Nba, derby italiano a New York

nba

NEW YORK KNICKS – DETROIT PISTONS

Tra le franchigie più attive sul mercato in estate, erano molte le aspettative su Knicks e Pistons. Oggi, invece, non è esagerato parlare di due squadre allo sbando. Detroit (14-20) ha chiuso male l’anno e lo ha iniziato peggio: quattro sconfitte in fila che non hanno intaccato l’ottavo posto nella Eastern Conference solo perché dietro di loro c’è il nulla. New York è messa peggio in classifica (11-22), ma in questo momento sembra godere di un migliore stato di forma. Il rientro di Anthony dall’infortunio che lo aveva bloccato per più di una settimana è coinciso con le soprendenti vittorie in casa degli Spurs e dei Mavs (i Knicks avrebbero espugnato pure Houston, se non fosse stato per la una tripla sbagliata clamorosamente da JR Smith). Oltre ai due italiani Bargnani e Datome – l’ex Roma continua a giocare pochissimo – si incontrano le due difese più “anarchiche” della lega: nella propria metà campo ognuno fa quello che vuole, coi risultati di cui sopra. Il precedente dello scorso novembre dice Pistons, voi non dategli fiducia anche stavolta.

PRONOSTICI: 1 (1.71, #)
UNDER 200.5 (1.88, #)

CHICAGO BULLS – PHOENIX SUNS

Rivoluzione in casa Bulls. Nelle scorse ore Chicago ha deciso di sfasciare tutto e puntare alla lottery di giugno, sperando di accaparrarsi un prospetto forte da affiancare a Rose, che rientrerà solo nella prossima stagione. Via il pezzo pregiato Luol Deng (19 punti di media per il britannico, decisivo anche in difesa), girato a Cleveland in cambio di Andrew Bynum – che però verrà subito tagliato per liberare spazio nel salary cap – e tre prime scelte future. Una mossa destinata però a compromettere l’attuale stagione dei Tori, che stavano comunque facendo bene (sesto posto ad Est) senza la loro superstar. A meno di improbabili soprese, stanotte i Suns centreranno la ventunesima vittoria stagionale senza patemi. Con Bledsoe ancora fermo ai box per una distorsione al ginocchio destro, la regia di Phoenix sarà completamente nelle mani del fenomeno sloveno Dragic, miglior realizzatore e passatore della squadra, favorito nel duello con Kirk Hinrich.

PRONOSTICI: 2 Handicap -1.50 (2.00, #)
UNDER 190.5 (1.90, #)
DALLAS MAVERICKS – LOS ANGELES LAKERS

Non è iniziato bene il 2014 per Dallas. I Mavericks non sono riusciti ad invertire il trend negativo casalingo che va avanti ormai da quattro partite. Nowitzki e compagni, infatti, non vincono davanti ai propri tifosi dallo scorso 19 dicembre. Nelle ultime due gare sono arrivate altrettante sconfitte. Preoccupa quella coi Knicks, nella quale i Mavs, con tutti i titolari a disposizione, hanno segnato solamente ottanta punti contro una delle peggiori difese del campionato. Questa non può che essere la notte del riscatto: i Lakers nelle ultime cinque partite hanno racimolato un solo successo, peraltro allo Staples contro gli Utah Jazz. D’Antoni ha trovato un buon assist-man come Kendall Marshall (prelevato qualche settimana fa dalla lega di sviluppo), ma i problemi e le lacune restano, a cominciare da un Pau Gasol sempre più separato in casa. Molto probabile che vengano segnati tanti punti (a novembre finì 123-104 per Dallas), viste le medie particolarmente abbondanti delle due squadre. Più over che under, dunque.

PRONOSTICI: OVER 210.5 (1.90, #)
1 (1.18, #)



Gli altri pronostici:
Charlotte Bobcats – Washington Wizards Under 190.5
Cleveland Cavaliers – Philadelphia 76ers 2
Indiana Pacers – Toronto Raptors 2 Handicap 7.50
Miami Heat – New Orleans Pelicans 1 Handicap 8.50
Memphis Grizzlies – San Antonio Spurs 2
Milwaukee Bucks – Golden State Warriors 2 Handicap -8.50
Denver Nuggets – Boston Celtics Under 200.5
Utah Jazz – Oklahoma City Thunder 1X2 – 2 (5.5 punti)
Sacramento Kings – Portland Trail Blazers 2