Milan-Genoa, Palermo-Torino, Sampdoria-Verona e Sassuolo-Roma

Serie A

In questo post trovate i pronostici sulle altre quattro partite di questo mercoledì di Serie A: Milan-Genoa, Palermo-Torino, Sampdoria-Verona e Sassuolo-Roma.

MILAN – GENOA | mercoledì ore 20:45

Dopo la brutta figura di sabato contro l’Udinese, il Milan dovrà provare a fare una partita di alto livello quanto meno sul piano dell’aggressività e della concentrazione. I tifosi sono stanchi del pessimo rendimento della squadra e sono attese delle contestazioni, finora Inzaghi è stato sempre preservato dalle critiche ma è ormai evidente come l’allenatore non sia riuscito a dare un gioco a questa squadra che pure qualche calciatore di buon livello lo ha.

In questa partita Inzaghi dovrà inventarsi qualcosa in fase di manovra perché giocherà contro l’organizzatissimo Genoa di Gasperini, allenatore che è riuscito a fare rendere Niang che al Milan appena qualche mese fa era un oggetto misterioso. Il problema per il Genoa è che nell’ultima partita vinta bene contro il Cesena si è infortunato il calciatore più importante a livello tattico in attacco e cioè Perotti. Nelle cinque partite giocate senza Perotti in campo il Genoa non ha mai vinto (tre sconfitte e due pareggi), e vincere a San Siro sarà difficile, seppure il Milan in questo periodo sia tutt’altro che invincibile.

Il Milan nel corso di questo campionato ha avuto comunque un rendimento accettabile in casa, soprattutto recentemente visto che è imbattuto nelle ultime sei giornate (tre vittorie e tre pareggi).

Sarà una partita probabilmente molto equilibrata, il Milan ha sempre difficoltà a fare gioco contro le squadre che si chiudono bene in difesa, il Genoa è tra queste ma sarà privo del suo calciatore migliore in fase offensiva e per questo avrà difficoltà a fare gol.

La doppia chance interna è a quota 1.25 su William Hill che #.

In alternativa c’è l’under 2.5: il Milan in casa ne ha fatti 11 su 16 partite – conseguenza della sua scarsa organizzazione a livello offensivo – e poi ci sono due ottimi portieri come Diego Lopez e Perin a spingere a credere in questo pronostico.

Formazioni ufficiali
MILAN: Diego Lopez; Abate, Rami, Mexes, De Sciglio; Van Ginkel, De Jong, Bonaventura; Honda, Cerci, Menez.
GENOA: Perin, Roncaglia, Burdisso, Izzo, Edenilson, Bertolacci, Rincon, Bergdich, Iago, Niang, Tino Costa.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
1X (1.25, William Hill)
UNDER 2.5 (1.90, Eurobet)

PALERMO – TORINO | mercoledì ore 20:45

Il Palermo a Parma ha perso una delle più brutte partite giocate nel corso di questa stagione. La squadra ha probabilmente sottovalutato l’impegno, perché il Palermo nella vittoria contro il Genoa nella domenica precedente aveva fatto vedere di essere in buona forma dal punto di vista fisico. Iachini si sarà fatto sentire e c’è da aspettarsi un Palermo grintoso contro il Torino che invece potrebbe risentire negativamente della storica vittoria nel derby contro la Juventus, partita in cui i calciatori hanno dato tutto sul piano fisico e mentale.

L’allenatore Ventura a dire il vero nel corso della stagione in alcune occasioni è riuscito a sorprendere in positivo con il turn over, ma stavolta sarà difficile cambiare tanto e fare risultato pieno contro una squadra vogliosa di rifarsi dopo la pessima partita di domenica scorsa. Il Torino ha però come obiettivo la qualificazione in Europa League, il sesto posto è ancora più vicino dopo l’insperata vittoria sulla Juventus e Ventura conta di ripetere lo stesso ottimo finale di stagione dello scorso anno.

Partita equilibrata, il pareggio è a quota 3.00 su William Hill che #.

Formazioni ufficiali
PALERMO: Sorrentino, Vitiello, G. Gonzalez, Andelkovic; Rispoli, Rigoni, Jajalo, Chochev, Lazaar; Vazquez, Dybala.
TORINO: Padelli; Gaston Silva, Bovo, Glik; Peres, Benassi, Vives, Farnerud, Molinaro; Quagliarella, Martinez.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
X (3.00 William Hill)
SAMPDORIA – VERONA | mercoledì ore 20:45

Il Verona nonostante abbia raggiunto ormai da tempo la salvezza nelle ultime due settimane si è divertito e ha vinto due partite consecutive, una a Firenze, l’altra in casa contro il Sassuolo col risultato di 3-2 pur giocando quasi tutta la partita in dieci contro undici. Un po’ di appagamento dopo queste due vittorie e con l’ottima classifica attuale sarebbe più che fisiologico, inoltre l’allenatore Mandorlini in questa partita dovrà fare a meno di parecchi titolari: Rafael, Moras e Obbadi sono squalificati, Ionita, Hallfredsson e Jankovic sono infortunati.

La Sampdoria non è nel suo periodo migliore della stagione, ma ha tanta qualità in attacco per fare venire fuori i limiti difensivi del Verona – che saranno ancora maggiori senza Moras – e soprattutto maggiori motivazioni perché deve difendere la sua attuale quinta posizione in classifica e la conseguente qualificazione in Europa League.

La Sampdoria inoltre è, con la Juventus, una delle uniche due squadre a non avere ancora perso una partita in casa in questo campionato (sette vittorie e otto pareggi), mentre il Verona prima della vittoria di Firenze contro una squadra distratta dall’Europa League e imbottita di riserve in trasferta aveva sempre subito gol nelle sei partite precedenti (una media di 2.7 gol a partita).

Formazioni ufficiali
SAMPDORIA: Viviano; De Silvestri, Muñoz, Romagnoli, Regini; Acquah, Obiang, Duncan; Correa; Muriel, Okaka.
VERONA: Gollini; Pisano, Sorensen, Marques, Rogriguez, Brivio; Valoti, Tachtsidis, Greco; Toni, Gomez.

PROBABILE RISULTATO: 3-1
1 (1.61 William Hill)
OVER (1.70 William Hill)
SASSUOLO – ROMA | mercoledì ore 20:45

La Roma sabato ha perso contro l’Inter, ma la Lazio il giorno successivo non è andata oltre il pareggio contro il Chievo e così la lotta per il secondo posto è ancora apertissima. La Roma per come sta giocando però dovrebbe guardarsi probabilmente dalla rimonta del Napoli, prima ancora che guardare alla Lazio. L’allenatore Rudi Garcia non è riuscito a risolvere gli attuali limiti in fase di manovra della sua squadra, evidenti anche contro l’Inter che pure non ha la migliore difesa di questo campionato, anzi.

La Roma può comunque guardare con un certo ottimismo a questa partita per più motivi. Il primo è che il Sassuolo è una squadra che prova sempre a fare il suo gioco, senza difendersi troppo, e che ha parecchi problemi anche per questo motivo proprio in difesa come confermato dai tre gol presi contro il Verona che giocava in dieci. Il secondo è che il Sassuolo giocherà questa partita senza il suo calciatore più forte e più in forma (4 gol e 2 assist nelle ultime 6 partite), l’attaccante Domenico Berardi, squalificato. Il Sassuolo senza Berardi in campo non ha mai vinto in stagione (3 sconfitte e 2 pareggi, soli 2 gol fatti).

Il Sassuolo ha mantenuto la porta inviolata solo una volta nelle ultime 20 partite di campionato: se Garcia riuscirà a preparare nel modo giusto a livello tattico questa partita, sfruttando a dovere le fasce contro il Sassuolo – costretto dalle assenze di Terranova, Antei, Gazzola, Natali, Magnanelli e Vrsaljko a giocare col 3-4-3 – la Roma vincerà questa partita. Un altro insuccesso sarebbe un fallimento più che per la squadra per l’allenatore, visto che ormai le assenze per infortunio, seppure importanti (Maicon, Castan e Strootman), sono diminuite e ormai datate.

Formazioni ufficiali
SASSUOLO: Consigli; Peluso, Cannavaro, Acerbi; Biondini, Missiroli, Taider, Lazarevic; Floro Flores, Zaza, Sansone.
ROMA: De Sanctis, Florenzi, Manolas, Astori, Torosidis, Nainggolan, De Rossi, Keita, Pjanic, Ibarbo, Gervinho.

PROBABILE RISULTATO: 1-2
2 (1.75, William Hill)