Palermo-Udinese, Fiorentina-Napoli, Roma-Torino e Inter-Verona

Serie A

In questo post ci sono i pronostici sulle altre quattro partite di Serie A di questa domenica: Palermo-Udinese è alle 15, Fiorentina-Napoli alle 18, Roma-Torino e Inter-Verona alle 20.45.

PALERMO – UDINESE | domenica ore 15:00

Il Palermo è in crescita sotto il profilo dei risultati, non del gioco perché la squadra di Iachini gioca bene da inizio campionato. Nelle ultime partite i rosanero hanno avuto un po’ di fortuna in più e maggiore precisione in zona gol, e i risultati positivi sono arrivati per questo. Al contrario l’Udinese ha peggiorato il suo rendimento – che finora in trasferta a parte la vittoria con la Lazio non è mai stato esaltante – e nell’ultimo turno ha perso male contro il Genoa in casa dove aveva fatto i risultati migliori.

In questa partita l’Udinese dovrà rinunciare a Di Natale che non è stato convocato, giocherà Muriel che finora ha deluso e anche nell’ultima partita quando è entrato in campo ha combinato poco. Il Palermo in questo momento sembra avere maggiore convinzione e in avanti ha parecchia qualità con Dybala e Vazquez che stanno giocando benissimo più Belotti pronto a entrare nella ripresa.

La vittoria del Palermo è a quota 1.52 su # che accredita sul conto un bonus del 200% del primo deposito (bonus massimo: 30 euro).

Probabili formazioni
PALERMO: Sorrentino, Andelkovic, Gonzalez, Muñoz, Pisano, Bolzoni, Maresca, Barreto, Lazaar, Dybala, Vazquez.
UDINESE: Karnezis, Widmer, Heurtaux, Danilo, Piris, Badu, Allan, Guilherme, Kone, Muriel, Thereau.

PROBABILE RISULTATO: 2-0
1 (2.25, #)

FIORENTINA – NAPOLI | domenica ore 18:00

Il Napoli contro la Roma ha vinto 2-0 ma forse avrebbe meritato di fare qualche gol in più, la squadra di Benitez ha ormai superato il difficile avvio di stagione: è imbattuto da sette turni e ha fatto 17 gol in questo parziale (una media di 2.4 gol a partita). Il Napoli ha un attacco fortissimo e crea sempre parecchie occasioni da gol, finora è stato poco preciso altrimenti avrebbe una posizione di classifica molto migliore di quella attuale. Il gioco di Benitez è offensivo, e con i calciatori a disposizione è inevitabile. Già è un peccato tenere sempre fuori un calciatore con le qualità di Mertens. In difesa andrebbero evitati alcuni errori di distrazione che spesso vengono commessi dai due centrali, anche se con questa tattica per il Napoli è più facile vincere 3-1 che 1-0.

La Fiorentina in questa prima parte del campionato ha deluso, il possesso palla voluto da Montella è meno efficace degli anni passati perché non c’è Giuseppe Rossi, non c’è stato Mario Gomez ma soprattutto è calato il rendimento di Borja Valero e Cuadrado che non sono incisivi come nell’anno passato. Finora tra l’altro la Fiorentina oltre a fare complessivamente meno tiri del Napoli è anche stata meno precisa e ha una percentuale di realizzazione più bassa di quella del Napoli.

La doppia chance esterna è a quota 1.46 su Eurobet che offre 10€ gratis subito + un bonus (fino a un massimo di 100 euro) del 100% dell’importo delle scommesse effettuate entro 7 giorni dalla registrazione: vale solo per le scommesse multiple con almeno 3 eventi con quota minima 1.20 e moltiplicatore totale minimo 2.50. In alternativa c’è il “gol” (entrambe le squadre segnano), sempre probabile quando gioca il Napoli.

Probabili formazioni
FIORENTINA: Neto; Tomovic, Gonzalo Rodriguez, Savic, Alonso; Aquilani, Pizarro, Borja Valero; Mati Fernandez, Babacar, Cuadrado.
NAPOLI: Rafael; Maggio, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Inler, David Lopez; Callejon, Hamsik, Insigne, Higuain.

PROBABILE RISULTATO: 1-2
X2 (1.46, Eurobet)
GOL (1.68 Eurobet)
ROMA – TORINO | domenica ore 20:45

La Roma ha perso contro il Bayern Monaco e il pallone lo ha visto poche volte nonostante il passivo sia stato più contenuto rispetto alla partita di andata. I risultati dell’ultimo mese sono stati negativi, eppure la Juventus prima in classifica è distante solo tre punti e così Rudi Garcia spera di vincere contro il Torino per poi sfruttare la pausa per recuperare i tanti calciatori fuori per infortunio, su tutti Maicon e Strootman. In questa partita saranno titolari De Sanctis, Ljaijc, Totti e Gervinho che non sono stati titolari contro il Bayern Monaco e potrebbero fare la differenza contro il Torino che ha il morale per terra dopo la brutta sconfitta subita in Europa League in casa dell’Helsinki, la peggiore partita della stagione della squadra di Ventura.

Il Torino l’anno scorso fu una delle poche squadre a mettere in difficoltà la squadra di Rudi Garcia pur facendo un solo punto, ma senza Immobile e Cerci sarà diverso, la squadra di Ventura non riesce più a essere pericolosa in contropiede come l’anno scorso e potrebbe soffrire il possesso palla della Roma che ha la percentuale di passaggi riusciti più alta del campionato (88%).

Il Torino è la squadra contro cui la Roma ha vinto più partite in Serie A. Il Torino finora in trasferta ha sempre subito gol e ha perso tre partite su quattro, in attacco ha parecchie difficoltà e se Quagliarella non fa gol con una delle sue giocate è davvero difficile sperare di bucare De Sanctis: i granata hanno la seconda peggiore percentuale realizzativa di questa Serie A (6.6%).

Probabili formazioni
ROMA: De Sanctis, Torosidis, Manolas, Yanga-Mbiwa, Cholevas, Pjanic, De Rossi, Nainggolan, Ljaijc, Totti, Gervinho.
TORINO: Gillet; Maksimovic, Glik, Moretti; Peres, Gazzi, Vives, Farnerud, Darmian; El Kaddouri; Quagliarella.

PROBABILE RISULTATO: 2-0
1 (1.48, #)
INTER – VERONA | domenica ore 20:45

L’Inter continua ad avere parecchi problemi in fase di manovra, la squadra riesce a creare occasioni da gol solo se Kovacic è in giornata, perché per il resto il gioco di Mazzarri è sempre lo stesso e ormai gli avversari lo conoscono a memoria. Come se non bastasse l’Inter ha parecchi calciatori infortunati (Campagnaro, D’Ambrosio, Jonatahn, M’Vila e Guarin) più Hernanes che è in precarie condizioni fisiche, e così dovrebbero giocare Obi, Kuzmanovic e Medel a centrocampo: non proprio il massimo della vita, eh. In difesa Vidic continua a commettere errori clamorosi, mentre Palacio è ancora fuori forma e vengono le lacrime a pensare come sta giocando ora e come giocava l’anno scorso.

Lo stesso Mazzarri ha detto di aspettare la sosta per migliorare la situazione attuale, un’ammissione delle difficoltà attuali. Il Verona proverà a fare una partita difensiva e a ripartire lanciando la palla alta per Toni, che nell’ultima partita contro il Cesena non ha giocato e dovrebbe essere in buone condizioni fisiche. Difficile fidarsi dell’Inter in questo periodo, conviene optare per l’under 3.5 anche perché la squadra di Mazzarri faceva pochi gol in casa anche l’anno scorso.

Probabili formazioni
INTER: Handanovic; Ranocchia, Vidic, Juan Jesus; Obi, Kuzmanovic, Medel, Kovacic, Dodò; Icardi, Palacio.
VERONA: Rafael, Martic, Moras, Marquez, Agostini, Ionita, Obbadi, Hallfredsson, Christodoulopoulos, Toni, Gomez.

PROBABILE RISULTATO: 1-0
UNDER 3.5 (1.44, #)