Fiorentina-Cagliari, Lazio-Chievo e Livorno-Catania

Serie A

Serie A

FIORENTINA – CAGLIARI | domenica ore 12:30

Gli ottimi risultati nelle prime quattro partite ufficiali della stagione – esclusa l’ininfluente sconfitta contro il Grassopphers a Firenze – hanno confermato che il mercato della Fiorentina è stato fatto con grande criterio per quanto riguarda i rinforzi a centrocampo e in attacco, meno per quanto riguarda la difesa e per il mancato arrivo di un portiere in grado di dare maggiori sicurezze di neto. Il Cagliari dopo il ko di Milano gioca la seconda partita consecutiva in trasferta. Il Cagliari rispetto alla Fiorentina ha cambiato molto meno, ha mantenuto i suoi giocatori più forti: Agazzi, Astori, Nainggolan, Sau e Ibarbo. Questi ultimi due sono molto forti quando hanno parecchio spazio per fare valere la propria velocità, contro la Fiorentina che bada solo ad attaccare potrebbero risultare molto pericolosi. Il “gol” (entrambe le squadre segnano) è a quota 1.90 su # che offre ai nuovi registrati un bonus pari al 50% dell’importo della prima scommessa (fino a un massimo di 50€).

La tendenza a fare parecchi falli a centrocampo e ad avere un alto numero di cartellini gialli da parte del Cagliari dovrebbe essere confermata anche in questa stagione, con Daniele Conti primo protagonista in questa tipologia di statistica. Per fermare i tanti giocatori abili nel dribbling della Fiorentina – su tutti Cuadrado e Giuseppe Rossi – il Cagliari farà probabilmente parecchi falli e quindi è facilmente immaginabile un maggiore numero di cartellini gialli rispetto alla Fiorentina.

Probabili formazioni:
FIORENTINA: Neto, Tomovic, Gonzalo Rodriguez, Compper, Cuadrado, Aquilani, Pizarro, Borja Valero, Pasqual, G. Rossi, Gomez.
CAGLIARI: Agazzi, Dessena, Rossettini, Astori, Murru, Ekdal, Conti, Nainggolan, Cossu, Ibarbo, Sau.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
GOL (1.90, Paddypower)
CAGLIARI + AMMONITI (1.65, Paddypower)
LAZIO – CHIEVO | domenica ore 15:00

La scelta di Sannino come allenatore del Chievo è in continuità con quanto fatto vedere in campo da questa squadra negli ultimi due anni. Il Chievo è diventato famoso in Serie A grazie al 4-4-2 in cui gli esterni di centrocampo giocavano in una posizione più avanzata rispetto all’applicazione classica dello schema. La squadra giocava un calcio a tratti spettacolare, tutto il contrario di quanto fatto nelle ultime stagioni con Di Carlo e Corini in panchina, in cui il primo pensiero è sempre stato quello di difendere con più uomini possibili in difesa e a centrocampo, mantenendo i due reparti molto vicini per fare volume e ridurre le linee di passaggio per i calciatori avversari.

La prima partita giocata in trasferta dal Chievo in questo campionato è finita 0-0, contro il Napoli in casa invece i gol in avvio di partita hanno modificato i piani di Sannino. Contro la Lazio il progetto di gioco del Chievo sarà quello di difendere e provare a trovare il gol con una giocata di Thereau o con Paloschi che contro il Napoli ha dimostrato di essere sempre bravo in zona gol.

La Lazio perde molto a centrocampo senza lo squalificato Hernanes, e mancherà anche Biglia che in questo avvio di campionato Petkovic aveva sempre preferito a Ledesma. Sarà difficile per la Lazio trovare spazi e fare gol al Chievo che se riuscirà a passare indenni i primi minuti di gioco prenderà fiducia e difenderà con sempre maggiore determinazione. Se la partita seguirà questo andamento, probabilmente il Chievo avrà anche un numero di ammonizioni maggiore rispetto a quello della Lazio.

Probabili formazioni:
LAZIO: Marchetti, Konko, Biava, Cana, Cavanda, Candreva, Onazi, Ledesma, Lulic, Ederson, Klose.
CHIEVO: Puggioni, Sardo, Papp, Cesar, Dramè, Hetemaj, Radovanovic, Rigoni, Sestu, Thereau, Paloschi.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1 (1.70, Paddypower)
UNDER (1.66, Paddypower)
CHIEVO + AMMONITI (1.85, Paddypower)

LIVORNO – CATANIA | domenica ore 15:00

Il Livorno ha vinto bene sul campo del Sassuolo una partita importantissima per riprendere fiducia, e i quattro gol segnati hanno già reso evidente l’apporto dei nuovi arrivati Biagianti ed Emeghara. Il Catania ha iniziato la stagione molto male, dopo la sconfitta di Firenze in cui la squadra comunque aveva dimostrato di essere viva, è arrivata la batosta in casa contro l’Inter. In quella partita pesò molto l’assenza di Barrientos, che si stava accordando con una squadra del Qatar. Poi però la trattativa è stata interrotta ed è un bene per il Catania che dopo avere perso Lodi e Gomez rischiava di indebolirsi troppo. Il “gol” è il pronostico base, per il resto è difficile scegliere una squadra vincente perché non c’è una chiara favorita e così il pareggio si può provare anche per il supporto di un paio di dati statistici. Il Catania non perde tre partite di fila in Serie A dal dicembre 2009 e poi Livorno e Catania non hanno mai pareggiato in Serie A: quattro vittorie del Livorno e due del Catania nei sei precedenti giocati finora.

Probabili formazioni
LIVORNO: Bardi, Valentini, Emerson, Coda, Schiattarella, Luci, Biagianti, Gemiti, Greco, Emeghara, Paulinho.
CATANIA: Andujar, Alvarez, Legrottaglie, Spolli, Monzon, Plasil, Tachtsidis, Almiron, Leto, Bergessio, Barrientos.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
GOL (1.66, Paddypower)
X (3.25, Paddypower)