Quattro partite facili di domenica in Spagna

Pronostici Liga spagnola
Pronostici Liga spagnola

Le quattro squadre più forti nel campionato spagnolo – Real Madrid, Barcellona, Atletico Madrid e Siviglia – giocheranno contro squadre ampiamente al di sotto del loro livello tecnico, e il risultato appare sulla carta piuttosto scontato.

ore 12 | GETAFE – REAL MADRID 2+OVER
ore 17 | ATLETICO MADRID – GRANADA 1+NO GOL
ore 19 | DEPORTIVO LA CORUNA – BARCELLONA 2+OVER
ore 21 | SIVIGLIA – MALAGA 1
Quota totale: 6.21, Eurobet

Getafe-Real Madrid
Il Getafe, 15°, vicino alla zona retrocessione, ha segnato un solo gol nelle ultime cinque partite giocate. In campionato non vince una partita dal 31 ottobre scorso: da allora in otto giornate ha ottenuto quattro pareggi e quattro sconfitte. Non ha in assoluto la peggiore difesa del campionato ma ha uno dei peggiori attacchi, con solo 14 gol segnati in 18 partite. Nel Real, oltre a Modric, mancano Coentrao e Pepe, che non è una notizia poi così cattiva: vuol dire che la linea difensiva titolare sarà quasi certamente composta da Marcelo, Varane, Ramos e Carvajal. Benissimo così.

Atletico Madrid-Granada
Il Granada è in fondo alla classifica della Liga: ha 14 punti, come l’Elche, ma soprattutto ha il peggiore attacco del campionato (solo 11 gol). Per quanto la difesa dell’Atletico sia meno impenetrabile rispetto all’anno scorso, il Granada non sembra esattamente la squadra in grado di segnare al Vicente Calderon. Dopo la sconfitta al Camp Nou contro il Barcellona, nell’Atletico Madrid è tornato grande ottimismo grazie al convincente pareggio 2-2 in Coppa del Re contro il Real. La partita contro il Granada è un impegno talmente alla portata che Simeone potrebbe anche far giocare un tempo a calciatori che stanno avendo spazio solo in Coppa del Re, come lo stesso Torres.

Deportivo La Coruna-Barcellona
Il Deportivo è nel gruppo delle squadre che lottano per non retrocedere anche se i buoni risultati recenti in casa hanno migliorato leggermente la situazione: alcune settimane fa ha vinto un importante scontro con l’Elche, ora ultimo, e poi ha approfittato del momentaccio dell’Athletic Bilbao vincendo 1-0, due settimane fa. Come buona parte delle squadre nella seconda metà della classifica, il Deportivo – tra i tanti problemi – ha quello di non riuscire a segnare con regolarità (solo 14 gol finora). Ha da poco preso dal Wigan l’attaccante spagnolo Oriol Riera, che aveva disputato una buona stagione con l’Osasuna l’anno scorso, ma che a Wigan non ha combinato niente. Nella partita contro il Barcellona ci sarà lui e non Postiga, infortunato. Nel Barcellona non manca nessuno, a parte Vermaelen, e c’è da valutare soltanto le condizioni di Xavi.

Siviglia-Malaga
Il Siviglia è una delle squadre più in forma nel campionato spagnolo: il 4-0 contro il Granada in Coppa del Re è l’ottava vittoria nelle ultime nove partite giocate, e non ne perde una dalla fine di novembre. Merito della grande organizzazione tattica disposta dall’apprezzatissimo Unai Emery e dall’ottimo periodo di forma di giocatori come l’attaccante Vela (10 gol finora) e il centrocampista argentino Éver Banega, senza considerare il contributo crescente di sostituti in gamba come Gerard Deulofeu, giovane talento dell’Under-21 spagnola. Il Malaga è in settima posizione e in tempi recenti ha ottenuto una convincente serie di vittorie in trasferta: c’è da dire, però, che si trattava nella maggior parte dei casi di squadre relativamente scarse come Cordoba, Elche e Deportivo.