Atletico Madrid-Getafe, Rayo Vallecano-Malaga, Athletic Bilbao-Almeria e Granada-Eibar

Pronostici Liga spagnola
Pronostici Liga spagnola

Le analisi, i pronostici e le probabili formazioni riguardo alcune partite della ventottesima giornata del campionato spagnolo che si giocano sabato, in attesa della super partita di domenica sera tra Barcellona e Real Madrid.

ATLETICO MADRID – GETAFE | ore 16:00

Dopo settimane di grandi delusioni in campionato – tre pareggi consecutivi che gli hanno fatto perdere il terzo posto – l’Atletico Madrid ha un impegno ampiamente alla sua portata: il Getafe, attualmente in tredicesima posizione, cerca punti per allontanarsi ulteriormente dalla zona retrocessione, ma non è certamente al Vicente Calderon che conta di farli. Sarebbe una partita molto più semplice da affrontare, chiaramente, se in settimana non ci fosse stato il ritorno degli ottavi di Champions contro il Bayer Leverkusen: la partita è terminata ai calci di rigore e l’Atletico, benché qualificato, ne è uscito con parecchi infortuni. Il portiere titolare Moyá è dovuto uscire dopo venti minuti per una lesione muscolare; Mandzukic è uscito per una distorsione di primo grado alla caviglia destra; Raul Garcia ha un lieve infortunio all’ulna del braccio sinistro. Qualcuno potrebbe anche farcela, a recuperare, ma Simeone ci andrà comunque molto cauto nel loro impiego, considerando anche che la partita non è di quelle difficilissime.

Saul Niguez – che non è titolare ma a Simeone torna spesso utile – sta recuperando da un precedente infortunio e potrebbe farcela anche lui: si tratta di una validissima alternativa a centrocampo, soprattutto in campionato, visto che ci sarà da giocare ancora in Champions. In difesa è squalificato Miranda, che sarà sostituito da Gimenez; sulla fascia sinistra Simeone dovrebbe dare un turno di riposo a Siqueira e pure ad Ansaldi, e quindi capace che gioca Gamez. Non c’è moltissimo di cui preoccuparsi, comunque. Il Getafe ha perso tutte e cinque le ultime trasferte più recenti contro l’Atletico: in queste cinque partite ha subito in totale 17 gol senza segnarne neanche uno.

Probabili formazioni:
ATLETICO MADRID: Oblak; Gamez, Gimenez, Godin, Juanfran; Koke, Gabi, Tiago, Turan; Griezmann, Torres.
GETAFE: Guaita; Alexis, Velazquez, Naldo, Escudero; Castro, Lacen; Leon, Sarabia, Hinestroza; Vazquez.

PROBABILE RISULTATO: 3-0
1 (1.33, Gazzabet)
1/1 parziale/finale (1.90, Eurobet)
RAYO VALLECANO – MALAGA | ore 18:00

Dopo le difficoltà di inizio stagione, il Malaga – ora settimo in classifica – è in buon momento: nelle ultime quattro giornate ha ottenuto tre vittorie, tra cui quella molto sorprendente al Camp Nou, dove ha battuto 1-0 il Barcellona. Nel turno scorso ha prevedibilmente dominato la partita contro il Cordoba, battuto 2-0. I numeri lontano dalla Rosaleda non sono neanche troppo male, se si considera che in 13 trasferte il Malaga ne ha vinte 5. Ora però c’è anche da considerare che si trova in una posizione abbastanza stabile e relativamente “tranquilla”, 5 punti dietro il Villarreal e ben 8 davanti all’Athletic Bilbao.

Anche allo stadio di Vallecas ultimamente le cose vanno molto bene: il Rayo ha vinto le ultime tre partite giocate in casa, in cui ha segnato complessivamente nove gol e battuto, tra le altre, una squadra tecnicamente superiore come il Villarreal. Merito sia della partecipazione festosa dei circa 14mila tifosi al Campo de Fútbol de Vallecas – un piccolo pubblico meraviglioso, davvero – sia soprattutto dello straordinario momento di forma di Alberto Bueno. Riguardo questo ventiseienne trequartista/mezza punta del Rayo, già autore di 15 gol (uno in meno di Neymar, per capirci), c’è già da tempo l’interessamento di diverse squadre europee, alle quali si sono aggiunte recentemente Porto e Palermo. Lui e Baptistao sono i principali motivi che inducono a ritenere molto probabile, a prescindere dal risultato finale, l’ipotesi che il Rayo riesca a segnare almeno un gol agli avversari anche stavolta.

Probabili formazioni:
RAYO VALLECANO: Alvarez; Tito, Amaya, Castro, Nacho; Trashorras, Baena; Kakuta, Licà, Bueno; Baptistao.
MALAGA: Kameni; Rosales, Angeleri, Weligton, Torres; Darder, Camacho; Horta, Samuel, Castillejo; Juanmi.

PROBABILE RISULTATO: 2-2
GOL (1.68, Eurobet)
OVER (1.90, Eurobet)
ATHLETIC BILBAO – ALMERIA | ore 22:00

Insieme al Valencia, la squadra attualmente più in forma nel campionato spagnolo, sorprendentemente, è l’Athletic Bilbao, autore di una stagione molto deludente, che a questo punto solo una vittoria in finale di Coppa del Re contro il Barcellona potrebbe rendere memorabile. Dopo l’eliminazione dall’Europa League contro il Torino, la squadra allenata dal grande Ernesto Valverde ha quantomeno ritrovato in campionato quella continuità che è mancata in tutta la stagione: 4 vittorie nelle ultime 4 partite. Soprattutto, vincere al San Mamés sembra finalmente tornato a essere un compito difficile: se si esclude la figuraccia contro il Torino, l’Athletic in casa non perde dall’8 febbraio scorso (quando il Barcellona ne fece cinque).

Chi se la passa molto male invece è l’Almeria, che ha fattosolo 3 punti nelle ultime cinque giornata, e che ora si trova con 25 punti al terzultimo posto insieme a Deportivo e Levante in piena zona retrocessione. Escludendo dalla considerazione di questo brutto periodo le sconfitte contro squadre ben più attrezzate (Atletico, Villarreal), il punto preoccupante è che l’Almeria ha cannato i recenti scontri diretti contro l’Elche, 1-0 in trasferta, e contro il Deportivo stesso, 0-0 in casa. La situazione è abbastanza critica e ce n’è consapevolezza: tocca vincere le prossime due in casa, contro Levante e Granada, praticamente due finali. Anche perché il calendario alla fine diventa tostissimo (Siviglia e Valencia le ultime due avversarie). Improbabile invece, ora come ora, che l’Almeria possa portare via punti dal San Mamés in questo turno di campionato.

Nell’Almeria manca Dos Santos al centro della difesa, a causa dell’espulsione nella giornata scorsa. Per squalifica, dall’altra parte, è assente Mikel San José tra i mediani a disposizione di Valverde (Rico e Iturraspe probabili titolari). Ma l’assenza tecnicamente un po’ più pesante, per l’Athletic, è quella di Aduriz in attacco. Chi li segna i gol, se Aduriz è infortunato, e se manca pure San José per i colpi di testa sui calci piazzati? Bella grana: dei 25 gol segnati dall’Athletic in questo campionato 11 sono di Aduriz e 4 di San José. O si inventano qualcosa Rico e Iturraspe. O magari è la volta che segna un gol in campionato Guillermo, promettente attaccante ventunenne delle giovanili dell’Athletic.

Probabili formazioni:
ATHLETIC BILBAO: Iraizoz; Balenziaga, Laporte, Etxeita, Marcos; Rico, Iturraspe; Gomez, Muniain, Williams; Guillermo.
ALMERIA: Julián; Dubarbier, Velez, Trujillo, Macedo; Verza, Partey; Bifouma, Corona, Wellington; Hemed.

PROBABILE RISULTATO: 1-0
1 (1.53, William Hill)
UNDER (1.83, Betfair)
GRANADA – EIBAR | ore 22:00

Finora in questo campionato Granada ed Eibar hanno segnato insieme 44 gol (18 + 23): in due ne hanno segnati meno del Siviglia, che ne ha fatti 49 da solo. Si tratta di due squadre direttamente coinvolte nella lotta per non retrocedere. L’Eibar, dopo un sorprendente inizio di stagione, è in crisi profonda di gioco e di risultati, e sta “precipitando” a picco in classifica: viene da 8 sconfitte consecutive, peggiore serie negativa di tutta la stagione, eguagliata soltanto da quella del Cordoba, ultimo in classifica e quasi spacciato. In conferenza stampa Lillo, difensore dell’Eibar, ha detto che, sebbene contro Levante e Barcellona siano arrivate altre due sconfitte, in quelle due partite la squadra ha recuperato un po’ di sicurezza nei propri mezzi. Ha aggiunto che le prossime tre partite saranno tre “finali”: contro il Granada, appunto, e poi il Rayo e il Malaga. Il guiao è che, per quanto possa giocare bene e difendere con grande ordine, l’Eibar non segna più: solo 3 gol nelle ultime nove giornate.

granadaIl Granada – reduce dalla sconfitta per 3-1 contro il Rayo – se la passa anche peggio, dal punto di vista della posizione in classifica: penultimo in classifica con 22 punti, tre in meno della terzultima. Ma nell’ambiente c’è, paradossalmente, un filino di ottimismo in più, soprattutto in seguito alla bella vittoria per 1-0 due settimane fa contro il Malaga nello stadio di casa, il Los Cármenes, in cui il Granada aveva precedentemente fermato l’Athletic Bilbao sullo 0-0 e battuto l’Elche 1-0. Nonostante la consapevolezza del fatto che la situazione sia molto complicata, un centinaio di tifosi presenti a Vallecas la settimana scorsa hanno mostrato una fiducia commovente e una grande vicinanza alla squadra e all’allenatore esponendo uno striscione (“Non arrenderti. Io ci credo”) molto rispettato e applaudito anche da parte degli stessi tifosi del Rayo. Nel Granada non dovrebbero esserci alcun indisponibile. All’Eibar manca Borja Ekiza, squalificato, e sono ancora infortunati Ángel e Abraham.

Probabili formazioni:
GRANADA: Oier; Insùa, Murillo, Babin, Nyom; Rico, Perez; Piti, Marquez, Rochina; Cordoba.
EIBAR: Jaime; Boveda, Navas, Anibarro, Lillo; Fernandez, Garcia; Lara, Moral, Saul Berjon; Piovaccari.

PROBABILE RISULTATO: 1-0
UNDER (1.47, Betfair)