Incrollabili certezze: l’Atletico vincente a Granada

Pronostici Liga spagnola
Pronostici Liga spagnola

Liga e Segunda Divisiòn

GRANADA – ATLETICO MADRID | h. 20:00

Nella Liga si sta delineando uno scenario per alcuni versi simile alla Serie A (qui da noi abbastanza atipico ma in Spagna abbastanza consueto): tre squadre lì davanti si stanno progressivamente sganciando dal resto del gruppo e quasi certamente – a meno di clamorosi recuperi del Villarreal – finiranno tutte e tre direttamente in Champions (perché lì in Spagna le prime tre non passano neppure per i preliminari).

L’Atletico viene da un 5-0 in casa contro il Real Betis, che è soltanto l’ultimo dei tanti risultati che attestano la forza della squadra di Simeone. Della solidità difensiva, così come dell’abbondanza di soluzioni in attacco, si è già detto tutto: a diversi osservatori l’Atletico quest’anno sembra persino il vero antagonista del Barcellona per la vittoria del campionato, nonostante il convincente (e ci mancherebbe) 7-3 del Real Madrid ieri sera al Bernabeu, che ha fatto risalire le quotazioni della squadra di Ancelotti.

Stasera l’Atletico affronterà in trasferta il Granada – e cioè migliore difesa della Liga (7 gol subiti) contro peggiore attacco (6 gol segnati) – in una partita da vittoria esterna senza-se-e-senza-ma, con o senza turn over, che è il grande spauracchio degli #tori, nei turni infrasettimanali troppo agevoli sulla carta. Ma sia Barcellona che Real hanno già preso i loro tre punti, e se per caso Simeone stava pensando di far riposare alcuni giocatori chiave dell’Atletico, difficilmente sottovaluterà l’impegno di stasera: e quindi, insomma, spazio a Costa e Villa lì davanti.

Forse il giocatore più importante di questo inizio di stagione si è rivelato proprio Diego Costa, anzi senza forse, e basti considerare un dato molto significativo, per quelli che in estate temevano la partenza di Falcao: Costa ha già segnato 11 gol in 10 partite, uno in più rispetto ai gol segnati da Falcao l’anno scorso a questo punto della stagione. Probabilmente – proprio per concedere un po’ di riposo a qualche giocatore nel finale di partita, in vista dell’impegno di domenica contro l’Athletic Bilbao (a Madrid) – stasera Simeone cercherà di mettere subito la partita al sicuro, ragion per cui la scommessa più sensata potrebbe essere 2/2 parziale/finale.

Per il ristretto club dei patiti di statistiche + scommesse sui marcatori, c’è un’informazione rilevante: il Granada è una delle uniche quattro squadre della Liga a cui Villa – che di gol ne ha fatti 176 a 30 squadre diverse – non ha ancora mai segnato.

Probabili formazioni:
GRANADA: Roberto, Nyom, Mainz, Murillo, Angulo, Rico, Iturra, Recio, Pereira, El-Arabi, Buonanotte.
ATLETICO MADRID: Courtois, Juanfran, Miranda, Alderweireld, Filipe Luis, Koke, Suarez, Gabi, Rodriguez, Villa, Diego Costa.

PROBABILE RISULTATO: 0-2
2 (1.50, Tipico)
2/2 parziale/finale (2.20, Paddy Power)
VILLA MARCATORE (2.20, #)
VILLARREAL – GETAFE | h. 20:00

Vero, il Valencia è un cantiere e Dukic non ci sta capendo più niente (e non ci fregano più, addio), ma la vittoria della settimana scorsa del Villarreal (4-1 proprio ai danni del Valencia) non deve trarre in inganno: quest’anno, in questo campionato non proprio eccellente chiamato Liga, contro il Villarreal le perderanno in tanti. Ultimamente sono stati abbastanza discontinui, e sono arrivate le prime due sconfitte stagionali contro Betis e Bilbao (entrambe fuori casa), ma la verità è che il il Villarreal gioca molto bene, soprattutto negli spazi stretti e a palla bassa, e significa che ha giocatori coi piedi buoni.

Al Madrigal, in particolare – dove ha sempre segnato almeno due gol a partita –, il Villarreal è incontenibile fin dal fischio d’inizio: nelle ultime tre partite giocate in casa non solo ha vinto ma ha chiuso in vantaggio già i primi 45′. Un mese e mezzo fa il Real Madrid ci ha pareggiato 2-2, per dire, e avrebbe dovuto perderla. E anche se il Getafe, avversario di stasera, è un’ottima squadra – che peraltro gioca molto bene fuori casa – è difficile pensare che possa venirsene da lì con qualche punto. Quanto alla stanchezza per i troppi impegni ravvicinati, è più probabile che ad accusarli sia il Getafe dopo la sconfitta in casa contro l’Athletic Bilbao (0-1) piuttosto che il Villarreal, che giocherà in casa per la seconda volta consecutiva.

Nel Villarreal dovrebbero essere confermati tutti i giocatori scesi in campo contro il Valencia, una partita che peraltro – a dispetto del risultato 4-1 – il Villarreal ha vinto senza neppure spendere energie più di tanto (eccetto il gran gol di Santos, tutti gli altri il Valencia a momenti se li faceva da solo).

Negli ultimi quattro incontri tra Villarreal e Getafe ci sono stati mediamente 4 gol a partita. Poi stasera magari finisce “under”, ma sulla carta non esiste proprio. Quanto ai suggerimenti per i possibili marcatori, diciamo soltanto che c’è lo zampino di Santos in praticamente la metà di tutti i gol segnati dal Villarreal in questo avvio di stagione (19): 6 gol e 3 assist.

Probabili formazioni:
VILLARREAL: Asenjo, Mario, Musacchio, Dorado, Costa, Perez, Pina, Bruno, Cani, Santos, Uche.
GETAFE: Moyà, Arroyo, Rafa, Alexis, Lago, Borja, Mosquera, Leòn, Sarabia, Castro, Colunga.

PROBABILE RISULTATO: 3-1
1 (1.50, #)
OVER (1.80, Tipico)
1 primo tempo (2.05, Eurobet)
SANTOS MARCATORE (2.62, #)
ATHLETIC BILBAO – ELCHE | h. 22:00

Mi sa che Valverde ha ricominciato a vincerle anche fuori casa, che forse era l’unico vero limite di questo Athletic Bilbao, uno dei migliori visti negli ultimi anni, una squadra solida e compatta, e soprattutto un grande gruppo (certamente incoraggiato e motivato dal ritorno di un allenatore che a Bilbao ci ha passato una vita, prima da giocatore e poi da allenatore). La partita di lunedì sera era importantissima non solo per la classifica ma per le motivazioni: c’era da affrontare il Getafe a pari punti in classifica, una specie di prova di spareggio-Champions, e l’Athletic ha vinto da squadra solida e cinica, cioè soffrendo molto ma portando a casa i tre punti grazie al gol di testa di Laporte. E quindi sono meritatamente lì in alto, al quinto posto, a un punto dal Villarreal.

Stasera al San Mamés ci proverà l’Elche, che delle neopromosse è certamente la migliore dopo il Villarreal, e quest’anno – al netto di certe ingenuità difensive – sta facendo vedere belle cose. Ma a questa complicata trasferta nei Paesi baschi (l’Athletic in casa ha fatto 4 vittorie e 1 pareggio) ci arriva dopo l’imprevista sconfitta interna contro il Granada, e soprattutto con ancora diversi infortunati (Baokye l’han dovuto addirittura portare in ospedale, sabato scorso, per una brutta botta in testa): Fran Escribá dovrà quindi schierare di fatto la stessa formazione scesa in campo contro il Granada (e probabilmente a corto di fiato).

Valverde invece recupera Erik Moran e Borja Ekiza, che partiranno dalla panchina; a centrocampo ritorna Benat titolare dal primo minuto. Dato che lunedì sera si è fatto male Iraizoz (che sarà comunque in panchina stasera), titolare in porta dovrebbe esserci Herrerín, che era già entrato nel secondo tempo contro il Getafe ed era riuscito a mantenere la porta inviolata, facendo anche un paio di ottimi interventi.

Probabili formazioni:
ATHLETIC BILBAO: Herrerin, Iraola, José, Laporte, Balenziaga, Benat, Iturraspe, Susaeta, Ander, Marcos, Aduriz.
ELCHE: Herrera, Suarez, Botìa, Lombàn, Albàcar, Perez, Marquez, Gil, Coro, Fidel, Del Moral.

PROBABILE RISULTATO: 2-0
1 (1.64, Paddy Power)

«E Betis-Levante non dite niente?». No, niente.
Noi col Levante abbiamo chiuso. Non ci parliamo più. Fate voi.