Inter, la vittoria col Catania è a 1.35

Serie A

Serie A

VERONA – ROMA | domenica ore 12:30

Il pronostico più probabile nella partita tra Verona e Roma è quello sul possesso palla. Il Verona ha perso Jorginho ceduto al Napoli. Jorginho era il giocatore di maggiore qualità a centrocampo, quello più capace di fare passaggi precisi. Mandorlini – come ha già fatto vedere a Milano – punterà adesso a difendere con ordine e sfruttare la velocità in contropiede degli interni di centrocampo e degli esterni d’attacco. C’è poi sempre la possibilità di ricorrere al lancio lungo per Toni che con le sue sponde può premiare gli inserimenti dei vari Romulo, Iturbe e Gomez Taleb.

La Roma fa invece parecchio possesso palla, passaggi brevi e precisi, però eseguiti con grande velocità. È un possesso palla molto più produttivo rispetto a quello che la Roma faceva con Luis Enrique due anni fa.

La quota per il maggiore possesso palla della Roma è 1.25 su Paddypower

Per il resto è molto probabile il “gol” (entrambe le squadre segnano): prima di non fare gol nell’ultima trasferta in casa della Juventus, la Roma aveva sempre segnato almeno una volta a partita nelle trasferte giocate in questo campionato.

Il Verona invece in casa solo in due occasioni non ha fatto gol (contro Chievo e Napoli), in tutte le altre partite ha invece fatto sempre almeno due gol. La Roma sta giocando molto bene, dopo avere perso contro la Juventus nelle altre due partite di campionato non ha concesso nemmeno un tiro in porta agli avversari e all’Olimpico nel corso di questa settimana si è presa la rivincita contro la Juventus, battuta 1-0 in Coppa Italia. Il mercato ha privato il Verona di Jorginho, mentre la Roma si ritrova Nainggolan in più. Rudi Garcia ha tutti a disposizione, e maggiori opzioni in panchina rispetto a Mandorlini, motivo per cui anche il “2” è da provare.

Su William Hill – che offre ai nuovi registrati un bonus pari al 50% dell’importo della prima scommessa (fino a un massimo di 50€) – la vittoria della Roma è a quota 1.75.

Probabili formazioni:
VERONA: Rafael, Cacciatore, Moras, Maietta, Agostini, Romulo, Cirigliano, Hallfredsson, Iturbe, Toni, Gomez.
ROMA: De Sanctis, Maicon, Benatia, Castan, Dodò, Pjanic, De Rossi, Strootman, Gervinho, Totti, Ljajic.

PROBABILE RISULTATO: 1-2
2 (1X2 POSSESSO PALLA) (1.75, Paddypower)
2 (1.75, William Hill)
GOL (1.65, William Hill)

CAGLIARI – MILAN | domenica ore 15:00

Il veggente in settimana aveva pronosticato il “gol” e il pareggio in Milan-Udinese. L’Udinese ha addirittura vinto nel corso dei 90′. Una sorpresa per quelle che erano le quote dei bookmakers, non troppo per chi ha visto giocare il Milan contro il Verona. Il nuovo modulo voluto da Seedord è il 4-2-3-1. Fare giocare con più attaccanti una squadra che ha problemi in fase difensiva non sembra una buona idea, almeno in fase iniziale. Honda, Kakà, Robinho e Balotelli tutti in campo dall’inizio possono farti vincere la partita segnando un gol in più, forse. Ma il Cagliari è molto forte in contropiede e a Bergamo pur perdendo ha giocato una buona partita. Peccato solo per l’assenza di Ibarbo che con la sua velocità avrebbe messo ancora più in difficoltà la difesa rossonera.

Il Cagliari non vince da cinque giornate di Serie A ed è reduce dalle sconfitte contro Juventus e Atalanta. In queste cinque partite il Cagliari ha segnato solo due gol. Va bene che la difesa del Milan concede parecchio (soprattutto nel gioco aereo visto che ha subito sei gol di testa) e sarà senza Abbiati in porta, però i limiti offensivi del Cagliari fanno pensare che la squadra di Lopez non riuscirà a fare più di un gol.

La formazione del Milan, che ha parecchia qualità e fantasia in attacco, almeno un gol dovrebbe farlo. E così il “gol” (entrambe le squadre segnano) è probabile, ma i limiti del Milan soprattutto in trasferta fanno pensare al pareggio per chi cerca una quota più alta.

Probabili formazioni:
CAGLIARI: Avramov, Pisano, Rossettini, Astori, Murru, Dessena, Conti, Ekdal, Cossu, Pinilla, Sau.
MILAN: Abbiati, De Sciglio, Bonera, Rami, Emanuelson, De Jong, Montolivo, Honda, Robinho, Kakà, Balotelli.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
GOL (1.80, William Hill)
X (3.30, William Hill)
INTER – CATANIA | domenica ore 15:00

Il Catania non ha mai vinto a San Siro nel campionato di Serie A, ha perso tre delle ultime quattro partite e non ha ancora fatto punti in trasferta in campionato: 10 sconfitte su 10.

Mazzarri stavolta non avrà scuse. Anche senza Guarin – che dopo il mancato scambio con la Juventus non sarà della partita – deve vincere perché la sua squadra non lo fa da troppo tempo. L’Inter ha fatto un solo punto nelle ultime tre giornate, e ha vinto solo una delle ultime otto partite di campionato. Serve una svolta, e in casa – dove comunque i nerazzurri sono imbattuti da sei partite (tre vittorie e tre pareggi) – contro la squadra peggiore in trasferta la vittoria è molto probabile.

Il Catania ha il peggiore attacco della Serie A e senza la fantasia di Barrientos – squalificato – difficilmente riuscirà a fare gol all’Inter, che invece per vincere avrà bisogno dei gol di Palacio. L’argentino nelle ultime partite non è riuscito a fare gol, ma ha già fatto sei gol in Serie A contro il Catania, sua vittima preferita in Serie A dopo il Parma (nove gol).

Probabili formazioni:
INTER: Handanovic, Campagnaro, Rolando, Juan Jesus, Jonathan, Kuzmanovic, Cambiasso, Nagatomo, Alvarez, Palacio, Milito.
CATANIA: Frison, Peruzzi, Spolli, Bellusci, Biraghi, Izco, Lodi, Plasil, Rinaudo, Bergessio, Keko.

PROBABILE RISULTATO: 2-0
1 (1.35, Paddypower)
PALACIO MARCATORE (1.90, Paddypower)
2 (1X2 AMMONIZIONI) (1.62, Paddypower)
LIVORNO – SASSUOLO | domenica ore 15:00

Il Livorno ha cambiato allenatore, il Sassuolo ha fatto quello che dovrebbe fare anche il Livorno: prendere nuovi giocatori. L’arrivo di Di Carlo al posto di Perotti che per una sola partita aveva sostituito Nicola non dovrebbe bastare, perché il Livorno non sembra avere una rosa di calciatori in grado di restare in Serie A. Il Sassuolo ha più talento – uno su tutti l’attaccante Berardi – e in questa settimana oltre a Biondini a centrocampo ha preso anche dal Parma l’attaccante Sansone, un acquisto azzeccato. Con la sua velocità e abilità in zona gol forma con Berardi e Zaza un tridente giovane e bene assortito.

Il Sassuolo però ha tenuto la propria porta inviolata fuori casa solo nella trasferta di Catania, e in media ha subito due gol a partita. Non a caso è proprio il Sassuolo ad avere la peggiore difesa della Serie A con 43 gol subiti.

Di Francesco nella partita vinta contro il Milan 4-3 ha cambiato modulo ed è tornato al 4-3-3 con cui ha conquistato la promozione in Serie A e con cui ha iniziato il campionato. Gli ultimi acquisti sembrano volere favorire proprio il ritorno definitivo a questo modulo offensivo, e così il Sassuolo continuerà probabilmente a subire parecchi gol ma potrà farne di più, probabilmente quanti ne basteranno per ottenere la salvezza.

Probabili formazioni:
LIVORNO: Bardi, Piccini, Castellini, Ceccherini, Rinaudo, Mbaye, Luci, Greco, Duncan, Emeghara, Paulinho.
SASSUOLO: Pegolo, Rosi, Ariaudo, Bianco, Longhi, Biondini, Marrone, Kurtic, Berardi, Sansone, Zaza.

PROBABILE RISULTATO: 1-2
GOL (1.90, William Hill)
X2 (1.55, William Hill)