Norvegia-Italia e le altre partite del girone

NORVEGIA – ITALIA | martedì 9 ore 20:45

L’Italia ha vinto la prima partita giocata con Antonio Conte come commissario tecnico. La nazionale ha fatto due gol all’Olanda senza subirne, in una partita in cui è stata però favorita dal fatto di essere passata subito in vantaggio e dall’avere giocato in undici contro dieci per un tempo di gioco e mezzo. L’Italia ha però già fatto vedere le caratteristiche di gioco che vuole Conte: corsa e pressing prima di tutto. Per questo motivo in una partita tosta come questa in casa della Norvegia, la prima del girone di qualificazione a Euro 2016, Conte manderà in campo parecchi calciatori abili soprattutto nella corsa e generosi come lo era lui da calciatore. A centrocampo con Giaccherini al posto dello squalificato Marchisio ci sarà Florenzi nel ruolo che nella Juventus era di Vidal. Florenzi è un calciatore abilissimo negli inserimenti e lo schema di Conte – che è uguale a quello della Juventus – farà in modo che Florenzi avrà parecchie occasioni per fare gol come capitava a Vidal. Florenzi è abile nel tiro in porta e anche nelle acrobazie, per tutti questi motivi è da provare come marcatore o primo marcatore, anche se il consiglio è come sempre quello di aspettare la formazione ufficiale prima di giocarlo.

Tutto questo perché l’Italia il gol alla Norvegia dovrebbe farlo. La Norvegia ha le solite caratteristiche: forza fisica e solidità tattica, ma a livello di qualità dei singoli calciatori è ormai in caduta libera nell’ultimo decennio. Uno dei calciatori più forti tecnicamente è Elyounoussi, e già questo fa capire che il livello non è altissimo. L’attaccante titolare è King che gioca nella Serie B inglese (la Championship) e infatti il ranking Fifa vede la Norvegia al cinquantatreesimo posto. L’Italia non sarà fortissima, ma meglio della Norvegia sì e a livello di corsa finalmente dovrebbe essere alla pari degli avversari perché Conte non ha scelto mezze misure e ha deciso di proporre una formazione con calciatori che hanno voglia di correre e fame di vittorie: Darmian, De Sciglio, Florenzi, Giaccherini e gli stessi Immobile e Zaza che vogliono confermare quanto di buono fatto contro l’Olanda.

La vittoria dell’Italia è a quota 1.80 su Paddy Power che – oltre ad accreditare sul conto un rimborso (fino a un massimo di 50 euro) pari all’importo della prima scommessa effettuata, con una quota maggiore o uguale a 2.75, indipendentemente da come va a finire quella scommessa – assicura per questa partita il rimborso di tutte le scommesse singole perdenti su risultato esatto e primo marcatore se Immobile farà l’ultimo gol della partita.

Probabili formazioni
NORVEGIA: Nyland, Elabdellaoui, Nordtveit, Forren, Hogli, Moeller Daehli, Skjelbred, S. Johansen, Jenssen, T. Elyounoussi, King.
ITALIA: Buffon, Ranocchia, Bonucci, Astori, Darmian, Florenzi, De Rossi, Giaccherini, De Sciglio, Zaza, Immobile.

PROBABILE RISULTATO: 0-2
2 (1.80, Paddy Power)
FLORENZI PRIMO MARCATORE (17.00, #) / FLORENZI MARCATORE (7.00, #)
CROAZIA – MALTA | martedì 9 ore 20:45

Il commissario tecnico della Croazia, Kovac, è stato criticato in patria per l’eliminazione alla fase a gironi del Mondiale. La Croazia ha una squadra di alto livello e poteva in effetti puntare a qualcosa in più. Rispetto al Mondiale non ci sono più il portiere Pletikosa – meglio –, Eduardo e Vukojevic. Kovac darà spazio a Subasic in porta e Halilovic a centrocampo, Kovacic è confermato come trequartista e rispetto al Mondiali in cui non c’era per infortunio è tornato Strinic nel ruolo di terzino sinistro, calciatore che offre un buon rendimento. Kovac nell’ultima amichevole ha scelto Cipro come avversaria perché è una squadra simile a Malta, che pensa solo a difendere e a provare ogni tanto a fare gol in contropiede. Contro Cipro la Croazia ha vinto 2-0, e un risultato simile è molto probabile anche in questa partita.

Probabili formazioni
CROAZIA: Subasic, Srna, Corluka, Lovren, Strinic, Rakitic, Modric, Halilovic, Brozovic, Kovacic, Mandzukic.
MALTA: Hogg, R.Fenech, Agius, Caruana, Camilleri, Kristensen, P.Fenech, Brog, Failla, Schembri, Mifsud.

PROBABILE RISULTATO: 3-0
1/1 PARZIALE/FINALE (1.22, Paddy Power)
NO GOL (1.30, Paddy Power)

AZERBAIJAN – BULGARIA | martedì 9 ore 18:00

Nelle partite di qualificazione al Mondiale 2014, l’Azerbaijan ha fatto nove “under 2.5” su dieci partite, segnando appena sette gol. Nelle quattro amichevoli giocate nel 2014 ha fatto un solo gol, però contro la nazionale delle Filippine. La favorita per questa partita è la Bulgaria, che però dovrà fare a meno di parecchi calciatori: Mihaylov, Ivelin Popov, Ivanov, Minev e Gargorov. Tutte queste assenze potrebbero consigliare un atteggiamento tattico prudente al commissario tecnico Penev, e se a questo si aggiunge che il terreno di gioco della Bakcell Arena non sarà in buone condizioni, la scelta dell’under 2.5 sembra la migliore da fare, a quota 1.52 su # che offre un rimborso (fino a un massimo di 50 euro) pari al 50% dell’importo della prima scommessa effettuata, con una quota maggiore o uguale a 1.75, indipendentemente da come va a finire quella scommessa.

Probabili formazioni
AZERBAIJAN: K. Agaev, Shukurov, B. Gusseinov, Sadigov, Budak, Garaev, Abishov, Abdullaev, R. Aliev, Dzhavadov, Dadashov.
BULGARIA: Stoyanov; Hristov, I. Milanov, Bodurov, V. Minev, Manolev, Dyakov, G. Milanov, Nedelev, Gadzhev, Mizanski.

PROBABILE RISULTATO: 0-1
UNDER (1.52, #)