Libertadores, vittorie per Botafogo e Velez?

Coppa Libertadores

argentina

BOTAFOGO – INDEPENDIENTE DEL VALLE | mercoledì 02:00

Vincere potrebbe essere decisivo, pareggiare potrebbe servire a poco. Botafogo e Independiente del Valle, squadra dell’Ecuador, non possono fare tanti conti. La classifica è infatti cortissima: Botafogo, Independiente e San Lorenzo 4 punti, U.Espanola 3. Chiaro allora che questa partita, la quarta della fase della gironi, possa essere quella che – se vinta – potrebbe garantire un posto agli ottavi di finale. Sette giorni fa l’Independiente ha tirato un brutto scherzo ad un nervoso Botafogo (che intanto sta per ingaggiare l’attaccante Deivid dal Coritiba). Bolivar ha pareggiato l’iniziale vantaggio dell’Independiente, ma poi l’ex squadra di Seedorf ha perso “la brocca”: in due minuti espulsi lo stesso Bolivar e Edilson. E allora l’Independiente ha colto al balzo l’occasione passando allo scadere e conquistando tre punti che lo hanno rimesso in corsa. L’entusiasmo in Brasile per questa gara è tangibile, i tifosi del Botafogo sono pronti a riempire lo stadio (venduti 10mila biglietti in prevendita). Il problema di Hungaro, tecnico del Botafogo, è la formazione. Bolivar, centrale di difesa, è squalificato (giocherà Dankler al suo posto) alla pari del compagno Edilson. Lucas, acciaccato, avrebbe dovuto sostituire quest’ultimo. Se non recupera il tecnico dovrà “arrangiare” Junior Cesar in una posizione non sua. Questa dovrebbe essere la formazione del Botafogo: Jefferson, Junior Cesar, Dankler, Dória, Julio Cesar; Marcelo Mattos, Gabriel, Jorge Wagner, Lodeiro; Wallyson, Ferreyra. Non sarà una partita facile per il Botafogo e non è un caso che il tecnico ha detto di aspettarsi un grande aiuto da parte del pubblico. Brasiliani leggermente favoriti, dovranno sudare per avere la meglio. Gli ospiti potrebbero pagare cara l’inesperienza: hanno una rosa molto giovane così come il tecnico Repetto, 40 anni ma tanta voglia di stupire.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1 (1.38, Matchpoint)


VELEZ SARSFIELD – STRONGEST | domenica 22:15

Velez-Strongest mette in palio una buona fetta di qualificazione. Il girone 1 vede infatti al comando queste due squadre e l’Atletico Paranaense (squadra in cui “gioca” Adriano) con sei punti. Queste due squadre si sono affrontate, in terra boliviana, sette giorni fa. Lo Strongest ha vinto 2-0, forte del fatto che ha giocato in altura (a 3600 metri, La Paz) e che il Velez, caso forse più unico che raro, forse consapevole delle tante difficoltà atletiche che avrebbe trovato, forse con la testa un po’ rivolta al campionato, ha giocato con diverse seconde linee. In Argentina dovrebbe essere un’altra storia. Intendiamoci, lo Strongest non è l’ultima squadra arrivata. Gioca un buon calcio, ma inevitabilmente si fa forte del fattore climatico e in casa non sbaglia praticamente mai. In trasferta invece qualche calo lo accusa. Il Velez, che ha vinto fin qui l’unica partita giocata in casa (piegando l’Atletico per 2-0), avrebbe una grande chance per ipotecare la qualificazione, visto che poi sempre in casa affronterà l’U.de Deportes, desolatamente ultimo e senza chance di qualificazione. Il problema del Velez al momento si chiama Mauro Zarate: l’ex Lazio, il giocatore più in forma e più forte in rosa, è alle prese con una gastroenterite che lo ha debilitato. Il tecnico Turu Flores spera di recuperarlo, altrimenti spazio a Nanni al fianco dell’ex Genoa Pratto. L’impressione è che Zarate alla fine sarà in campo. Ad ogni modo giocherà la squadra titolare e questa volta lo Strongest dovrà faticare per uscire indenne dalla contesa.

PROBABILE RISULTATO: 1-0
1 (1.25, Matchpoint)



Altri pronostici:
ore 23.45 Club Nacional-Atl.Nacional GOL (1.85 Matchpoint)
ore 23.45 U. de Chile – Garcilaso GOL (2.05, Matchpoint)
ore 04.14 Santos Laguna – Anzoategui 1 (1.20, Matchpoint)