Napoli-Fiorentina, Catania-Juve e Lazio-Milan

Serie A

Serie A

NAPOLI – FIORENTINA | domenica ore 18:30

Napoli e Fiorentina hanno giocato giovedì in Europa League e sono state tutte e due eliminate. Il Napoli contro il Porto ha giocato un partitone e non avrebbe meritato l’eliminazione, però ha confermato i problemi a livello difensivo che hanno spesso convinto il veggente a puntare “gol” (entrambe le squadre segnano), soprattutto nelle partite contro squadre forti in attacco, anche in contropiede.

La Fiorentina è forte in attacco, ma non in contropiede. Il gioco della squadra di Montella si basa sul possesso palla, la squadra viola non ha le caratteristiche giuste per mettere in difficoltà il Napoli. Per la Fiorentina poi perdere in casa contro la Juventus giovedì è stata una mazzata, anche sul piano psicologico la squadra potrebbe risentirne. Anche perché questo periodo è il peggiore nella stagione della Fiorentina, che contro il Chievo nello scorso turno ha ritrovato la vittoria ma dopo quattro partite di campionato senza vincere (un pareggio e tre sconfitte). Inoltre la Fiorentina ha subito gol in tutte le ultime cinque partite di Serie A, e anche nelle quattro partite giocate recentemente in Europa League contro Esbjerg e Juventus. La Fiorentina in trasferta ha fatto un solo punto nelle ultime tre partite e per tutti questi motivi il Napoli è favorito.

La vittoria del Napoli è a quota 1.80 su #&bid=8621″ target=”_blank” >Betfair che solo per questa settimana dà ai nuovi utenti che si registrano al sito un bonus complessivo di 60 euro.

Probabili formazioni:
NAPOLI: Reina, Reveillere, Fernandez, Albiol, Ghoulam, Inler, Jorginho, Callejon, Hamsik, Mertens, Higuain.
FIORENTINA: Neto, Tomovic, Gonzalo Rodriguez, Savic, Cuadrado, Borja Valero, Ambrosini, Aquilani, Pasqual, Ilicic, Gomez.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1 (1.80, #&bid=8621″ target=”_blank” >Betfair)
GOL (1.75, #&bid=8621″ target=”_blank” >Betfair)

CATANIA – JUVENTUS | domenica ore 20:45

Questa di Catania sarà una partita difficile per la Juventus, perché arriva pochi giorni dopo il trionfo di Firenze negli ottavi di finale di ritorno di Europa League in cui Conte ha fatto giocare tutti i titolari. E con il primo posto consolidato e un vantaggio considerevole sulla Roma seconda in classifica, trovare le giuste motivazioni contro il Catania sarà difficile. Uno dei segreti di Antonio Conte è però proprio questo, riuscire a dare motivazioni alla Juventus in tutte le partite. La sensazione è che anche a Catania la Juventus riuscirà a vincere perché troppo è il divario tecnico tra le due formazioni, e la squadra di casa ha parecchi problemi che potrebbero deprimerla alla prima difficoltà.

La Juventus ha vinto le ultime due partite contro Genoa e Fiorentina con un solo gol di scarto, probabile che accada ancora contro il Catania che in casa proverà a giocare con la massima intensità soprattutto nel primo tempo. Questo potrebbe creare problemi inizialmente alla Juventus che alla lunga è destinata a vincere e a fare valere i 55 punti di differenza che ci sono attualmente in classifica tra le due squadre.

Il Catania ha fatto un solo punto nelle ultime quattro giornate di Serie A, con due gol segnati, mentre la Juventus è imbattuta da 20 giornate e non ha subito gol nelle ultime quattro partite.

Probabili formazioni:
CATANIA: Andujar, Peruzzi, Rolin, Bellusci, Biraghi, Izco, Lodi, Rinaudo, Keko, Barrientos, Bergessio.
JUVENTUS: Storari, Caceres, Bonucci, Chiellini, Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Padoin, Asamoah, Osvaldo, Tevez.

PROBABILE RISULTATO: 0-1
2 (1.44, #&bid=8621″ target=”_blank” >Betfair)
X CON HANDICAP (3.50, William Hill)
LAZIO – MILAN | domenica ore 20:45

Una stagione negativa per il Milan, che rischia di diventare ancora peggiore perché già la fiducia in Seedorf sembra essere venuta meno dopo poche partite. Il Milan ha perso tre partite consecutive, cosa che non era mai successa prima con Allegri, ma la squadra ha parecchi problemi che non dipendono solo dall’allenatore. Non tutti i calciatori sono scarsi, anzi, ma manca un vero leader e pare anche che lo spogliatoio non sia troppo unito. E poi c’è un problema tattico, visto che il 4-2-3-1 di Seedorf ha avuto finora come risultato gli stessi problemi difensivi dell’era Allegri con però meno gol segnati, nonostante il numero di tiri effettuati dagli attaccanti nel corso delle partite sia rimasto molto alto.

La Lazio con Reja ha trovato una buona continuità di rendimento e ha scoperto nel girone di ritorno di avere un giovane attaccante di grande prospettiva come Keita, che anche contro il Milan potrebbe fare bella figura, perché contro i difensori rossoneri è difficile non farlo. E in porta mancherà Abbiati, come più volte scritto Amelia nel corso degli ultimi anni non è mai stato all’altezza del collega quando è stato chiamato in causa, e proprio a Roma contro la Lazio lo scorso campionato fece un paio di errori.

Per tutti questi motivi la doppia chance interna è da preferire, ma il pronostico base di questa partita è il “gol” (entrambe le squadre segnano).

Probabili formazioni:
LAZIO: Berisha, Konko, Biava, Dias, Radu, Gonzalez, Ledesma, Biglia, Keita, Klose, Lulic.
MILAN: Amelia, De Sciglio, Rami, Mexes, Constant, De Jong, Muntari, Honda, Poli, Kakà, Balotelli.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
GOL (1.75, #&bid=8621″ target=”_blank” >Betfair)
1X (1.36, William Hill)