“Over” a Cagliari, vittoria della Fiorentina?

Serie A
SAMPDORIA – TORINO | domenica 14 ore 12:30

La tipica grinta della Sampdoria di Mihajlovic nelle partite in casa contro l’organizzazione tattica del Torino di Ventura. Il problema quest’anno per i granata è che non ci sono più Immobile e Cerci, sono arrivati come sostituti Quagliarella e Amauri e la sensazione è che i risultati non saranno gli stessi. Quagliarella è un ottimo calciatore, ma da seconda punta ha caratteristiche differenti rispetto a Cerci e il Torino perderà velocità nelle ripartenze. Amauri è abile nel gioco di sponda ma vede meno la porta rispetto a Immobile, e quando la vede spesso sbaglia anche gol facili.

La Sampdoria ha confermato gli attaccanti dell’anno scorso, Eder è forse nel momento migliore della sua carriera e Gabbiadini è sempre pericoloso anche con i tiri dalla distanza. Il Torino probabilmente giocherà meglio della Sampdoria, ma la Sampdoria dà l’impressione di essere più incisiva in zona gol. Negli ultimi otto precedenti a Marassi ci sono stati quattro pareggi e quattro vittorie della Sampdoria. In questa partita poi tradizionalmente non ci sono parecchi gol: nelle ultime 11 partite giocate a Genova tra queste due squadre nessuna delle due ha mai fatto più di due gol a partita.

La doppia chance interna (vittoria della Sampdoria o pareggio) è a quota 1.30 su # che accredita sul conto un bonus del 200% del primo deposito (bonus massimo: 30 euro).

Probabili formazioni
SAMPDORIA: Viviano; De Silvestri, Gastaldello, Silvestre, Cacciatore; Soriano, Palombo, Obiang; Gabbiadini, Okaka, Eder.
TORINO: Padelli; Bovo, Glik, Moretti; Maksimovic, Nocerino, Vives, El Kaddouri, Darmian; Quagliarella, Amauri.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
1X (1.30, #)
UNDER 1.5 SQUADRA OSPITE (1.35, Eurobet)

CAGLIARI – ATALANTA | domenica 14 ore 15:00

Sarà un test difficile per la difesa dell’Atalanta che non ha ancora subito gol nelle partite ufficiali che ha giocato e anche nelle amichevoli precampionato. La squadra di Colantuono – tradizionalmente poco efficace nelle partite in trasferta – se la vedrà con il Cagliari che giocherà all’attacco come vuole Zeman.

Le quote relative a “gol” e “over” non si sono ancora adeguate alla presenza di Zeman sulla panchina del Cagliari. La prima partita del Cagliari è finita l’under, l’Atalanta ha dimostrato nel precampionato di essere forte in difesa e così per questi motivi i bookmaker non possono dare una quota troppo bassa sull’under. Noi conosciamo però il gioco di Zeman e sappiamo che se la difesa perde fiducia e la partita si sblocca dopo pochi minuti le possibilità di vedere parecchi gol aumentano in modo esponenziale. E così meglio puntare su “gol” e “over” con Sau – già consigliato per il fantacalcio – da puntare marcatore dopo il gol nella prima partita contro il Sassuolo.

Chi vuole provare qualche azzardo ha due possibilità. C’è la quota per “espulsione sì” a 3.80 su Eurobet da non sottovalutare. Tra Cagliari e Atalanta ci sono calciatori che in carriera sono stati spesso espulsi come Conti, Biava e Cigarini e poi con la difesa schierata col baricentro molto alto come vuole Zeman il rischio di commettere un fallo da ultimo uomo è sempre molto alto. L’Atalanta ha calciatori veloci e abili nelle ripartenze come Moralez e D’Alessandro, da provare primo marcatore a quota 18.00 sempre su Eurobet. Il consiglio come al solito è aspettare – se si può – le formazioni ufficiali prima di giocare le scommesse sui marcatori.

Probabili formazioni
CAGLIARI: Colombi; Pisano, Ceppitelli, Rossettini, Avelar; Crisetig, Conti, Ekdal; Farias, Sau, Cossu.
ATALANTA: Sportiello; Zappacosta, Benalouane, Biava, Dramè; Estigarribia, Carmona, Cigarini, D’Alessandro; Moralez; Denis.

PROBABILE RISULTATO: 2-2
GOL (1.55, Eurobet)
OVER (1.72, Eurobet)
SAU MARCATORE (2.60, #)
ESPULSIONE SI (3.80, Eurobet)
D’ALESSANDRO PRIMO MARCATORE (18.00, Eurobet)
FIORENTINA – GENOA | domenica 14 ore 15:00

Generosità e intensità di gioco sono due caratteristiche tipiche delle squadre di Gasperini, e visto che questo allenatore ha fatto i migliori risultati col Genoa è di conseguenza una delle doti migliori di questa squadra. Il problema è che l’agonismo non basta se non è unito a una buona tecnica di base e a una ottima organizzazione di gioco, che ancora manca visto che come ogni anno il Genoa ha cambiato mezza squadra. E anzi è un miracolo che il presidente Preziosi a questo giro non abbia cambiato allenatore.

La Fiorentina ha giocato un ottimo precampionato, poi però si è infortunato per l’ennesima volta Giuseppe Rossi e nella prima partita di Serie A è arrivata subito una sconfitta. L’avversario era però la Roma – tra le favorite per la vittoria dello scudetto – e la Fiorentina ha fatto vedere di essere un’ottima squadra, anche nel secondo tempo quando il portiere avversario De Sanctis ha fatto parate difficili.

Rispetto alla partita di Roma torna Cuadrado, e a Firenze anche i pali della luce sanno quanto sia importante questo calciatore nel gioco offensivo di Montella. La bella notizia è che Pasqual è tornato in nazionale a fare cross precisi come ai bei tempi e potrebbe approfittarne Mario Gomez per sbloccarsi. Gomez fece l’anno scorso i suoi primi gol “italiani” proprio al Genoa, segnando una doppietta a Marassi.

Probabili formazioni
FIORENTINA: Neto; Tomovic, Rodriguez, Savic, Pasqual; Aquilani, Pizarro, Borja Valero; Cuadrado, Gomez, Ilicic.
GENOA: Perin; De Maio, Burdisso, Marchese; Edenilson, Rincon, Sturaro, Antonelli; Lestienne, Matri, Perotti.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1 (1.60, #)
MARIO GOMEZ MARCATORE (2.00, Eurobet)
INTER – SASSUOLO | domenica 14 ore 15:00

Antei e Ariaudo sono due difensori bravi e di prospettiva, ma nel Sassuolo di Di Francesco a volte hanno fatto brutte figure perché questa squadra è costruita per attaccare, ed è giusto così perché i calciatori più forti stanno proprio in attacco: Sansone, Berardi e Zaza. Gli ultimi due sono stati decisivi con l’under 21 e con la nazionale maggiore e arrivano a questa partita carichi e col morale alto. La difesa dell’Inter senza la guida di Vidic – squalificato – potrebbe tornare quella svagata dell’anno scorso, che spesso in casa subì gol anche da squadre non di primo livello.

L’Inter l’anno scorso giocò meglio in trasferta che in casa e il fatto che abbia giocato così male a Torino nella prima giornata è una preoccupazione non di poco conto. Poi magari stravince, ma la vittoria dell’Inter a quota 1.50 puzza un po’ di fregatura. Forse è meglio puntare sui gol, che nelle partite del Sassuolo – schierato con un 4-3-3 molto offensivo – dovrebbero arrivare abbondanti.

A chi cerca la quota alta in questa partita il veggente consiglia Dodò primo marcatore. La motivazione è quella data quando è stato consigliato per il fantacalcio: nelle squadre di Mazzarri gli esterni di centrocampo fanno spesso gol, ci sono riusciti l’anno scorso Jonathan e Nagatomo, figuriamoci Dodò.

Probabili formazioni
INTER: Handanovic; Ranocchia, Andreolli, Juan Jesus; Nagatomo, Medel, Kovacic, Hernanes, Dodò; Palacio; Icardi.
SASSUOLO: Consigli; Gazzola, Antei, Ariaudo, Peluso; Biondini, Magnanelli, Missiroli; Berardi, Zaza, Sansone.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
GOL (1.80, Eurobet)
OVER (1.70, Eurobet)
DODO’ PRIMO MARCATORE (23.00, Eurobet)