Manchester United, per Van Gaal c’è parecchio lavoro

Premier League
MANCHESTER UNITED – SWANSEA | sabato 16 ore 13:45

Il nuovo allenatore del Manchester United è Van Gaal, fino a luglio allenatore dell’Olanda che al Mondiale è arrivata terza. Van Gaal ha un vantaggio: fare peggio del predecessore Moyes sarà difficile. A Manchester ancora rimpiangono Ferguson, ma con il nuovo allenatore c’è da essere ottimisti. Van Gaal è un grande conoscitore di calcio, l’unico difetto è quello di essere a volte troppo integralista nelle sue scelte. Proprio nell’ultimo Mondiale ha però fatto capire di essere un po’ cambiato rispetto al passato, modificando la tattica in funzione degli avversari e dei calciatori a disposizione. Infortunato Strootman, ha abbandonato il 4-3-3 per un più coperto 3-5-2 e alla fine ha avuto ragione. Il Manchester United al momento non sembra in grado di vincere il campionato, ma nel corso di agosto potrebbero arrivare delle sorprese dal calciomercato e poi molto dipenderà dalle condizioni fisiche di Van Persie che già dovrebbe saltare questa prima partita. Un brutto segnale.

L’avversaria nel primo turno di campionato non sarà di quelle scarse. Lo Swansea ha perso nel corso del calciomercato Ben Davies, Michel Vorm (portiere titolare) e Michu (uno dei migliori degli ultimi due anni) ma per il momento ha tenuto il suo capocannoniere dell’ultimo campionato Bony, uno talmente forte da rubare il posto da titolare a Drogba nella Costa d’Avorio nell’ultimo Mondiale. Il ritorno di Sigurdsson – che proprio allo Swansea ha giocato la sua migliore stagione in carriera – e l’aggiunta di Gomis e del nazionale dell’Ecuador Montero in attacco fanno ben sperare, la difesa resta solida, c’è però il punto interrogativo del portiere. Fabianski non sembra in grado di sostituire degnamente Vorm, e non avere un portiere forte costa parecchie posizioni in classifica.

In questa prima partita lo Swansea ha il vantaggio di fare un gioco simile da parecchi anni, mentre i calciatori del Manchester United dovranno ora rispettare i dettami di Van Gaal dopo un anno di cambiamenti e non sarà facile, almeno inizialmente.

Il Manchester United – che ha ceduto Evra e Vidic – ha parecchi calciatori in precarie condizioni fisiche e Luke Shaw, nuovo arrivato per la fascia sinistra, si è infortunato e resterà fuori un mese. Van Gaal ama lavorare coi giovani, ma la difesa con Jones, Smalling e Evans mette un po’ paura (ai tifosi del Manchester, non agli avversari) e servirebbe un nuovo centrale d’esperienza. L’allenatore olandese ha parecchio lavoro da fare, non sarà facile iniziare con una vittoria visti i problemi dell’anno passato e i cambiamenti in corso, per questo motivo il pareggio a quota 4.90 su # – che accredita sul conto un rimborso (fino a un massimo di 50 euro) pari all’importo della prima scommessa effettuata, con una quota maggiore o uguale a 2.75, indipendentemente da come va a finire la scommessa – è da provare.

Probabili formazioni
MANCHESTER UNITED: De Gea, Jones, Smalling, Blackett, Young, Herrera, Fletcher, Reece James, Mata, Rooney, Hernandez.
SWANSEA: Fabianski, Taylor, Amat, Williams, Rangel, Cañas, Shelvey, Montero, Sigurdsson, Dyer, Bony.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
GOL (2.00, #)
X (4.90, #)
BONY MARCATORE (3.70, #)

STOKE CITY – ASTON VILLA | sabato 16 ore 16:00

C’è voluto un po’ di tempo, ma alla fine Mark Hughes è riuscito a cambiare lo stile di gioco dello Stoke City con ottimi risultati, certificati dal nono posto finale in Premier League nella stagione 2013/2014. Nell’era di Tony Pulis lo Stoke City faceva poco possesso palla e puntava tutto sull’abilità nei calci piazzati, la squadra era piena di calciatori alti e abili nel gioco aereo. L’anno scorso è iniziata una rivoluzione. Hughes ha preferito giocare con calciatori più tecnici e puntare di più sul possesso palla e alla fine ha avuto ragione. Lo Stoke ha un ottimo portiere – Begovic – e ha mantenuto anche Shawcross in squadra. Lo Stoke ha fatto ottimi acquisti sul mercato. C’è Bojan Krkic che ha l’ultima occasione per dimostrare di non essere una promessa non mantenuta del calcio mondiale, e c’è Diouf che nell’Hannover negli ultimi due anni ha fatto gol con grande regolarità. In più sono arrivati Phil Bardsley e Steve Sidwell, due calciatori rodati che in Premier League assicurano un buon rendimento.

C’è da essere meno ottimisti in casa Aston Villa. Aly Cissokho, Joe Cole, Kieran Richardson e Philippe Senderos non possono essere considerati dei “rinforzi”, negli ultimi anni hanno fatto male ed è difficile pensare in un loro riscatto in una squadra che ha fatto pessimi risultati con la gestione Lambert. Non avere il capocannoniere Benteke nella prima parte del campionato (starà fuori almeno fino a ottobre) non aiuta, e nella prima partita contro lo Stoke – che nel suo stadio, il Britannia Stadium, ha tradizionalmente un ottimo rendimento – la sconfitta appare molto probabile.

La vittoria dello Stoke City è a quota 1.90 su # che offre un rimborso (fino a un massimo di 50 euro) pari al 50% dell’importo della prima scommessa effettuata, con una quota maggiore o uguale a 1.75, indipendentemente da come va a finire quella scommessa.

Probabili formazioni
STOKE CITY: Begovic, Pieters, Wilson, Shawcross, Cameron, N’Zonzi, Whelan, Arnautovic, Bojan, Odemwingie, Diouf.
ASTON VILLA: Guzan, Richardson, Senderos, Vlaar, Hutton, Delph, Westwood, Ahmadi, N’Zogbia, Agbonlahor, Weimann.

PROBABILE RISULTATO: 2-0
1 (1.90, #)
WEST HAM – TOTTENHAM | sabato 16 ore 16:00

Il Tottenham ha cambiato allenatore in estate e ha scelto l’argentino Pochettino, che ha fatto molto bene lo scorso anno al Southampton. Un allenatore argentino è forse quello che ci voleva per Lamela. L’ex romanista l’anno scorso ha giocato pochissimo, ora è invece titolare fisso nelle intenzioni di Pochettino e l’ottimo precampionato di Lamela e anche della squadra fanno ben sperare per la prima partita contro il West Ham, squadra allenata da Allardyce che come al solito pensa solo a difendere e ad affidarsi ai lanci lunghi per l’attaccante centrale che è sempre uno molto alto. Il titolare sarebbe Andy Carroll che tanto per cambiare è già infortunato e così ci sarà Carlton Cole che la differenza la fa in Championship, non in Premier. Salterà la prima partita anche il nuovo acquisto Enner Valencia, capocannoniere dell’Ecuador nell’ultimo Mondiale. La maggiore qualità del Tottenham spinge a puntare sulla doppia chance esterna.

Probabili formazioni
WEST HAM: Adrián, Cresswell, Tomkins, Reid, O’Brien, Noble, Poyet, Downing, Nolan, Zárate, C. Cole.
TOTTENHAM: Lloris, Davies, Dier, Kaboul, Naughton, Sandro, Holtby, Lennon, Lamela, Eriksen, Soldado.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
X2 (1.25, #)
ARSENAL – CRYSTAL PALACE | sabato 16 ore 18:30

L’Arsenal l’anno scorso giocò un ottimo girone di andata, poi a causa dei parecchi infortuni – su tutti quello di Ramsey – non riuscì a lottare per la vittoria del campionato fino in fondo. La stagione si è però conclusa con la vittoria dell’Fa Cup ed è iniziata nel migliore dei modi con il 3-0 al Manchester City nella Community Shield che sarebbe la Supercoppa d’Inghilterra. Gli arrivi di Chambers, Debuchy e Alexis Sanchez aumentano il potenziale di questa squadra e se Ramsey e Wilshere saranno finalmente lasciati in pace dagli infortuni l’Arsenal potrà lottare per il titolo fino alla fine. Nel frattempo la vittoria nella prima partita contro il Crystal Palace appare scontata, anche perché Wenger ha dovuto anticipare i tempi della preparazione fisica, come al solito. C’è da passare il turno preliminare di Champions League e per questo anche sul piano fisico i calciatori dell’Arsenal – che sono molto più forti tecnicamente di quelli del Crystal Palace – dovrebbero essere avvantaggiati.

La vittoria dell’Arsenal è a quota 1.25 su #&bid=8762″ target=”_blank” >Betfair offre ai nuovi registrati un bonus pari al 50% (fino a un massimo di 80€) dell’importo della prima scommessa effettuata, con una quota maggiore o uguale a 2.00, indipendentemente da come va a finire quella scommessa.

Probabili formazioni
ARSENAL: Szczesny, Gibbs, Koscielny, Chambers, Debuchy, Wilshere, Arteta, Ramsey, Cazorla, Giroud, Sánchez.
CRYSTAL PALACE: Speroni, Ward, Delaney, Hangeland, Mariappa, Bolasie, Jedinak, Ledley, Puncheon, Chamakh, Campbell.

PROBABILE RISULTATO: 2-0
1 (1.25, #&bid=8762″ target=”_blank” >Betfair)
GIROUD MARCATORE (1.85, #)