Oggi c’è un altro Mondiale, quello di Formula Uno

Formula 1

1. Rosberg vincerà il Gran Premio d’Austria?

Massa (Williams) si trova casualmente in pole position, perché di questi tempi per non vedere una Mercedes al primo posto nelle prove ufficiali deve succedere un casino, e ieri c’è stato un mezzo casino. Nel Q3 Hamilton stava per segnare il giro più veloce, ma è uscito fuori pista (errore di guida o guasto meccanico non si è ancora capito) e così con le bandiere gialle nemmeno Rosberg ha potuto migliorare il suo giro. Ne ha approfittato Massa che è in pole position e qui al veggente siamo felici per Felipe che dopo il brutto incidente dell’ultimo Gp correva il rischio di non correre in Austria. Sarebbe una bella storia vedere Massa vincere, ma è poco probabile. Nelle prove del venerdì il ritmo gara delle Mercedes era non di poco superiore a tutte le altre monoposto e visto che Hamilton partirà nono, a Rosberg (partirà dalla terza posizione, che forse sulla griglia è pure meglio che partire dalla seconda) basterà fare una buona partenza per essere sicuro di vincere il Gran Premio, a meno di problemi meccanici. Rosberg vincente Gran Premio è a quota 1.90 su # che accredita ai nuovi utenti che si registrano al sito un bonus di benvenuto del 200% del primo deposito fino a 30€.

2. Hamilton segnerà il giro più veloce?

Hamilton partirà dal nono posto, ma in massimo dieci giri potrebbe ritrovarsi già tra i primi quattro. In ogni caso Hamilton dovrà fare una strategia aggressiva e dovrà – appena avrà pista libera – provare a fare giri record in serie per sperare di contendere il primo posto a Rosberg, anche se sarà molto difficile. Rosberg da parte sua se non avrà problemi nei primi giri e riuscirà ad andare al primo posto, potrà poi amministrare il vantaggio senza strafare. L’unico problema per Rosberg in questo momento sarebbe un guaio meccanico. Il giro più veloce di Hamilton è a quota 2.50 su #.

3. I testa a testa

La multipla sui “testa a testa” è motivata principalmente dalle prestazioni del weekend e dalle posizioni in griglia di partenza.

Anche questa settimana Ricciardo ha fatto piangere Vettel, siamo a un punteggio tennistico in qualifica: 6-2 col pilota campione del Mondo della Red Bull che ha perso il primo set contro il compagno di scuderia. Ricciardo parte al quinto posto, Vettel al dodicesimo, difficile immaginare una rimonta e così Ricciardo arriva prima di Vettel a quota 1.44.

Un altro pilota che come Ricciardo sta impressionando è Kvyat. Nel testa a testa è messo insieme a Grosjean e anche qui per quanto visto finora nel weekend e per la distanza tra i due nella griglia di partenza (Kvyat è settimo, Grosjean quindicesimo) è scontato pronosticare “2” nel testa a testa a quota 1.30.

Per il resto ci sono delle quote un po’ a trabocchetto. In queste corse a volte basta un minimo errore per perdere posizioni, e se le quote tra due piloti che hanno fatto registrare più o meno gli stessi tempi nel corso del weekend superano il raddoppio (2.00) si può provare la sorpresa sperando in qualche evento anche fortuito. Esempi? Bottas su Massa (2.10) e Button su Magnussen (2.10).

• D. Ricciardo – S. Vettel 1 (1.44)
• R. Grosjean – D. Kvyat 2 (1.30)
• J. Button – K. Magnussen 1 (2.10)
• V. Bottas – F. Massa 1 (2.10)
Quota totale 8.25, #