C’è il secondo turno di Coppa Italia

Coppa Italia

Nei primi turni di Coppa Italia ci sono spesso delle sorprese, e capita che squadre costruite per vincere con pesanti investimenti sul mercato steccano la prima partita ufficiale della stagione. Quando si cambia parecchio è difficile trovare subito i giusti equilibri, e così è meglio evitare di puntare sulla vittoria delle squadre che hanno rivoluzionato la propria rosa di calciatori.

Si tratta di partite secche, in caso di pareggio nei 90′ regolamentari ci saranno i tempi supplementari ed eventualmente i calci di rigore.

Il Livorno che gioca alle 17 contro il Bassano ha cambiato allenatore scegliendo Gautieri e anche il modulo di gioco che adesso è il 4-3-3. Nell’ultima parte del campionato di Serie A chiuso con la retrocessione il Livorno ha fatto parecchi “over”, la squadra manterrà un atteggiamento offensivo e ha diverse soluzioni in attacco, come i tiri dalla distanza e i calci piazzati di Emerson e Siligardi. Questa dovrebbe essere la formazione titolare del Livorno: Mazzoni, Meola, Bernardini, Emerson, Lambrughi, Biagianti, Belingheri, Moscati, Siligardi, Galabinov, Surraco. L’over 2.5 a quota 1.65 è da provare. #.

Retrocesso dalla Serie A lo scorso anno come il Livorno, il Catania ha maggiori possibilità per provare subito la promozione. Ci sono nella formazione che giocherà contro il Sudtirol parecchi calciatori che potrebbero benissimo essere titolari in parecchie squadre di Serie A, come Rinaudo, Monzon, Almiron e Lodi senza dimenticare in attacco Rosina e Calaiò che a questi livelli fanno la differenza. Questa è la formazione che dovrebbe giocare contro il Sudtirol: Terracciano; Parisi, Gyomber, Rinaudo, Monzon; Almiron, Lodi, Martinho; Rosina, Calaiò, Marcelinho.

Passano gli anni, ma il Crotone pur dovendo rinunciare ai calciatori migliori riesce sempre a ricostruirsi e a mantenersi ad alti livelli. La squadra di Drago, al terzo anno da allenatore del Crotone, ha giocato bene nel precampionato ed è favorita contro la Casertana arrivata a sorpresa a giocare questo secondo turno di Coppa Italia.

Il Perugia ha vinto lo scorso campionato di Lega Pro, ha mantenuto l’ossatura della squadra e preso sul mercato ottimi innesti tra i quali Del Prete, Taddei, Giacomazzi, Verre, Crescenzi e Falcinelli. I quattromila abbonamenti confermano che c’è grande entusiasmo intorno alla squadra e la partita contro la Feralpisalò è un’occasione per farlo crescere ancora, con una bella vittoria.

Il Bari l’anno scorso ha fallito per poco la promozione in Serie A, ma poco male perché c’è una nuova società e i tifosi hanno ritrovato entusiasmo e lo stadio San Nicola non è più deserto come accadeva negli anni passati. Un fattore da tenere in considerazione, e la scelta come allenatore di Mangia oltre agli acquisti in sede di calciomercato fanno capire che c’è tanta voglia di emergere.

Voglia di riscatto in casa Bologna dopo i disastri della scorsa stagione. C’è parecchio lavoro da fare ma a leggere la formazione titolare (Coppola, Garics, Radakovic, Ferrari, Morleo, Zuculini, Matuzalem, Laribi, Troianiello, Cacia, Giannone) si capisce che c’è la giusta esperienza per qualificarsi contro l’Aquila che ha superato nello scorso turno solo ai tempi supplementari l’AltoVicentino, squadra di Serie D.

I pronostici:
Livorno – Bassano OVER (1.65, #)
Catania – Sudtirol 1 (1.27, #)
Crotone – Casertana 1 (1.52, #)
Perugia – Feralpisalò 1 (1.42, #)
Bari – Savona 1 (1.23, #)
Bologna – L’Aquila 1 (1.23, #)