Empoli-Palermo, Udinese-Cesena, Parma-Genoa e Lazio-Sassuolo

Serie A
EMPOLI – PALERMO | domenica 5 ore 12:30

Il Palermo non avrebbe meritato di perdere contro la Lazio e invece lo ha fatto con un passivo pesante di 0-4. Il problema finora per la squadra di Iachini è stata la difesa, punto di forza invece dello scorso anno in Serie B. Sul piano tattico è cambiato poco, è mancata la concentrazione anche se contro la Lazio alla fine erano saltati tutti gli schemi e così gli ultimi gol sono stati regalati agli avversari.

Iachini sa bene che per tornare a fare risultati positivi ci sarà da migliorare la tenuta della difesa e sicuramente avrà preparato al meglio la partita sul piano difensivo contro l’Empoli, squadra che conosce bene perché l’anno scorso come il Palermo era in Serie B e ha cambiato pochissimo rispetto alla passata stagione. Il precedente a Empoli dell’anno scorso finì 1-1 ed è un risultato probabile anche per questa partita che sarà più equilibrata.

L’Empoli gioca meglio del Palermo, ha una manovra più efficace ma ha probabilmente meno qualità degli avversari in attacco, dove Belotti e Dybala sembrano avere qualcosa in più rispetto a Tavano e Maccarone. Sono due squadre molto forti sul piano aereo, e anche in questo potrebbero annullarsi.

Il pareggio è molto probabile in una partita probabilmente con pochi gol o nessuno, perché il Palermo imposterà una partita molto difensiva cercando di ridurre il fraseggio a centrocampo degli avversari anche con metodi cattivi. Barreto e Rigoni così come i difensori del Palermo sono calciatori dal cartellino giallo facile, mentre l’Empoli – a sorpresa visto che è una squadra che lotta per la retrocessione – è finora la squadra più corretta con meno ammonizioni del campionato di Serie A.

Palermo squadra con più cartellini gialli è a quota 1.85 su # che accredita sul conto un bonus del 200% del primo deposito (bonus massimo: 30 euro).

Probabili formazioni
EMPOLI: Sepe, Hysaj, Tonelli, Rugani, Mario Rui, Croce, Valdifiori, Vecino, Verdi, Maccarone, Tavano.
PALERMO: Sorrentino, Andelkovic, Terzi, Bamba, Morganella, Rigoni, Barreto, Lazaar, Vazquez, Belotti, Dybala.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
UNDER (1.56, #)
X (3.20, #)
PALERMO SQUADRA CON + CARTELLINI GIALLI (1.85, #)

UDINESE – CESENA | domenica 5 ore 15:00

L’Udinese di questo avvio di stagione pur senza strafare sta facendo parecchi punti, la squadra è motivata e un inizio positivo era quello che ci voleva a Stramaccioni anche per dare maggiore sicurezza ai suoi calciatori. Il Cesena sta rendendo più del previsto, in casa ha fatto punti anche contro il Milan, ma in trasferta finora ha sempre perso subendo sempre almeno tre gol.

Il gioco del Cesena di Bisoli punta tutto sulla fase difensiva, e non è un caso se il Cesena è ultimo nella classifica dei tiri in porta e penultimo nella percentuale del possesso palla e nel numero di passaggi fatti. L’Udinese dovrà cambiare modo di giocare rispetto alle ultime partite. Stramaccioni – a sorpresa rispetto alla tattica offensiva che utilizzava all’Inter – finora non si è mai sbilanciato troppo, cercando di fare giocare di più il pallone agli avversari per poi ripartire e sfruttare le sovrapposizioni di Widmer e Piris che permettono ai trequartisti Kone e Thereau di avere più soluzioni offensive. E se poi il pallone arriva al centro a Di Natale, una volta su due è gol.

Stavolta sarà l’Udinese a dovere fare maggiore possesso palla, col Cesena chiuso in difesa. Questo potrebbe creare qualche difficoltà nello sviluppo del gioco. Il maggiore possesso palla e il gioco sulle fasce dell’Udinese fanno pensare a un possibile maggiore numero di calci d’angolo battuti dalla squadra di Stramaccioni.

Il Cesena difficilmente riuscirà a fare gol, tira poco in porta e in questo periodo Karnezis ha dimostrato di essere valido tra i pali.

Probabili formazioni
UDINESE: Karnezis, Widmer, Heurtaux, Danilo, Piris, Badu, Guilherme, Allan, Kone, Thereau, Di Natale.
CESENA: Leali, Capelli, Lucchini, Volta, Renzetti, De Feudis, Cascione, Coppola, Brienza, Defrel, Marilungo.

PROBABILE RISULTATO: 1-0
1 (1X2 CALCI D’ANGOLO) (1.30, Eurobet)
UNDER 1.5 PRIMO TEMPO (1.35, Eurobet)
SEGNA GOL SQUADRA OSPITE NO (1.95, Eurobet)
PARMA – GENOA | domenica 5 ore 15:00

Parma e Genoa hanno grande voglia di riscatto dopo le sconfitte nell’ultimo turno di campionato. Tutte e due affronteranno la partita con grande concentrazione cercando un risultato positivo. Il Parma continua a dare il massimo, il lavoro di Donadoni è encomiabile perché sta tirando fuori il meglio dai calciatori a disposizione. La qualità media della squadra è calata rispetto all’anno scorso, e mancano per infortunio due calciatori fondamentali per la difesa e l’attacco come Paletta e Biabiany. Soprattutto la difesa del Parma sta andando in difficoltà, subisce in media un gol ogni 45 minuti. Gli anni si fanno sentire per Lucarelli che non riesce a reggere la velocità degli avversari, Felipe sono anni che non assicura un buon rendimento e sulla destra si sente la mancanza di esperienza di Cassani.

L’unica buona notizia per il Parma è che Cassano è in grande forma e da solo può inventare assist vincenti e gol contro una difesa – quella del Genoa – che ogni tanto qualche distrazione se la concede. Il Genoa avrà però grande determinazione dopo il derby perso e almeno un gol dovrebbe farlo alla peggiore difesa del campionato.

Probabili formazioni
PARMA: Mirante, Ristovski, Felipe, Lucarelli, Gobbi, Mauri, Lodi, Jorquera, De Ceglie, Coda, Cassano.
GENOA: Perin, Roncaglia, De Maio, Antonini, Edenilson, Sturaro, Rincon, Antonelli, Kucka, Pinilla, Perotti.

PROBABILE RISULTATO: 2-2
GOL (1.66, #)
LAZIO – SASSUOLO | domenica 5 ore 15:00

Strano destino, quello della Lazio, che ha vinto in modo netto probabilmente la partita giocata peggio in questa prima parte di campionato. Non convince la scelta di Pioli di tenere fuori Keita, uno dei calciatori dotati di maggiore tecnica e velocità in squadra, e di scegliere Mauri al suo posto. A Palermo la Lazio ha avuto poca velocità nelle ripartenze e attaccava solo da un lato, quello di Candreva. La fortuna di Pioli è stata quella di avere il suo attaccante centrale in serata di grazia. Djordjevic – che finora era stato discontinuo – ha fatto tre gol uno più bello dell’altro.

Il Sassuolo ha giocato male anche contro il Napoli, la difesa dà sempre una sensazione di fragilità e in attacco Zaza sta soffrendo le maggiori pressioni dei difensori avversari dopo la sua convocazione in nazionale. In questa partita torna Berardi che è importantissimo nella fase offensiva del Sassuolo, perché fa assist e tira bene le punizioni. La fase offensiva del Sassuolo dovrebbe tornare a essere incisiva, e un gol il Sassuolo potrebbe farlo anche perché la Lazio ha Cavanda, De Vrij e Braafheid in difesa, tutti e tre non sono il massimo nella continuità di rendimento.

La Lazio è comunque favorita per la vittoria, a quota 1.53 su #.

Probabili formazioni
LAZIO: Marchetti, Cavanda, Cana, De Vrij, Braafheid, Parolo, Ledesma, Lulic, Candreva, Djordjevic, Mauri.
SASSUOLO: Consigli, Vrsaljko, Antei, Cannavaro, Peluso, Brighi, Magnanelli, Taider, Berardi, Zaza, Sansone.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1 (1.53, #)
GOL (1.72, #)