Bosnia, la prima partita è contro l’Argentina

brasil2014

ARGENTINA – BOSNIA | lunedì ore 00:00

Argentina e Bosnia hanno già giocato contro recentemente in un’amichevole, e l’Argentina ha vinto 2-0 pur senza Messi (doppietta di Aguero). Con Messi in campo probabilmente per l’Argentina sarà ancora più facile vincere, così come sarà facile vincere il girone. L’Argentina ha avuto un sorteggio fortunato, la partita più difficile sarà probabilmente questa contro la Bosnia – che pure non è il Brasile – poi arriveranno Iran e Nigeria. Sono avversari deboli, l’Argentina ha qualche problema in difesa ma con calciatori come Di Maria, Aguero, Messi e Higuain vincere le partite contro queste squadre dovrebbe essere facile. Vincere il Mondiale è un altro discorso, come non è scontato finire questa partita senza subire gol.

Punti di forza e limiti dell’Argentina
L’Argentina è la nazionale che ha nel complesso gli attaccanti migliori nel Mondiale: Lavezzi, Palacio, Messi, Aguero e Higuain. Il problema è che a calcio non si gioca con cinque attaccanti, e anzi già schierarne tre è un grosso rischio, se la squadra non ha i giusti equilibri. L’allenatore Sabella ha l’imbarazzo della scelta in attacco – basti pensare che Tevez è rimasto a casa – ma questo imbarazzo non ce l’ha in difesa e a centrocampo.

Il portiere titolare è Romero che dà poche sicurezze. Il Monaco lo aveva preso dalla Sampdoria ma poi non lo ha fatto nemmeno giocare titolare, e qualche motivo ci sarà. Cambiare portiere no? Il problema è che il secondo è Andujar, retrocesso con il Catania dalla Serie A alla Serie B. In difesa c’è Garay che ha giocato bene nel Benfica, e per il resto ci sono Fernandez e Demichelis che sono calciatori di buon livello, ma non certo dei campioni. Se a destra c’è il forte Zabaleta, a sinistra c’è Rojo, che non è sugli stessi livelli. C’è poi la grave assenza di un regista, un centrocampista centrale che sappia fare girare il pallone, uno come Pirlo per intenderci. Perché puoi anche avere tre grandi attaccanti, ma bisogna servirgli il pallone, e l’idea di dare palla a Messi può funzionare fino a un certo punto, e soltanto se Messi torna sui livelli delle scorse stagioni e non di quest’ultima (forse la sua peggiore di sempre).

In questa prima partita Sabella potrebbe inizialmente non schierare il tridente per via delle precarie condizioni fisiche di Higuain, e giocare col 3-5-2 tattica con cui vinse l’amichevole contro la Bosnia l’anno scorso.

Chi c’è nella Bosnia ed Erzegovina
La formazione tipo della Bosnia ed Erzegovina è forte, ma sono undici contati. Basta qualche infortunio o una squalifica per rendere la nazionale più debole. Alla lunga questo fatto peserà in negativo, ma contro l’Argentina non ci sono problemi di formazione.

Quali sono questi calciatori forti? Il portiere Begovic, il difensore Spahic, l’esterno Lulic, i centrocampisti Pjanic, Salihovic e Misimovic, gli attaccanti Dzeko e Ibisevic. Pjanic e Salihovic poi sanno calciare benissimo le punizioni, e in competizioni come questa i calci piazzati fanno spesso la differenza, e potrebbe servire anche in questa partita contro l’Argentina, visto che Romero non è il massimo della sicurezza.

I pronostici
L’Argentina è favorita e dovrebbe vincere la partita, la quota per il segno “1” è 1.44 su # che accredita sul conto un bonus di benvenuto del 200% del primo deposito fino a 30€. La Bosnia ha però un potenziale offensivo niente male, un grande attaccante come Dzeko, e due ottimi tiratori dalla distanza come Salihovic e Pjanic. Questa contro l’Argentina sarà la prima partita in assoluto della Bosnia ed Erzegovina a un Mondiale di calcio, i giocatori sanno di entrare nella storia della loro nazione e daranno il massimo. La Bosnia ed Erzegovina un gol può farlo, e il “gol” (entrambe le squadre segnano) è proposto a una quota alta (1.95) da #&bid=8762″ target=”_blank” >Betfair che offre ai nuovi registrati 10€ al termine della procedura di invio dei documenti più un bonus pari all’importo della prima scommessa effettuata (vincente o perdente che sia, fino a un massimo di 80€). In alternativa parecchio probabile è anche l’over 2.5 (almeno tre gol nel corso della partita) a quota 1.80 sempre su #&bid=8762″ target=”_blank” >Betfair.

Le promozioni dei bookmakers
# rimborserà tutte le scommesse singole perdenti su primo marcatore, risultato esatto e parziale primo tempo/finale se ci saranno più di 4 gol.

# propone il rimborso delle scommesse perdenti sullo “scorecast” (primo marcatore più risultato esatto e marcatore più risultato esatto) e sul “margine vittoria” se un calciatore farà una tripletta nel corso della partita.

I pronostici sui marcatori della partita
Difficile scegliere un calciatore diverso da Messi per quanto riguarda il primo marcatore, come marcatore nel corso della partita c’è la tentazione Pjanic, offerto a una quota alta (7.00 su #), che potrebbe fare gol anche su calcio di punizione o con un tiro dalla lunga distanza.

Probabili formazioni
ARGENTINA: Romero, Zabaleta, Campagnaro, Federico Fernandez, Garay, Rojo; Mascherano, Maxi Rodriguez e Di María; Messi, Agüero.
BOSNIA: Begovic, Mujzda, Spahic, Bicakcic, Salihovic, Pjanic, Besic, Harjovic, Misimovic, Lulic, Dzeko.

PROBABILE RISULTATO: 3-1
1 (1.44, #)
OVER (1.80, #&bid=8762″ target=”_blank” >Betfair)
GOL (1.95, #&bid=8762″ target=”_blank” >Betfair)
PJANIC MARCATORE (7.00, #)