Premier League, il Southampton può vincere ancora

Premier League

Sabato pomeriggio ci sono le partite della nona giornata di Premier League. Alle 13.45 c’è West Ham-Manchester City-Tottenham, le altre partite sono alle 16 e in questo post trovate i pronostici su Southampton-Stoke City e Liverpool-Hull City. Alle 18.30 c’è Swansea-Leicester.

WEST HAM – MANCHESTER CITY | sabato ore 13:45

Prendere un difensore più scarso di Demichelis era difficile, il Manchester City c’è riuscito prendendo Mangala e pagandolo 40 milioni di euro. Senza volere essere ingenerosi nei confronti di questi due calciatori, il Manchester City ha uno squadrone ma ha dei problemi in difesa e oltre alla tattica della squadra forse troppo offensiva, che mette in difficoltà nel complesso la retroguardia, c’è da dire che Demichelis e Mangala finora hanno commesso troppi errori individuali che la squadra di Pellegrini sta pagando a caro prezzo in termini di punti. Già prima della partita contro il Cska Mosca qui sul veggente avevamo scritto che la vittoria sul Tottenham non era stata del tutto meritata e che la difesa aveva commesso errori preoccupanti che poi si sono puntualmente ripetuti in Champions League. Il City con Aguero in gran forma – fa un gol in Premier League in media ogni 108 minuti, nessuno come lui nella storia di questa competizione – può vincere in casa del West Ham, ma un gol molto probabilmente lo subirà perché la squadra avversaria ha finalmente trovato un buon gioco offensivo.

La tattica del West Ham negli ultimi due anni è stata semplice: palla lunga per Andy Carroll e inserimenti dei centrocampisti. L’infortunio di Carroll ha costretto Allardyce a cambiare qualcosa. In attacco c’è l’ex laziale Zarate che contro squadracce di questo tipo sa fare la differenza, c’è l’ottimo Enner Valencia che dopo i gol segnati al mondiale con l’Ecuador si sta confermando su buoni livelli e soprattutto c’è Diafra Sakho che ha fatto 6 gol su 6 partite giocate finora.

L’attacco non funziona se non ci sono calciatori di qualità a centrocampo, il West Ham ha piazzato Song davanti la difesa e messo Downing in una posizione più centrale. Funziona, visto che proprio Downing è il calciatore di Premier League che ha creato più occasioni da gol insieme a Fabregas del Chelsea.

Probabili formazioni
WEST HAM: Adrian; Jenkinson, Reid, Tomkins, Cresswell; Song, Noble, Nolan, Downing; Sakho, Valencia.
MANCHESTER CITY: Hart; Zabaleta, Kompany, Mangala, Clichy; Milner, Fernandinho, Toure; Silva, Aguero, Dzeko.

PROBABILE RISULTATO: 1-2
GOL (1.60, Eurobet)
OVER (1.55, Eurobet)
LIVERPOOL – HULL CITY | sabato ore 16:00

L’Hull City finora ha sempre fatto almeno un gol a partita, e dovrebbe segnare anche ad Andielf contro il Liverpool. All’allenatore Steve Bruce non mancano i calciatori di qualità in attacco: Jelavic (che però non giocherà per infortunio), Hernandez, Ben Arfa e Gaston Ramirez ma finora il più incisivo in zona gol è stato Diame che ha fatto quattro gol in cinque partite e che sta rendendo al massimo nel nuovo ruolo più offensivo che l’allenatore Steve Bruce gli ha dato.

Il Liverpool continua a deludere in difesa. Nelle ultime quattordici partite giocate in Premier League, il Liverpool solo in una occasione è riuscito a mantenere la porta inviolata. Il problema rispetto all’anno scorso è che la squadra di Brendan Rodgers fa meno gol. Il motivo lo abbiamo già spiegato prima della partita di Champions League contro il Real Madrid, e ha a che fare con la partenza in estate di Suarez.

Al posto dell’attaccante passato al Barcellona (e capocannoniere dello scorso campionato) sono arrivati parecchi calciatori offensivi tra cui Lambert, Lallana, Markovic e Balotelli, ma la tattica voluta da Rodgers ha meno senso ora che non c’è più Suarez, un calciatore unico e difficile da sostituire, proprio per il suo modo di giocare. Balotelli è troppo statico e neanche il suo sostituto Lambert è un attaccante paragonabile a Suarez per caratteristiche (certo, anche perché ce ne stanno pochi in giro come Suarez). Detto in poche parole: il gioco del Liverpool quest’anno è molto più prevedibile perché ci sono pochi movimenti in attacco.

Brendan Rodgers in questa stagione sta facendo inoltre giocare Gerrard davanti alla difesa. È un’ottima idea quando il Liverpool è in possesso del pallone – se solo ci fossero movimenti adeguati in attacco – ma i problemi maggiori iniziano quando la squadra deve difendere, perché questo non è nelle corde di Gerrard, e spesso in questa stagione il Liverpool ha subito attacchi decisivi proprio centralmente. I due gol subiti da una delle squadre più scarse di Premier League – il Qpr – e i tre presi in un tempo dal Real Madrid sono ulteriori conferme dei problemi attuali del Liverpool.

L’Hull City ha però allo stesso tempo dei problemi in difesa, nelle ultime quattro partite in trasferta ha subito nove gol e sette di questi contro squadre non certo sensazionali in attacco: Aston Villa, Newcastle e West Bromwich. E tra i pali ci sarà il terzo portiere Jakupovic, visto che Steve Harper e Allan McGregor sono infortunati.

Probabili formazioni
LIVERPOOL: Mignolet; Johnson, Skrtel, Lovren, Moreno; Gerrard, Henderson; Lallana, Coutinho, Sterling; Balotelli.
HULL CITY: Jakupovic; Bruce, Chester, Davies; Elmohamady, Livermore, Huddlestone, Diame, Robertson; Hernandez.

PROBABILE RISULTATO: 2-2
GOL (1.75, Eurobet)
OVER (1.60, Eurobet)

SOUTHAMPTON – STOKE CITY | sabato ore 16:00

Il Southampton nell’ultima partita ha preso a pallate il Sunderland segnando otto gol e ha confermato di vivere un momento magico e di avere tutti i suoi calciatori titolari in ottima forma. E pensare che sul Southampton ai primi posti della classifica in questo momento della stagione ad agosto avrebbero puntato in pochi. Il Southampton ha cambiato parecchio rispetto all’anno scorso (sono partiti Lovren, Lallana e Lambert tra gli altri) ma grazie all’ottimo lavoro di Koeman ha messo su una bella squadra in cui tutti i calciatori rendono al massimo. Il terzino sinistro Bertrand – uno che ha vinto la Champions col Chelsea – è tornato su ottimi livelli e in difesa Alderweireld sente la fiducia del nuovo allenatore che lo ha messo al centro della difesa con ottimi risultati visto che il Southampton finora ha subito solo cinque gol. Davanti la difesa c’è la protezione di Wanyama, e in fase di manovra c’è l’ottimo lavoro di Schneiderlin. In attacco oltre a Pellè – che in questo periodo fa gol ogni volta che tocca il pallone – c’è Saido Mane che nelle ultime partite ha impressionato positivamente da subentrante e Tadic che continua a fare assist come un dannato ed è arrivato a quota sette in stagione.

Lo Stoke City è una squadra che va tradizionalmente bene in casa e male in trasferta. Quest’anno ha vinto – non si sa ancora come – in casa del Manchester City, ma ci sono altri risultati che restituiscono meglio il vero profilo di questa squadra: la sconfitta in casa del Sunderland, demolito invece dal Southampton, e ancora il pareggio contro il modesto QPR oltre alle sconfitte in casa contro Aston Villa e Leicester.

Southampton favorito ma occhio anche alla quota di 1.95 del “gol”, negli ultimi sette precedenti tutte e due le squadre hanno sempre segnato e lo Stoke ha sempre molti mezzi in attacco per trovare il gol, non ultimi i calci piazzati grazie all’abilità nel gioco aereo di N’Zonzi, Walters e Crouch.

Probabili formazioni
SOUTHAMPTON: Forster; Clyne, Alderweireld, Fonte, Bertrand; Cork; Wanyama, Davis; Tadic, Long, Pelle.
STOKE CITY: Begovic; Bardsley, Wilson, Shawcross, Pieters; Cameron, N’Zonzi; Walters, Adam, Diouf, Crouch.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1 (1.57, Eurobet)
GOL (1.95, Eurobet)
SWANSEA – LEICESTER | sabato ore 18:30

Lo Swansea dopo un ottimo avvio di campionato ha perso colpi, nelle ultime partite – come ad esempio quella persa domenica contro lo Stoke – è mancata cattiveria. Lo Swansea è stato superiore per gran parte della partita, ma è mancata quella voglia e quell’agonismo che in un campionato come la Premier League servono sempre e in ogni partita. Giocando in casa la concentrazione non mancherà e contro un Leicester che inizia piano piano a risentire del salto di categoria la vittoria dovrebbe arrivare. Lo Swansea non ha attualmente particolari problemi di infortuni, e la formazione titolare è davvero competitiva.

Probabili formazioni
SWANSEA: Fabianski; Rangel, Fernandez, Williams, Taylor; Shelvey, Ki; Dyer, Sigurdsson, Routledge; Bony.
LEICESTER: Schmeichel, De Laet, Morgan, Moore, Konchesky; Cambiasso, Hammond, Drinkwater; Mahrez, Vardy, Ulloa.

PROBABILE RISULTATO: 2-0
1 (1.90, Eurobet)