Serie A: le partite delle 18 e delle 20.45

Serie A
UDINESE – NAPOLI | domenica 21 ore 18:00

L’Udinese ha giocato male a Torino contro la Juventus, Stramaccioni ha pensato a difendere e la sue squadre di solito giocano bene quando attaccano. A Udine arriverà il Napoli che ha ritrovato il giusto morale dopo la vittoria sullo Sparta Praga in Europa League, in cui Benitez ha fatto giocare i titolari proprio per non dare vita a ulteriori polemiche e stress in caso di risultato negativo. Il problema del Napoli è come al solito la fase difensiva, anche lo Sparta Praga è riuscito a fare un gol e non si vede perché non dovrebbe riuscirci l’Udinese con Di Natale e Muriel. Il Napoli non ha fatto gol al Chievo nell’ultima partita, ma si è trattato di un caso. Rigore sbagliato da Higuain e parecchie occasioni da gol molto facili sbagliate clamorosamente, rispetto all’anno scorso si è abbassata la percentuale di realizzazione, passata dal 16.5% al 5.9%. Segno che la squadra crea gioco, ma non riesce a finalizzare bene. Probabilmente si tratta di sfortuna, alla lunga il Napoli anche in questa stagione si confermerà una macchina da gol.

Vincere a Udine non sarà facile, contro una squadra che è imbattuta negli ultimi sei precedenti in campionato contro il Napoli in casa (due vittorie, quattro pareggi). E la stanchezza per l’Europa League alla lunga potrebbe favorire l’Udinese.

Il “gol” (entrambe le squadre segnano) è a quota 1.66 su # che accredita sul conto un bonus del 200% del primo deposito (bonus massimo: 30 euro). In alternativa c’è il pareggio a quota 3.20.

Probabili formazioni
UDINESE: Karnezis, Hertaux, Danilo, Bubnjic, Widmer, Guilherme, Allan, Kone, Pasquale, Muriel, Di Natale.
NAPOLI: Rafael, Maggio, Koulibaly, Albiol, Zuniga, Jorginho, Inler, Callejon, Hamsik, Mertens, Higuain.

PROBABILE RISULTATO: 2-2
GOL (1.66, #)
X (3.20, #)

ATALANTA – FIORENTINA | domenica 21 ore 18:00

La Fiorentina ha un solo punto dopo due giornate di campionato, ma le buone notizie di questo avvio di stagione sono due: la vittoria sul Guingamp in Europa League e avere mantenuto la porta inviolata nelle ultime due partite ufficiali. Mai la Fiorentina nella passata stagione era riuscita ad avere una fase difensiva così efficace come nelle ultime due partite, e pazienza se Borja Valero e Mario Gomez non sono ancora entrati in forma. Se la difesa rimarrà così solida quando i due forti calciatori della Fiorentina si riprenderanno, saranno dolori per gli avversari. Sarà una partita probabilmente equilibrata e bloccata, con la Fiorentina che farà possesso palla ma avrà difficoltà a superare l’Atalanta che è dal precampionato che sta dimostrando di avere una difesa solidissima, e finora ha subito un solo gol a Cagliari. Altra notizia positiva è il nuovo portiere titolare Sportiello, che finora ha dimostrato di essere all’altezza di Consigli. L’Atalanta è una squadra solitamente molto fallosa, e visto che per limitare Cuadrado ci sarà bisogno delle maniere forti (domenica scorsa contro il Genoa ha subito 11 falli) è molto probabile un numero maggiore di ammonizioni nei confronti dell’Atalanta, che ha subito un’espulsione in tre delle ultime quattro partite di Serie A con la Fiorentina.

Probabili formazioni
ATALANTA: Sportiello, Zappacosta, Benalouane, Biava, Dramè, D’alessandro, Cigarini, Carmona, Estigarribia, Boakye, Denis.
FIORENTINA: Neto, Tomovic, Rodriguez, Savic, Marcos Alonso, Aquilani, Pizarro, Borja Valero, Ilicic, Cuadrado, Gomez.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
UNDER 3.5 (1.20, #)
X (3.10, #)
1 (1X2 CARTELLINI GIALLI) (2.10, #)
TORINO – VERONA | domenica 21 ore 20:45

Il Torino ha confermato anche in Europa League i limiti attuali della sua fase offensiva. L’allenatore Ventura ha deciso di mandare in campo parecchie riserve contro il Club Brugge, e così avrà quanto meno i titolari riposati per questa partita contro il Verona. La squadra di Mandorlini ha iniziato bene il campionato, nonostante i parecchi cambi e uno stile di gioco inevitabilmente diverso rispetto a quello dello scorso anno, i risultati finora sono stati ottimi: pareggio a Bergamo contro l’Atalanta, una partita che il Verona avrebbe potuto anche vincere, e poi vittoria contro il Palermo in casa.

Dopo due partite senza fare gol però il Torino ce la metterà tutta per sbloccarsi, e Ventura ha fatto turn over in Europa League probabilmente anche per questo motivo. Un altro risultato negativo in campionato finirebbe per scoraggiare la squadra e influire negativamente. Il Verona ha però parecchie soluzioni offensive e se anche dovesse passare in svantaggio ha più modi per provare a pareggiare i conti. Una partita da “gol” (entrambe le squadre segnano) non è poi così improbabile. Attenzione anche qui alle ammonizioni: il Verona è la squadra che finora ha preso più cartellini gialli, sette.

Probabili formazioni
TORINO: Padelli, Maksimovic, Glik, Moretti: Darmian, Benassi, Vives, El Kaddouri, Molinaro, Larrondo, Quagliarella.
VERONA: Rafael, Martic, Moras, Marquez, Agostini, Obbadi, Tachtsidis, Halfredsson, Juanito Gomez, Toni, Lopez.

PROBABILE RISULTATO: 3-1
GOL (1.72, #)
2 (1X2 CARTELLINI GIALLI) (1.90, #)
PALERMO – INTER | domenica 21 ore 20:45

Il Palermo ha deluso nelle prime due giornate di campionato, Iachini è già sotto esame e con Zamparini il rischio esonero è sempre molto alto. Lavorare tranquilli a Palermo è sempre molto difficile quando le cose non girano bene. Iachini finora ha avuto la colpa di proporre un Palermo probabilmente troppo difensivo. Dybala dà il meglio quando può svariare su tutte le posizioni dell’attacco senza altri compagni a creare intasamenti in area di rigore, ma giocare così dà inevitabilmente alla squadra un atteggiamento difensivo. E alla lunga se si gioca in questo modo i gol in Serie A si subiscono, perché gli avversari hanno calciatori in grado di aggirare anche i raddoppi – fondamentale in questo senso il recupero di Kovacic nell’Inter, che è il calciatore di Serie A con più dribbling riusciti finora – e di inventare il gol anche con tiri da fuori area.

L’Inter ha giocato benissimo contro il Sassuolo e poi è andata a vincere anche a Kiev contro il Dnipro in Europa League. Segnale positivo che sottolinea una certa forza mentale della squadra, e poi torna Vidic che in difesa giovedì è stato impeccabile. L’Inter è favorita in questa partita, la vittoria è a quota 2.00. E visto che qui al veggente siamo fissati con le scommesse sulle ammonizioni, il Palermo per stile di gioco potrebbe beccare più cartellini gialli dell’Inter. La quota su # è di 2.25, ed è forse più probabile della vittoria dell’Inter.

Probabili formazioni
PALERMO: Sorrentino, Andelkovic, Terzi, Bamba, Pisano, Bolzoni, Rigoni, Barreto, Daprelà, Vazquez, Dybala.
INTER: Handanovic, Ranocchia, Vidic, Juan Jesus, Nagatomo, Kovacic, Medel, Hernanes, Dodò, Palacio, Icardi.

PROBABILE RISULTATO: 0-2
2 (2.00, #)
1 (1X2 CARTELLINI GIALLI) (2.25, #)