Bologna-Inter, “2 + over” a quota 2.95

Serie A

Serie A

TORINO – CATANIA | domenica ore 15:00

Il Torino gioca bene, finora ha raccolto meno punti di quanti ne avrebbe meritati. O meglio, il Torino dovrebbe migliorare il rendimento della sua difesa per fare più punti, perché subisce troppi gol. Padelli è un portiere discontinuo, alterna partite in cui fa grandi parate ad altre in cui commette degli errori evitabili. Ventura però ha una squadra abile in fase offensiva, il passaggio ad inizio stagione al nuovo modulo – il 3-5-2 – è stato positivo e ne hanno giovato Cerci e Immobile, molto positivi nelle ultime partite. Il Catania ha vinto l’ultima partita di campionato prima della sosta con la forza della disperazione, e anche con un po’ di fortuna, contro l’Udinese. Fortuna che ha ripagato in quella occasione di tutti gli infortuni che hanno penalizzato la classifica della squadra di De Canio. Bellusci, Bergessio e Almiron sono indisponibili, Spolli, Monzon e Barrientos sono in fase di recupero e partiranno dalla panchina.

La vittoria del Torino è a quota 1.85 su # che offre ai nuovi registrati #.

Probabili formazioni:
TORINO: Padelli, Bovo, Darmian, Glik, Moretti, D’Ambrosio. Vives, Gazzi, Basha. Cerci, Immobile.
CATANIA: Andujar, Alvarez, Legrottaglie, Spolli, Capuano, Izco, Guarente, Plasil, Castro, Maxi Lopez, Keko.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1 (1.85, #)

SAMPDORIA – LAZIO | domenica ore 15:00

La Sampdoria ha approfittato della sosta per le partite delle nazionali e ha cambiato allenatore. I risultati deludenti di questa prima parte di campionato hanno portato all’esonero di Delio Rossi, al suo posto la società ha scelto Mihajlovic che con la nazionale serba in verità non ha entusiasmato. Il nuovo allenatore avrà un compito difficile perché questa Sampdoria ha troppi giocatori giovani, e ha delle carenze in tutti i reparti, soprattutto in attacco dove manca un giocatore capace di fare almeno dieci gol. Pozzi è sempre stato bravo, ma i troppi problemi fisici lo hanno sempre limitato. Gabbiadini in futuro potrà diventare fortissimo, ma non è esattamente un fromboliere. Mihajlovic è arrivato da pochi giorni, prima di martedì non ha potuto allenare la Sampdoria perché era ancora sotto contratto con la federazione serba. Ha avuto per questo motivo pochi giorni per preparare la partita, cambierà modulo col passaggio alla difesa a quattro e l’inserimento di Maresca a centrocampo, ma queste mosse potrebbero non bastare contro la Lazio che nell’ultima partita contro il Parma è apparsa in ripresa e ha scoperto questo giovane Keita (a quota 13.00 primo marcatore è da provare) che sembra un predestinato. Partita equilibrata perché almeno inizialmente la Sampdoria giocherà al massimo vogliosa di mettere fine ai recenti risultati negativi, ma la Lazio ha qualcosa in più e la doppia chance esterna è probabile.

Probabili formazioni:
SAMPDORIA: Da Costa, De Silvestri, Gastaldello, Costa, Regini, Maresca, Palombo, Soriano, Krsticic, Gabbiadini, Pozzi.
LAZIO: Marchetti, Cavanda, Ciani, Cana, Radu, Onazi, Ledesma, Lulic, Candreva, Floccari, Keita.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
X2 DOPPIA CHANCE (1.39, #)
UNDER (1.56, Paddypower)
KEITA PRIMO MARCATORE (13.00, Paddypower)
BOLOGNA – INTER | domenica ore 20:45

Il Bologna ha parecchi limiti, Pioli sta facendo di tutto per nasconderli e prima della sconfitta di Bergamo contro l’Atalanta c’era riuscito e anche bene. Il problema è che la difesa è scarsa. I centrali mancano di velocità, hanno tutti le stesse caratteristiche. Alti, forti nel gioco aereo ma lenti. E poi c’è Curci che ogni tanto qualche parata la fa, ma in generale ha un rendimento negativo, troppo per un portiere di Serie A. Mancheranno per squalifica Mantovani e Natali, al centro sarà così arretrato Khrin con Sorensen e Antonsson. Lo svedese martedì ha fatto una brutta figura contro il Portogallo di Cristiano Ronaldo.

L’Inter ha reagito quando – dopo la brutta sconfitta contro la Roma – era stata già ridimensionata da stampa e anche tifosi. In effetti forse Mazzarri sta facendo anche più del possibile, Jonathan e Alvarez sono buoni giocatori, probabilmente non da Champions League, sicuramente Mourinho non li avrebbe voluti nel “triplete”. Però per Mazzarri conta l’impegno, a volte anche più del talento, visto che uno come Kovacic ad esempio resta in panchina.

Il Bologna ha qualità in attacco, e soprattutto Diamanti, che anche in nazionale ha confermato di avere un tiro di sinistro potente e preciso. Quando gioca Diamanti il Bologna un gol può farlo da un momento all’altro, ma la favorita in questa partita è l’Inter.

Su # – che offre ai nuovi registrati # – è possibile giocare anche le “combo bets” sulla Serie A, la vittoria dell’Inter + “over” è a quota 2.95.

Probabili formazioni:
BOLOGNA: Curci, Sorensen, Khrin, Antonsson, Garics, Laxalt, Perez, Kone, Cech, Diamanti, Cristaldo.
INTER: Handanovic, Campagnaro, Rolando, J. Jesus, Jonathan, Taider, Cambiasso, Alvarez, Nagatomo, Guarin, Palacio.

PROBABILE RISULTATO: 1-2
GOL (1.70, #)
2 (1.95, #)
1 (1X2 AMMONIZIONI) (1.95, Paddypower)
INTER POSSESSO PALLA (1.20, Paddypower)