi al campionato spagnolo, tra cui il croato Duje Cop, in prestito dal Cagliari, e il 22enne marocchino Adnane Tighadouini, dal NAC Breda (unico acquisto vero e proprio di questa sessione, per cui il Malaga ha sborsato qualcosa: il resto sono prestiti e trasferimenti a titolo gratuito).

Per questa prima partita stagionale mancherà in difesa Weligton, squalificato, e a centrocampo Camacho e Flávio Ferreira. Il punto interrogativo della squadra rimane proprio la difesa, a partire dal portiere: Kameni è bravo ma poco costante, e Ochoa – uno dei portieri più sopravvalutati dell’ultimo decennio – potrebbe persino essere ceduto.

Come detto, i dubbi tattici principali riguardo queste due squadre – che nel calciomercato hanno entrambe dovuto far fronte, con le dovute proporzioni, a necessità di bilancio – sono legati alla qualità delle rispettive difese. In questa fase iniziale del campionato – in attesa di perfezionare schemi e intesa tra i difensori – qualche gol subìto è da mettere in conto, e ora come ora è forse il pronostico relativamente meno rischioso. I tre bookmaker che al momento offrono la quota più alta per questo pronostico (1.75) sono SNAI, Bwin ed Eurobet.

Le probabili formazioni:
MALAGA: Kameni; Rosales, Albentosa, Angeleri, Boka; Hortas, Darder, Cop, Tissone, Amrabat; Charles.
SIVIGLIA: Beto; Tremoulinas, Kolo, Rami, Coke; Banega, Krychowiak; Reyes (o Konoplyanka), Iborra, Vitolo; Gameiro.

PROBABILE RISULTATO: 1-2
GOL (1.75, SNAI, Bwin ed Eurobet)

Liga, sabato 22 agosto:
Espanyol-Getafe e Deportivo La Coruna-Real Sociedad