L’Atalanta ha vinto le ultime quattro partite

Serie A

Serie A

ATALANTA – LIVORNO | mercoledì ore 20:45

All’Atalanta in questo momento va tutto benissimo, ha vinto le ultime quattro partite in campionato, cosa che non capitava in Serie A dal dal dicembre del 1995. L’Atalanta in questo momento ha grande convinzione nei propri mezzi, Cigarini e Bonaventura stanno giocando benissimo e meriterebbero anche l’attenzione di Prandelli. Per questa partita contro il Livorno anche i precedenti sono positivi: l’Atalanta ha vinto nove delle undici partite in casa contro il Livorno in Serie A, incluse le ultime sette, e ha fatto 11 gol nelle ultime tre partite. Il rendimento dell’Atalanta in casa è stato ottimo fin dall’inizio della stagione, e in particolare nel 2014, visto che ha vinto cinque delle ultime sei partite interne di campionato.

Rispetto all’Atalanta però il Livorno avrà in più la motivazione di dovere fare assolutamente punti per la classifica al momento parecchio deficitaria, e col rischio retrocessione sempre più concreto. Un gol subito sembra vada messo in conto, il Livorno ha una difesa scarsa e i numeri sono impietosi, ha subito sempre almeno un gol nelle ultime 18 partite di campionato e hanno perso 10 delle 14 partite giocate in trasferta, incluse le due più recenti.

Atalanta leggermente favorita, anche se la quota è forse un po’ troppo bassa se si considera che l’Atalanta è salva e invece il Livorno ha maggiore bisogno di fare punti. Dovrebbe essere una partita con gol, e uno in questo momento della stagione è molto probabile che lo faccia ancora Bonaventura, che ha fatto tre degli ultimi quattro gol in campionato dell’Atalanta. Bonaventura marcatore è a quota 3.20 su Snai che offre ai nuovi registrati un bonus di 15€ subito + un rimborso massimo di 50€ sulla prima scommessa.

Probabili formazioni:
ATALANTA: Consigli, Nica, Stendardo, Yepes, Del Grosso, Estigarribia, Carmona, Cigarini, Bonaventura, Brienza, Denis.
LIVORNO: Bardi, Valentini, Rinaudo, Ceccherini, Mbaye, Benassi, Biagianti, Greco, Castellini, Emeghara, Paulinho.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
1X (1.16, William Hill)
GOL (1.83, Snai)
BONAVENTURA MARCATORE (3.20, Snai)

CAGLIARI – VERONA | mercoledì ore 20:45

Cagliari e Verona sono due squadre che hanno voglia prima di tutto di fare almeno un gol durante questa partita. Il Cagliari – che ha vinto una sola delle ultime sette partite di campionato, perdendone quattro in questo parziale (incluse le ultime due) – viene da due giornate di Serie A senza fare gol. Finora in questa stagione il Cagliari non è mai rimasto a secco di gol per tre partite consecutive, e questo è un motivo per credere nel possibile gol del Cagliari anche perché la difesa avversaria sta prendendo una batosta dietro l’altra, tipo domenica quando a Marassi ha subito cinque gol dalla Sampdoria.

Il Verona ha perso le ultime tre partite di campionato e nelle ultime quattro non è mai riuscito a fare gol. Prima di questo periodo negativo non era mai successo che il Verona non trovasse il gol per così tanto tempo, e nelle ultime partite – inclusa quella contro la Sampdoria – ha comunque attacco e sfiorato più volte il gol. Il Verona ha parecchi problemi in difesa ma da un punto di vista offensivo è ancora vivo e le quattro partite di fila senza fare gol sembrano solo un caso. Per tutti questi motivi il “gol” sembra altamente probabile. Il Verona deve reagire dopo le critiche pesanti dei tifosi, ma è il Cagliari ad avere maggiore bisogno di punti, servono per la salvezza perché la classifica è diventata preoccupante dopo la sconfitta contro una diretta avversaria come il Bologna.

Probabili formazioni:
CAGLIARI: Avramov, Pisano, Rossettini, Astori, Avelar, Ekdal, Cossu, Vecino, Ibraimi, Sau, Ibarbo.
VERONA: Rafael, Pillud, Marques, Maietta, Agostini, Sala, Cirigliano, Hallfredsson, Iturbe, Toni, Marquinho.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1X (1.25, William Hill)
GOL (1.78, Snai)
OVER (2.07, Snai)
CATANIA – NAPOLI | mercoledì ore 20:45

Il calcio è strano. Il Napoli ha vinto senza meritare e giocando piuttosto male contro Roma e Torino, poi però ha fatto due grandi partite contro il Porto in Europa League e nel primo tempo contro la Fiorentina e ha perso. Un’altra stranezza è che il Napoli nonostante stia giocando come al solito all’attacco e rischiando parecchio in fase difensiva, sia a quota sei “under” e tre “no gol” consecutivi in campionato.

In questa partita di Catania ci sono dei motivi per pensare ad un nuovo “under”. Il primo è che il Napoli nonostante stia creando sempre parecchie occasioni da gol in questo momento è poco lucido in zona gol, e in questa partita non ci sarà Mertens e probabilmente Higuain partirà dalla panchina. Il Catania in attacco è messo peggio, è la squadra che ha fatto meno gol in Serie A finora e sarà priva di Bergessio squalificato e Castro infortunato.

Molto probabilmente il Catania contro il Napoli proverà a fare la stessa partita giocata contro la Juventus, basata tutta sulla cattiveria agonistica. Per questo motivo è molto probabile che il Catania avrà un numero maggiore di cartellini gialli nel corso della partita.

Nel Napoli Benitez farà parecchio turn over ma il post assicurato in campo lo avrà Hamsik, che non fa un gol proprio dalla partita di andata contro il Catania. Il centrocampista slovacco non è riuscito a ritrovare – dopo l’infortunio che lo ha tenuto fuori un po’ di tempo – l’ottimo stato di forma delle prime partite del campionato, ma questa lunga serie senza gol è dovuta anche alla sfortuna perché Hamsik nel corso delle ultime partite le occasioni per fare gol le ha spesso avute. Stasera contro la disastrosa difesa del Catania, e senza Higuain davanti a sé, un gol potrebbe segnarlo e la quota è 3.00 su Snai che offre ai nuovi registrati un bonus di 15€ subito + un rimborso massimo di 50€ sulla prima scommessa.

Probabili formazioni:
CATANIA: Andujar, Bellusci, Gyomber, Rolin, Peruzzi, Izco, Lodi, Rinaudo, Monzon, Keko, Barrientos.
NAPOLI: Reina, Henrique, Fernandez, Albiol, Reveillere, Inler, Jorginho, Callejon, Hamsik, Insigne, Pandev.

PROBABILE RISULTATO: 0-2
X2 (1.15, William Hill)
UNDER 3.5 (1.33, William Hill)
1 (1X2 CARTELLINI GIALLI) (1.83, Eurobet)
HAMSIK MARCATORE (3.00, Snai)
CHIEVO – BOLOGNA | mercoledì ore 20:45

Se in Bologna-Cagliari c’erano pochi motivi per pensare ad una partita da “over”, ancora di meno ce ne sono per Chievo-Bologna. Nella partita dello stadio Bentegodi ci saranno infatti di fronte il secondo e il terzo peggior attacco di questo campionato: 23 i gol fatti finora dal Chievo, 24 dal Bologna.

Del Bologna il veggente ha già scritto prima della partita contro il Cagliari, e nonostante la vittoria e la buona prova del generoso Christodoulopoulos cambia poco: la cessione di Diamanti ha pesato parecchio in negativo, la squadra di Ballardini da quando è partito il suo calciatore di maggiore talento nella fase offensiva fa enorme fatica a segnare, due soli gol nelle ultime sei giornate di campionato, tutti e due su rigore.

Il Chievo è una squadra che negli ultimi anni ha sempre giocato allo stesso modo, pensando prima di tutto a difendere. Prima della sconfitta contro la Roma, il Chievo era riuscito a vincere due partite importanti grazie ad una buona fase difensiva e ai gol di Paloschi che ha fatto gli ultimi tre gol della squadra. Se Dainelli e Cesar non faranno gli errori commessi contro la Roma – tipo passare il pallone agli attaccanti avversari con disipegni errati – il Chievo ha buone possibilità di fare risultato.

Probabili formazioni:
CHIEVO: Agazzi, Frey, Dainelli, Cesar, Rubin, Radovanovic, Rigoni, Guarente, Hetemaj, Obinna, Paloschi.
BOLOGNA: Curci, Antonsson, Natali, Cherubin, Garics, Perez, Khrin, Christodoulopoulos, Bianchi, Acquafresca.

PROBABILE RISULTATO: 0-0
1X (1.22, #&bid=8621″ target=”_blank” >Betfair)
UNDER (1.44, William Hill)