Il partitone è Milan-Juventus

Serie A

Serie A

VERONA – BOLOGNA | domenica ore 15:00

Quando gioca il Verona in casa c’è sempre da divertirsi, nelle ultime sei partite al “Bentegodi” ha sempre fatto “over”, subendo almeno due gol a partita nelle quattro più recenti. Anche contro il Bologna i segni “gol” e “over” sono molto probabili, l’unico dubbio riguarda l’assenza di Toni fermo per squalifica. Il suo senso del gol verrà a mancare ma contro il Bologna che ha due difensori molto forti nel gioco aereo e con caratteristiche fisiche simili a quelle di Toni come Antonsson e Natali forse Mandorlini potrà fare giocare a suo vantaggio l’assenza dell’attaccante titolare.

Il Verona da quando è partito Jorginho ha cambiato modo di giocare, punta soprattutto sulle ripartenze e sulla velocità dei suoi esterni di centrocampo e d’attacco (Romulo, Iturbe, Gomez, Jankovic, Martinho, Marquinho). In questa partita l’intenzione di Mandorlini è quella di giocare senza punti di riferimento in attacco, e quest’idea potrebbe avere successo contro la lenta difesa del Bologna.

La netta vittoria del Verona nella partita di andata (4-1) quando c’era ancora Diamanti al Bologna, e il solo punto conquistato nelle ultime quattro partite al Bentegodi, stadio in cui il Verona ha fatto benissimo nel corso del girone d’andata, fanno pensare alla vittoria del Verona a quota 1.95 su Unibet che offre ai nuovi registrati il rimborso completo della prima scommessa effettuata, se questa dovesse rivelarsi perdente (rimborso massimo: 25€).

Probabili formazioni:
VERONA: Rafael, Cacciatore, Marques, Moras, Albertazzi, Romulo, Donadel, Hallfredsson, Iturbe, Gomez, Jankovic.
BOLOGNA: Curci, Antonsson, Natali, Cherubin, Garics, Perez, Khrin, Christodoulopoulos, Morleo, Kone, Bianchi.

PROBABILE RISULTATO: 3-1
GOL (1.72, Unibet)
1 (1.95, Unibet)
OVER (1.95, William Hill)
2 (1X2 POSSESSO PALLA) (2.85, Eurobet)

LIVORNO – NAPOLI | domenica ore 18:30

Ci sono parecchie costanti da tenere in considerazione in questa partita tra Livorno e Napoli. La prima è che il Livorno non mantiene la sua porta inviolata dallo scorso 3 novembre e che il Napoli per questo motivo almeno un gol lo farà. Lo stesso Livorno ha fatto sei volte “over” nelle ultime sette partite, e anche questa partita contro il Napoli probabilmente finirà col segno “over” perché il Napoli fa gol con grande facilità ma ne subisce alla stesso tempo troppi e sul piano fisico in questo momento ha alcuni calciatori in debito di ossigeno per le troppe partite giocate tra Coppa Italia, campionato ed Europa League. Per questo motivo un gol il Livorno dovrebbe pure segnarlo, Di Carlo ha parecchi soluzioni in fase offensiva. I tiri dalla distanza di Emerson e Greco anche su calcio piazzato sono molto pericolosi, poi ci sono Emeghara e Paulinho con Belfodil pronto ad entrare nel secondo tempo, tre calciatori di buon livello che possono mettere in difficoltà una difesa raramente perfetta come quella del Napoli.

Ah, c’è un’altra costante. Il Livorno spesso prende più cartellini gialli degli avversari, è al secondo posto tra le squadre con più ammonizioni in Serie A, sono 73 contro le 50 del Napoli che è invece la terza meno sanzionata.

Probabili formazioni:
LIVORNO: Bardi, Mbaye, Coda, Rinaudo, Ceccherini, Mesbah, Benassi, Emerson, Greco, Emeghara, Paulinho.
NAPOLI: Reina, Maggio, Fernandez, Henrique, Ghoulam, Inler, Jorginho, Callejon, Hamsik, Mertens, Pandev.

PROBABILE RISULTATO: 1-2
2 (1.60, William Hill)
GOL (1.80, Unibet)
OVER (1.72, Unibet)
1 (1X2 CARTELLINI GIALLI) (1.75, Paddypower)
FIORENTINA – LAZIO | domenica ore 20:45

Mentre la Fiorentina giovedì in Europa League ha giocato in casa contro l’Esbjerg una partita dai ritmi molto bassi – vista anche la vittoria per 3-1 della partita di andata –, la Lazio ha giocato in trasferta in Bulgaria una partita ad alta intensità in cui ha dato tutto per provare a ribaltare la sconfitta dell’Olimpico contro il Ludogorets Razgrad, e per poco non c’è riuscita. Il 3-3 finale causato anche da due errori del rientrante Marchetti è costato l’eliminazione dall’Europa League. Sul piano fisico la Fiorentina potrebbe avere qualcosa in più in questa partita e nonostante la pesante assenza di Borja Valero la squadra di Montella ha un gioco più propositivo ed efficace in zona gol (in casa ha sempre segnato almeno una volta), altro motivo per cui l’1 si fa preferire nel pronostico.

Probabili formazioni:
FIORENTINA: Neto, Tomovic, G.Rodriguez, Savic, Pasqual, Mati Fernandez, Aquilani, Ambrosini, Cuadrado, Matri, Joaquin.
LAZIO: Marchetti, Biava, Novaretti, Radu, Cavanda, Ledesma, Biglia, Lulic, Mauri, Candreva, Klose.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1 (1.90, William Hill)
MILAN – JUVENTUS | domenica ore 20:45

Conte è un allenatore dalla mentalità vincente, ma in questo campionato in cui la sua Juventus sta battendo tutti i record anche un pareggio a San Siro contro il Milan andrebbe più che bene, a maggior ragione dopo il pareggio di ieri della Roma contro l’Inter.

La Juventus ha giocato seriamente il ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League contro il Trabzonspor, il Milan ha invece preparato nel corso della settimana questa partita e domenica scorsa ha giocato bene contro la Sampdoria pur senza Balotelli. Balotelli non ci sarà nemmeno stavolta, ma pure la Juventus tra Chiellini, Asamoah e Vidal ha assenze di non poco conto. E quella di Vidal sarà un’assenza importante non solo perché verrà a mancare il secondo migliore marcatore della squadra, ma anche un instancabile recuperatore di palloni in mezzo al campo, importante per questo pure in fase difensiva, basti pensare che la Juventus da quando Vidal è arrivato a Torino ha subito una media di 0.6 gol nelle 89 partite di campionato con il cileno in campo, e uno ad incontro senza di lui (12 partit).

La Juventus dal 2005-06 a oggi ha vinto una sola volta sul campo del Milan (2-1 nell’ottobre 2010) e il Milan ha fatto 13 punti nelle sei partite giocate in campionato dall’arrivo di Clarence Seedorf, che ha migliorato il rendimento della squadra grazie anche agli ottimi inserimenti di Rami in difesa e Taarabt sulla trequarti. Il Milan inoltre ha segnato in 12 delle ultime 13 partite di campionato e la Juventus nelle ultime settimane ha spesso subito gol, riuscendo a mantenere la porta inviolata contro il Torino dopo sei partite consecutive in cui Buffon aveva subito almeno un gol. Nelle ultime quattro trasferte di Serie A la Juventus ha sempre subito almeno un gol, ma allo stesso tempo la Juve fa almeno un gol da 38 partite di Serie A.

Paddypower rimborserà tutte le scommesse singole perdenti su primo marcatore e risultato esatto se la partita finirà in pareggio.

Probabili formazioni:
MILAN: Abbiati, De Sciglio, Rami, Bonera, Emanuelson, De Jong, Montolivo, Taarabt, Poli, Kakà, Pazzini.
JUVENTUS: Buffon, Barzagli, Bonucci, Caceres, Lichtsteiner, Pogba, Pirlo, Marchisio, Peluso, Tevez, Lllorente.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
X (3.25, William Hill)
GOL (1.60, William Hill)