Europa League, le partite delle italiane

Europa League

Alle 19 tocca a Napoli e Fiorentina, che se la vedranno rispettivamente con Young Boys e Paok Salonicco. Nel turno serale invece Torino e Inter: entrambe giocheranno in casa contro Hjk Helsinki e Saint-Etienne.

PAOK SALONICCO – FIORENTINA | giovedì 23 ore 19

La trasferta di Salonicco capita in un momento delicatissimo per la Fiorentina. La batosta casalinga con la Lazio ha cancellato quanto di buono i viola avevano fatto vedere nella partita precedente contro l’Inter. Segno che i problemi che si erano manifestati nelle prime gare di campionato non sono stati superati. E che non bisogna imputare sempre alla sfortuna e agli infortuni di Rossi e Gomez.

Alla Fiorentina continua a mancare un vero centravanti d’area e il gioco orizzontale degli uomini di Montella finisce per diventare sterile e inoffensivo. Di solo possesso palla non si campa, non a caso l’allenatore campano si sta beccando le prime pesanti critiche della sua gestione. Ma se in campionato la Viola annaspa, in Europa League – complici degli avversari non proprio all’altezza – veleggia incontrastata: prima a punteggio pieno, con sei gol fatti e zero subìti. Ora però c’è il Paok, che nonostante abbia perso nello scorso turno contro il modesto Guingamp, resta la formazione più temibile del girone. I greci sono primi nel loro campionato e in casa si esaltano spesso. La loro tifoseria è molto calda, per certi versi simile a quella dell’Olympiakos. Nessuno in questa stagione è riuscito a portare via più di un punto dal rumoroso stadio “Toumba”.

Montella opterà per un turnover consistente: con un occhio alla sfida con il Milan, il tecnico ha lasciato a casa Savic, Pizarro e Babacar e in avanti si affiderà alla classe del gioiellino Bernardeschi, che dovrebbe essere affiancato da Ilicic. Possibile l’esordio del tedesco Marin, alla sua prima convocazione. L’allenatore del Paok Anastasiadis non cambierà atteggiamento e confermerà il modulo offensivo a tre punte. Da tenere d’occhio la stella Salpingidis, lo slovacco Mak e l’ex senese Tziolis, tuttofare di centrocampo. Un successo sarebbe più che salutare per la Fiorentina, ma è probabile che i viola si accontentino del pareggio, pure utilissimo ai fini del passaggio del turno.

La doppia chance esterna (vittoria della Fiorentina o pareggio) è a quota 1.35 su Netbet che dà un rimborso del 50% sulla prima scommessa fino a 100 euro + 10 euro all’invio dei documenti.

Probabili formazioni
PAOK: Glykos, Skondras, Vítor, Katsikas, Raț, Tzandaris, Kace, Tziolis, Mak, Salpingidis, Pereyra.
FIORENTINA: Tatarusanu, Richards, Rodriguez, Basanta, Pasqual, Aquilani, Borja Valero, Kurtic, Ilicic, Bernardeschi, Vargas.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
X2 (1.35, Netbet)
UNDER (1.65, Netbet)


YOUNG BOYS – NAPOLI | giovedì 23 ore 19

Il Napoli affronta questa trasferta in svizzera con una certa tranquillità. I sei punti conquistati contro Sparta Praga e Slovan Bratislava rappresentano una grossa ipoteca sulla qualificazione ai sedicesimi e concedono a Benitez l’opportunità di sbizzarrirsi praticando il suo amato turnover. Si preannunciano infatti molti cambi rispetto alla gara di campionato che ha visto il Napoli impattare a San Siro contro l’Inter. Sulle fasce fuori Britos e Zuniga e dentro Maggio e Ghoulam, mentre la coppia di centrali di difesa sarà quella formata da Henrique e Koulibaly. In mezzo Jorginho e Lopez oltre ai tre centrocampisti offensivi Mertens, Hamsik e De Guzman a sostegno dell’unica punta Duvan Zapata.

Lo Young Boys viene da un momento non facile. La sconfitta con il Basilea ha fatto scivolare gli uomini di Uli Forte al quinto posto, ad otto punti dalla capolista Zurigo. Il tecnico – che tra l’altro usa lo stesso modulo di Benitez – però ha fiducia nei suoi e confermerà l’undici di sabato scorso: in difesa c’è Von Bergen, vecchia conoscenza del calcio italiano, e in avanti gli uomini più pericolosi sono il giapponese Kubo e l’ex Psg Hoarau.

Gli svizzeri non sono gli stessi che le suonarono due volte all’Udinese nel 2012 e se il Napoli manterrà alta la concentrazione, com’è probabile, riuscirà a portare la terza vittoria di fila nel torneo. Chiudendo il discorso Europa League, Benitez potrà concentrarsi di più sul campionato, visto che la sua squadra ha già perso tanti punti.

Il “gol” è a quota 1.85 su Netbet che dà un rimborso del 50% sulla prima scommessa fino a 100 euro + 10 euro all’invio dei documenti.

Probabili formazioni
YOUNG BOYS: Mvogo; Sutter, Von Bergen, Rochat, Lecjaks; Bertone, Sanogo; Steffen, Kubo, Nuzzolo; Hoarau.
NAPOLI: Rafael; Maggio, Henrique, Koulibaly, Ghoulam; Lopez, Jorginho; De Guzman, Hamsik, Mertens; Duvan.

PROBABILE RISULTATO: 1-2
GOL (1.60, Netbet)
2 (2.00, Netbet)


TORINO – HJK HELSINKI | giovedì 23 ore 21:05

Chi pensava che il Torino non riuscisse a sdoppiarsi tra campionato ed Europa League è costretto a ricredersi. Almeno fino ad adesso. Pur non brillando, i granata sono dodicesimi in campionato – pesantissima la vittoria contro l’Udinese nell’ultimo turno di campionato – e anche nella rassegna continentale stanno facendo la loro figura. Il girone in cui è capitato non è proprio di ferro, ma per una squadra non abituata al doppio impegno e soprattutto privata in estate dei suoi migliori giocatori non si può dire che stia facendo male. Il Toro finora ha pareggiato zero a zero contro il Bruges e battuto il Copenaghen in casa, grazie ad un rigore di Quagliarella nei minuti di recupero.

Ventura conta di ripetersi anche contro i finlandesi dell’Hjk – allenati dalla meteora perugina Lehkosuo – sulla carta la squadra più abbordabile del girone. I finnici sono al comando della Veikkausliga con ben tredici punti sulla seconda – il che ci dà un’idea del valore del campionato finlandese – ma in Europa League sono ancora a quota zero e nei due incontri già giocati hanno incassato cinque gol senza segnarne neanche uno.

Assenti Nocerino e Barreto, il Torino ritrova i titolari Glik ed El Kaddouri, inutilizzati in campionato per squalifica, e in attacco ci sarà una probabile staffetta tra Quagliarella e Amauri. La velocità degli esterni Molinaro e Darmian dovrebbero mettere in difficoltà la debole retroguardia finlandese, oltre che imbeccare un Quagliarella sempre più cecchino, in gol da ormai cinque turni. Problemi di formazione invece per l’Hjk: oltre agli infortunati Alho e Tornes, potrebbe dare forfait pure il centravanti originario del Burkina Faso, Bancè.

La vittoria del Torino è a quota 1.35 su Netbet che dà un rimborso del 50% sulla prima scommessa fino a 100 euro + 10 euro all’invio dei documenti.

Probabili formazioni
TORINO: Gillet; Moretti, Glik, Maksimovic; Darmian, Sanchez Mino, El Kaddouri, Vives, Molinaro; Quagliarella, Martinez.
HJK: Doblas; Lampi, Baah, Heikkinen, Sorsa; Savage, Tainio, Vayrynen, Perovuo, Lod; Bance.

PROBABILE RISULTATO: 2-0
1 (1.40, Netbet)
NO GOL (1.55, Netbet)
INTER – SAINT-ETIENNE | giovedì 23 ore 21:05

La sfida di Europa League contro il Saint-Etienne, per l’Inter, può essere un’occasione per lasciarsi alle spalle un periodo critico. Il pareggio raggiunto in extremis da Hernanes contro il Napoli in campionato ha “salvato” la panchina già traballante di Mazzarri: difficile che la società gli avrebbe perdonato un’altra sconfitta. L’aria di Appiano Gentile resta comunque pesante e l’allenatore costantemente nel mirino della tifoseria. Per questo battere i francesi con una prova convincente – a differenza di quanto successo con Dnipro e Karabakh, contro cui l’Inter ha preso sì tre punti ma giocando non benissimo e palesando parecchi limiti – sarebbe importante anche in vista del match di Cesena.

In Europa l’Inter non ha ancora subìto gol, in campionato invece ne ha presi già dieci, di cui nove solo nelle ultime tre partite. Mazzarri vuole che i suoi ritrovino la solidità difensiva dello scorso mese e conta di avere dei risposte già da questa gara: Vidic verso la bocciatura dopo le ultime disastrose uscite, al suo posto dovrebbe giocare Andreolli. A centrocampo M’Vila sostituirà l’infortunato Medel e in attacco Icardi sarà preferito a Palacio.

Il Saint-Etienne sta facendo bene in Ligue 1, staziona al quinto posto in classifica e ha vinto l’ultimo match sul campo del Lorient. Ma sembra che stia sottovalutando troppo l’impegno europeo: due deludenti pareggi – entrambi per zero a zero – sono poca roba per un gruppo che possiede comunque ottimi valoro tecnici. Può darsi che giocare contro una squadra blasonata come l’Inter dia qualche stimolo in più agli uomini di Galtier.

Se l’Inter giocherà con la stessa intensità con cui ha affrontato il Napoli riuscirà ad avere ragione dei francesi, che comunque almeno un gol dovrebbero farlo – Handanovic probabilmente lascerà spazio al non irresistibile Carrizo – considerato il momento di appannamento della retroguardia nerazzurra.

Il “gol” (entrambe le squadre segnano) è a quota 1.80 su Netbet che dà un rimborso del 50% sulla prima scommessa fino a 100 euro + 10 euro all’invio dei documenti.

Probabili formazioni
INTER: Carrizo; Andreollli, Ranocchia, Juan Jesus; Mbaye, M’Vila, Hernanes, Kuzmanovic, Dodò; Guarin; Icardi.
SAINT-ETIENNE: Ruffier; Baysse, F. Pogba, Sall, Tabanou; Lemoine, Clement; Gradel, Corgnet, Monnet-Paquet; Van Wolfswinkel.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1X (1.22, Netbet)
GOL (1.80, Netbet)