Parma-Sassuolo, Bologna-Verona e Catania-Genoa

Serie A

Serie A

PARMA – SASSUOLO | domenica ore 12:30

Il Sassuolo ha dimostrato nelle ultime due partite di non essere squadra destinata a retrocedere già alla fine del girone d’andata. I pareggi contro Napoli e Lazio hanno dato grande fiducia alla squadra di Di Francesco, che ne aveva bisogno vista la batosta subita in casa contro l’Inter (0-7). La classifica resta preoccupante, e per migliorarla servirebbe una vittoria. Difficile però fare risultato sul campo del Parma, squadra molto più esperta e che nelle tre ultime partite – incluso il pareggio di Firenze grazie ad un gol arrivato a tempo scaduto – ha giocato bene e fatto sempre risultato.

Il Sassuolo è una squadra particolare, di solito quelle che lottano per non retrocedere fanno un gioco principalmente difensivo. La squadra di Di Francesco no. Nonostante qualche variazione rispetto alle prime giornate, e cioè il passaggio alla difesa a tre, il Sassuolo è una squadra che prova a giocare all’attacco. Il Parma a causa della squalifica di Amauri giocherà senza un attaccante di riferimento, ma questo potrebbe essere un vantaggio. Ci sarà infatti Cassano in attacco libero di svariare e di servire in profondità gli esterni. Rosi e Biabiany a destra potrebbero cercare di mettere il Parma in superiorità numerica, Ziegler potrebbe soffrire molto in fase difensiva.

Il Sassuolo, oltre ad essere una squadra molto offensiva, è anche una delle più corrette tra quelle nelle ultime posizioni di classifica. Finora ha solo 12 ammonizioni, il Parma è molto più falloso (18 ammonizioni) e così nonostante giochi in casa non sorprenderebbe un maggiore numero di gialli nei confronti dei giocatori del Parma. La quota è alta, 3.30 su Paddypower che accredita ai nuovi utenti che si registrano al sito l’importo della prima scommessa effettuata, vincente o perdente che sia (fino a un massimo di 50€).

Probabili formazioni:
PARMA: Mirante, Cassani, Felipe, Lucarelli, Rosi, Acquah, Gargano, Parolo, Gobbi, Biabiany, Cassano.
SASSUOLO: Pegolo, Marzorati, Bianco, Acerbi, Schelotto, Kurtic, Magnanelli, Missiroli, Ziegler, Zaza, Berardi.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1 (1.56, Paddypower)
OVER (1.72, Paddypower)
1 (1X2 AMMONIZIONI) (3.30, Paddypower)

BOLOGNA – VERONA | domenica ore 15:00

La sconfitta all’Olimpico contro la Roma per 5-0 ha confermato le attuali difficoltà della difesa del Bologna, squadra che non ha mai finito una partita senza subire almeno un gol. Dello scarso rendimento di Curci il veggente sta scrivendo da tempo, il rientro di Sorensen al centro della difesa potrebbe aiutare, ma un gol subito va messo in conto contro questo Verona che in attacco ha trovato un’ottima alternativa a Toni in Iturbe. Il Verona continua però a subire troppi tiri in porta, contro il Livorno in casa nell’ultimo turno ha vinto anche grazie alle belle parate del suo portiere Rafael. I risultati del Verona però tra casa e fuori casa sono diversi. Al Bentegodi finora il Verona ha sempre vinto, in trasferta ha fatto un solo punto su tre partite subendo sempre almeno due gol. Il Bologna non ha ancora mai vinto in questo campionato, in casa ha rischiato di farlo contro il Milan – che ha segnato due gol negli ultimi minuti per il 3-3 finale – e contro il Verona darà il massimo per migliorare una classifica che al momento vedrebbe la squadra in piena lotta per non retrocedere.

Probabili formazioni:
BOLOGNA: Curci, Garics, Sorensen, Antonsson, Cech, Kone, Perez, Della Rocca, Diamanti, Bianchi, Cristaldo.
VERONA: Rafael, Cacciatore, Bianchetti, Gonzalez, Agostini, Romulo, Hallfredsson, Jorginho, Iturbe, Toni, Gomez.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1 (2.10, Paddypower)
GOL (1.72, Paddypower)
CATANIA – GENOA | domenica ore 15:00

Il Genoa ha cambiato allenatore, cambia anche il modo di giocare di questa squadra che con Gasperini al posto di Liverani sarà molto probabilmente più offensiva. Il Genoa giocherà col 3-4-3, l’obiettivo è quello di dare maggiore qualità alla manovra offensiva, nelle ultime tre partite il Genoa non è riuscito a segnare nemmeno un gol. Lodi sarà il regista, al suo fianco Kucka dovrà impegnarsi nella fase di interdizione. Sulle fasce Vrsaljko e Antonini dovranno sovrapporsi a Centurion e Santana, giocatori molto abili nell’uno contro uno. Resta però da capire quale sarà il rendimento della difesa, che pure non ha dato grandi garanzie in questa prima parte di campionato, e che sarà sempre priva di Manfredini. Il Catania in casa dà sempre il massimo, negli ultimi cinque precedenti contro il Genoa sono arrivate sempre delle vittorie. Catania leggermente favorito, il Genoa in queste prima partite di campionato è stato molto falloso, e con il gioco offensivo e basato sull’agonismo di Gasperini è probabile un alto numero di cartellini gialli.

Probabili formazioni:
CATANIA: Andujar, Bellusci, Alvarez, Legrottaglie, Biraghi, Izco, Plasil, Almiron, Castro, Bergessio, Barrientos.
GENOA: Perin, Gamberini, Portanova, De Maio, Vrsaljko, Lodi, Kucka, Antonini, Centurion, Gilardino, Santana.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1X (1.24, Paddypower)
GOL (1.66, Paddypower)
2 (1X2 AMMONIZIONI) (1.90, Paddypower)