C’è Catania-Lazio alle 12.30

Serie A

Serie A

CATANIA – LAZIO | domenica ore 12:30

Il bilancio dei risultati fatti dalla Lazio da quando è tornato Reja in panchina è positivo, e anche il pareggio nel derby contro la Roma è stato accolto con soddisfazione. La Lazio è ancora imbattuta da quanto è tornato in panchina Edy Reja, sei partite in cui ha alternato una vittoria ad un pareggio. Lo 0-0 contro la Roma è stato però positivo solo sul piano del risultato. La Lazio non è riuscita a fare tiri in porta, e nel secondo tempo ha completamente rinunciato alla fase offensiva. Contro il Catania servirà maggiore convinzione in attacco, non va però dimenticato che nel corso del mercato invernale è stato ceduto Hernanes e che la Lazio in tutto questo campionato ha avuto parecchi difficoltà in fase di impostazione del gioco. Vincere a Catania poi non è mai facile, nemmeno in questa stagione sciagurata in cui la squadra di Maran è ultima in classifica. Il Catania in casa ha perso solo tre partite su undici, e in casa ha mantenuto la porta inviolata in ben cinque occasioni.

In quattro delle ultime sei visite al Catania, la Lazio non è riuscita a segnare, mentre il Catania ha sempre fatto almeno un gol nelle ultime 10 partite di Serie A contro la Lazio. Il Catania è ultimo in classifica ma ha soli due punti di ritardo dalla quartultima e quindi dalla zona salvezza e vincere questa partita sarebbe fondamentale.

La doppia chance interna è a quota 1.60 su William Hill che offre ai nuovi registrati un bonus pari al 50% dell’importo della prima scommessa (fino a un massimo di 50€). In alternativa c’è l’under 2.5 a quota 1.60.

Probabili formazioni:
CATANIA: Andujar, Peruzzi, Bellusci, Spolli, Rolin, Izco, Lodi, Rinaudo, Barrientos, Bergessio, Castro.
LAZIO: Berisha, Biava, Dias, Radu, Konko, Ledesma, Biglia, Lulic, Candreva, Keita, Klose.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
UNDER (1.60, William Hill)
1X (1.60, William Hill)

ATALANTA – PARMA | domenica ore 15:00

Basta guardare il numero di gol fatti da German Denis per capire l’importanza che ha l’attaccante argentino nel rendimento dell’Atalanta, e basta guardare il numero di passaggi effettuati con successo e di assist dicisivi (6) fatti da Cigarini per capire come il centrocampista sia forse ancora più importante di Denis nel rendimento della squadra di Colantuono.

L’Atalanta ha perso parecchie partite in questa stagione, e ha sempre perso quando non c’è stato Cigarini in campo che ha saltato due partite per squalifica. L’Atalanta in casa ha perso solo due volte, una volta contro la Juventus, e una volta quando non c’era Cigarini, contro la Fiorentina.

Il rendimento in questa stagione dell’Atalanta è stato molto costante: vince in casa, perde fuori. Delle ultime sei partite giocate in campionato, le tre in casa l’Atalanta le ha vinte tutte, le tre in trasferta le ha perse tutte. Come i giornalisti amano scrivere in queste occasioni, l’Atalanta non conosce mezze misure. Senza Cigarini sarà più difficile fare gol e sarà più difficile vincere, contro una squadra – il Parma – che non perde in campionato da 11 partite (5 vittorie e 6 pareggi). In una trasferta così difficile il Parma sarebbe ben felice di portare via anche un punto, e visto che l’Atalanta è imbattuta a Bergamo nelle ultime otto occasioni in cui ha giocato contro il Parma e che l’Atalanta non pareggia in campionato da sette turni (ed è la seconda squadra con meno pareggi del campionato dopo l’Udinese), il pareggio a quota 2.90 è da provare.

Probabili formazioni:
ATALANTA: Consigli, Benalouane, Stendardo, Yepes, Del Grosso, Estigarribia, Baselli, Carmona, Bonaventura, Moralez, Denis.
PARMA: Mirante, Cassani, Paletta, Lucarelli, Biabiany, Marchionni, Gargano, Parolo, Gobbi, Amauri, Cassano.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
UNDER (1.61, William Hill)
X (2.90, William Hill)
CAGLIARI – LIVORNO | domenica ore 15:00

Partita molto importante per il Cagliari che ha un’ottima occasione per mettere al sicuro – o quasi – la salvezza e un altro anno in Serie A. Nelle ultime posizioni le squadre stanno procedendo a rilento e così il Cagliari pur senza strafare si ritrova comunque con sette punti di vantaggio sulla terzultima, che è appunto il Livorno. Considerato che Chievo e Sassuolo giocano contro Juventus e Napoli e difficilmente faranno punti, il Cagliari vincendo contro il Livorno aumenterebbe a dieci i punti di vantaggio sulla zona retrocessione, e potrebbe affrontare il resto del campionato con grande tranquillità.

Il Cagliari può pensare positivo in vista di questa sfida. In casa ha fatto 19 dei sui attuali 24 punti e giocherà contro una squadra che in trasferta va malissimo. Il Livorno ha fatto solo cinque punti in trasferta in questo campionato – solo Atalanta e Catania hanno fatto peggio – e ha la seconda peggior difesa della Serie A: 41 gol subiti finora.

Il Cagliari pur avendo un buon rendimento in casa ha subito parecchi gol, ben 19, motivo per cui ha la seconda peggiore difesa interna del campionato dopo quella del Sassuolo. Considerato lo scarso rendimento delle due difese l’alternativa alla vittoria del Cagliari è il “gol” a quota 2.10 su William Hill.

Probabili formazioni:
CAGLIARI: Avramov; Perico, Rossettini, Astori, Murru; Dessena, Conti, Ekdal; Cossu, Sau, Pinilla.
LIVORNO: Bardi, Coda, Emerson, Ceccherini, Mbaye, Benassi, Luci, Greco, Mesbah, Emeghara, Paulinho.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1 (1.72, William Hill)
GOL (2.10, William Hill)
GENOA – UDINESE | domenica ore 15:00

L’Udinese ha vinto le ultime due partite di campionato senza subire gol e ha così rimesso a posto la classifica che stava diventando preoccupante. In settimana è però arrivata la sconfitta di Firenze e l’eliminazione dalla Coppa Italia che ha probabilmente demoralizzato la squadra, mentre il Genoa vincendo a Livorno ha cancellato subito la sconfitta nel derby.

Genoa-Udinese sarà probabilmente una partita molto tattica tra due allenatori – Gasperini e Guidolin – che non lasciano nulla al caso e che sono molto attenti alla fase difensiva. Ci sarà grande pressing e confusione sulle fasce e a centrocampo, soprattutto nel primo tempo quando le due squadre seguiranno con più attenzione e concentrazione i dettami tattici dei rispettivi allenatori. Le due squadre inoltre hanno un solo attaccante di ruolo a testa, Gilardino da una parte e Di Natale dall’altra.

Sarà difficile vedere tanti gol, e se ci saranno probabilmente a segnarlo saranno proprio Gilardino e Di Natale. L’Udinese è infatti la vittima preferita di Alberto Gliardino in Serie A (13 gol), mentre Di Natale ha fatto quattro gol nelle ultime cinque partite giocate contro il Genoa in Serie A.

Probabili formazioni:
GENOA: Perin, Burdisso, Portanova, Marchese, Motta, Matuzalem, Bertolacci, De Ceglie, Konaté, Gilardino, Antonelli.
UDINESE: Brkic, Heurtaux, Danilo, Domizzi, Widmer, Pereyra, Allan, Badu, Basta, Nico Lopez, Di Natale.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
X (3.00, William Hill)
UNDER 1.5 PRIMO TEMPO (1.30, William Hill)