Inizia la Russian Premier League

Russian League

Uno dei campionati calcistici europei abitualmente seguiti dal Veggente è già pronto a ricominciare. La partita inaugurale mette di fronte lo Spartak Mosca e l’Ufa. Analizziamo anche altre sfide in programma in questo fine settimana.

SPARTAK MOSCA – UFA | ore 18:00

Lo Spartak Mosca è un club di grande prestigio, che però ha deluso moltissimo negli ultimi anni. Nel vano tentativo di riportare questa squadra ai fasti del passato, tanti allenatori si sono recentemente avvicendati: anche Murat Yakin – ingaggiato nell’estate del 2014 tra l’entusiasmo generale – ha fallito, finendo per essere esonerato e rimpiazzato con Dmitri Alenichev, che ha un passato da centrocampista della Roma e del Perugia. Dal mercato sono finora arrivati il difensore Vladimir Granat, il trequartista Ivelin Popov e l’attaccante Zé Luis. Ulteriori operazioni sarebbero necessarie per ambire a posizioni di vertice, ma l’attuale rosa a disposizione fornisce comunque buone garanzie in vista dell’esordio stagionale contro l’Ufa, altra squadra allenata da un ex calciatore della nostra Serie A: Igor Kolyvanov, già attaccante di Foggia e Bologna. L’Ufa ha segnato pochissimo nello scorso campionato: non ha ancora acquistato nuovi attaccanti, perciò le lacune del recente passato potrebbero continuare a manifestarsi.

Probabili formazioni:
SPARTAK MOSCA: Rebrov, Makeev, Tasci, Bocchetti, D. Kombarov, Glushakov, Shirokov, Promes, Popov, Jurado, Movsisyan.
UFA: Yurchenko, Sukhov, Verkhovtsov, Tumasyan, Safronidi, Marcinho, Frimpong, Paurevic, Zasaev, Diego Carlos, Handzic.

PROBABILE RISULTATO: 2-0
PRONOSTICO: 1 (1.45 su #)
NO GOL (1.72 su #)
CSKA MOSCA – RUBIN KAZAN | sabato ore 17:30

Dopo aver conquistato la Russian Premier League per due edizioni consecutive, il CSKA Mosca ha accusato una flessione ed è stato protagonista di una stagione al di sotto delle aspettative: quantomeno, però, è riuscito a strappare il secondo posto all’FK Krasnodar e a qualificarsi per i preliminari di Champions League. L’annata che sta per cominciare si presenta piena di dubbi: bisognerà innanzitutto capire se Leonid Slutski rimarrà l’allenatore del CSKA o sarà il sostituto di Fabio Capello sulla panchina della nazionale russa, come si vocifera da alcuni giorni. Inoltre, sarà necessario individuare un rinforzo importante per l’attacco: la partenza di Seydou Doumbia – che non ha brillato con la maglia della Roma, ma aveva fornito un ottimo contributo alla sua ex squadra – ha lasciato un vuoto tuttora non colmato. “Under” possibile contro il Rubin Kazan, che nello scorso campionato ha segnato soltanto trentanove gol in trenta giornate.

Probabili formazioni:
CSKA MOSCA: Akinfeev, Fernandes, Ignashevitch, A. Berezoutski, Schennikov, Natkho, Wernbloom, Dzagoev, Eremenko, Tosic, Musa.
RUBIN KAZAN: Ryzhikov, Kuzmin, Kambolov, Kvirkvelia, Cotugno, Karadeniz, Batov, Kislyak, Ozdoev, Kanunnikov, Portnyagin.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
PRONOSTICO: UNDER (1.70 su #)
ZENIT SAN PIETROBURGO – DINAMO MOSCA | domenica ore 12:30

Lo Zenit ha cominciato questa nuova stagione esattamente come aveva concluso quella passata, e cioè vincendo. Dopo aver conquistato la Russian Premier League, il club di San Pietroburgo si è aggiudicato la Supercoppa nazionale: decisivo il successo ai calci di rigore contro la Lokomotiv Mosca, dopo l’1-1 dei tempi regolamentari, rimasto tale anche al termine dei supplementari. André Villas-Boas si è finalmente rilanciato: le soddisfazioni ottenute sulla panchina del Porto erano state seguite dalle negative esperienze al Chelsea ed al Tottenham, ma in Russia l’ex assistente di José Mourinho è riuscito a ritrovare il sorriso. Alla Dinamo Mosca, invece, l’umore è pessimo: la qualificazione all’Europa League – conquistata sul campo nella scorsa stagione, grazie al quarto posto in campionato – è stata cancellata a causa del mancato rispetto del fair play finanziario, a beneficio del Rubin Kazan, che si era piazzato in quinta posizione. Non solo: pochi giorni fa, Stanislav Cherchesov ha lasciato il proprio incarico di allenatore della Dinamo ed è stato sostituito da Andrey Kobelev, chiamato a gestire una situazione non semplice.

Probabili formazioni:
ZENIT SAN PIETROBURGO: Lodygin, Smolnikov, Neto, Lombaerts, Criscito, Yusupov, Javi Garcia, Hulk, Witsel, Shatov, Dzyuba.
DINAMO MOSCA: Gabulov, Sosnin, Douglas, Samba, Zhirkov, Zobnin, Vainqueur, Ionov, Valbuena, Dzsudzsak, Kokorin.

PROBABILE RISULTATO: 3-1
PRONOSTICO: 1 (1.67 su #)
ANZHI MAKHACHKALA – KRYLYA SOVETOV | domenica ore 20:00

Nel 2011, l’Anzhi Makhachkala venne acquistato da un magnate russo, Sulejman Kerimov, che iniziò immediatamente a spendere molti soldi sul mercato e a rinforzare in modo clamoroso la squadra. Un paio di anni più tardi, però, i vertici societari decisero di cambiare completamente strategia e di vendere i calciatori migliori: la retrocessione nella seconda serie del calcio russo – arrivata nella primavera del 2014 – fu praticamente inevitabile, ma dodici mesi sono bastati a questo club per ottenere una nuova promozione. Certo, la formazione attuale non è più ai livelli di quella che nella stagione 2012-2013 fu capace di classificarsi al terzo posto in campionato e di raggiungere la finale di Coppa di Russia, ma l’entusiasmo è certamente ritornato. Contro un’altra neopromossa, il Krylya Sovetov, l’opzione “under” potrebbe materializzarsi: durante la scorsa annata, infatti, entrambe le squadre si sono mostrate molto solide e hanno incassato pochi gol.

Probabili formazioni:
ANZHI MAKHACHKALA: Pomazan, Gadzhibekov, Zhirov, Lazic, Eshchenko, Maevski, Haruna, Moutari, Leonardo, Ebecilio, Boli.
KRYLYA SOVETOV: Konyukhov, Tsallagov, Burlak, Nadson, Yatchenko, Gorbatenko, Gabulov, Dragun, Pomerko, Chochiev, Kornilenko.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
PRONOSTICO: UNDER (1.57 su William Hill)

Altri pronostici:
sabato ore 20:00 FK Rostov – Terek Grozny UNDER (1.52 su #)
domenica ore 17:00 Mordovia Saransk – Lokomotiv Mosca X2 (1.25 su William Hill)