Parma-Bologna e Genoa-Torino

Serie A

Serie A

PARMA – BOLOGNA | sabato ore 18:00

Il portiere del Bologna Curci ha giocato bene contro l’Inter, salvando il risultato di 1-1 in più occasioni. Parate che però non cancellano gli errori fatti a Bergamo e quelli fatti in precedenza nel corso del campionato, non aiutato da una difesa che appare costruita male, con troppi giocatori simili tra loro, tutti bravi nel gioco aereo ma allo stesso tempo lenti e a volte poco attenti nel posizionamento, soprattutto Antonsson. Il Parma ne potrà approfittare sopratutto con Cassano, la cui abilità nel trovare i compagni negli spazi e nel dare loro passaggi precisi potrebbe fare la differenza in questa partita, insieme alla velocità di Sansone e Biabiany che dovrebbero sfruttare la lentezza dei difensori del Bologna. Un altro giocatore che in questo campionato sta risultando decisivo per il Parma è Parolo, abile nel tiro dalla distanza. Curci dovrà ripetere la prestazione di domenica scorsa se non vorrà prendere gol.

Il Parma contro il Napoli è riuscito a mantenere la porta inviolata dopo che aveva sempre subito gol nelle precedenti otto partite di campionato. Si è trattato di un caso, il Bologna ha Diamanti molto abile ne tiri dalla distanza e sui calci piazzati. Già da solo è un buon motivo per puntare sul gol del Bologna.

Su # – che offre ai nuovi registrati # – ci sono le scommesse “combo bets”: 1 + GOL in Parma-Bologna è a quota 3.50.

Probabili formazioni:
PARMA: Mirante, Cassani, Felipe, Lucarelli, Gobbi, Acquah, Marchionni, Parolo, Biabiany, Cassano, Sansone.
BOLOGNA: Curci, Sorensen, Natali, Antonsson, Garics, Khrin, Perez, Morleo, Kone, Diamanti, Bianchi.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1 + GOL (3.50, #)
PAROLO PRIMO MARCATORE (13.00, Paddypower)

GENOA – TORINO | sabato ore 20:45

Da quando è arrivato Gasperini il Genoa, pur senza giocare un bel calcio, ha fatto 14 punti in 7 partite. Il Genoa non fa un calcio offensivo come quello del primo Gasperini. Nella sua nuova avventura sulla panchina del Genoa l’ex allenatore dell’Inter ha prima di tutto messo a posto la difesa, gioca come sempre col suo 3-4-3 ma sulle fasce utilizza giocatori generosi e abili a coprire in difesa, diminuendo i rischi di subire gol in contropiede. Uno dei pregi maggiori di Gasperini da quando è tornato al Genoa è stato quello di schierare Kucka – all’apparenza un mediano di quelli abili a rubare il pallone più che a impostare il gioco – nel tridente d’attacco, in una posizione di esterno. Kucka in quella posizione non solo mette pressione ai difensori che portano palla col suo pressing costante, ha dimostrato anche di essere molto abile negli inserimenti e di avere un buon senso del gol. Il tiro lo ha sempre avuto buono, il colpo di testa anche. Ha fatto due gol nelle ultime due partite, e dopo Gilardino è il primo candidato a fare gol nel Genoa. A quota 10 come primo marcatore su # è da provare. Anche perché il Genoa almeno un gol lo dovrebbe fare sicuro, il Torino gioca bene ma in difesa va male, ha sempre subito gol nelle ultime 12 partite di campionato e più in generale le partite del Torino hanno prodotto 44 gol, un record in questa stagione in Serie A. Per questo motivo giocare l’over quando gioca il Torino, almeno finora, non è mai sbagliato.

Probabili formazioni:
GENOA: Perin, Antonini, Portanova, Marchese, Vrsaljko, Biondini, Matuzalem, Antonelli, Santana, Gilardino, Kucka.
TORINO: Padelli, Darmian, Bovo, Moretti, Basha, Vives, Farnerud, Pasquale, El Kaddouri, Cerci, Immobile.

PROBABILE RISULTATO: 2-2
1X (1.40, Paddypower)
OVER (2.10, Paddypower)
KUCKA PRIMO MARCATORE (10.00, #)